Piccolo Corso Biblico

Pag.1
    1         2         3        4


Promemoria della Buona Notizia.

Il Vangelo è la Buona Notizia

home

Commenta




powered by FreeFind


Cerca nella Bibbia





Il Vangelo , "la" Buona Notizia Vangelo (ευαγγέλιον = eu ,buono + angelia=nuove) indicava le buone notizie che venivano date pubblicamente dagli araldi ed anche la mancia che si dava a chi recava una buona notizia. Tra gli antichi greci l' araldo aveva il compito di rendere pubblici gli atti e disposizioni delle autorità civili e religiose. Grande era l'importanza degli araldi, detti kérukes, soprattutto nell'età omerica e conservarono fino al IV secolo a.C. in Atene funzioni di un certo rilievo nelle assemblee popolari. Simili agli araldi greci erano nell'Antica Roma i calatores e gli apparitores, i primi per gli uffici religiosi, i secondi per gli uffici pubblici.
Qual è la Buona Notizia , il Vangelo di Gesù?At 13,32 E noi vi annunziamo la Buona Novella
che
la promessa fatta ai padri si è compiuta,
33 poiché
Dio l'ha attuata per noi, loro figli,
risuscitando Gesù,
come anche sta scritto nel salmo secondo:
Mio figlio sei tu, oggi ti ho generato.

Il Vangelo, cioè la Buona Notizia, la novità storica che deve essere annunciata a tutta l'umanità è Gesù stesso. Il figlio d'uomo/Figlio di Dio , l'uomo con la condizione divina, l'UOMO COMPIUTO . " Mio Figlio sei tu, oggi [ giorno della tua morte/risurrezione ] ti ho generato" come UOMO DEFINITIVO. L'opera divina, la creazione è COMPIUTA E DEFINITIVA, nell'UOMO!


L'uomoDio Io sono è una delle espressioni con cui si nomina Dio nell'ATGv 8,42 «Se Dio fosse vostro padre, mi amereste, perché da Dio sono uscito e vengo; non sono venuto da me stesso, ma lui mi ha mandato.
Gv 8,28 «Quando avrete innalzato il Figlio dell'uomo,
allora conoscerete che
Io Sono
// e che non faccio nulla da me stesso, ma parlo come il Padre mi ha insegnato.

Gv 13,19 Ve lo dico fin d'ora, prima che accada, perché, quando sarà avvenuto, crediate che Io Sono.
Gv 8,58 «In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono».
Gv 8,24 Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati».

Dice di Sè Gesù : Io sono. Gesù è Dio.
Dicono di Lui :
Mc 1,1 Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio.
Lc 1,35 «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio.
Lc 3,38 Gesù, ...figlio di Enos, figlio di Set, figlio di Adamo,
figlio di Dio.
Mc 3,11 Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!»
Lc 22,70 Allora tutti dissero: «Tu dunque sei il Figlio di Dio?». Ed egli rispose loro: «Voi ( stessi ) dite che Io sono».
Mt 14,33 Quelli che erano sulla barca si prostrarono davanti a lui, dicendo: «Davvero tu sei Figlio di Dio!».
Mt 27,54 Il centurione, e quelli che con lui facevano la guardia a Gesù, alla vista del terremoto e di quello che succedeva, furono presi da grande timore e dicevano: «Davvero costui era Figlio di Dio!».

Dice l'autore de l'Apocalisse :
Ap1,1 Rivelazione di Gesù Cristo, al quale Dio la consegnò per mostrare ai suoi servi le cose che dovranno accadere tra breve.
Ap 21,6 E mi disse: «Ecco, sono compiute! Io sono l'Alfa e l'Omèga, il Principio e la Fine.
Ap 22,13 Io sono l'Alfa e l'Omèga, il Primo e l'Ultimo, il Principio e la Fine.
Sono espressioni polari che indicano i due estremi e tutto ciò che vi è compreso. Qui significa " tutto" (creazione-storia) e identifica Dio.
Ap1,«Non temere! Io sono il Primo e l'Ultimo, 18 //e il Vivente. Ero morto, ma ora vivo per sempre e ho le chiavi della morte e degli inferi.

Dice di sè Gesù : Io sono Alfa e Omèga , Principio e Fine.! ... Primo e Ultimo. Gesù è la creazione tutta, lo spaziotempo compiuto cioè perfetto, definitivo. E' l'UOMO VIVENTE, definitivamente.
Ap 22, 13Colui che è, che era e che viene, l'Onnipotente!
Ap 1, 7Ecco, viene con le nubi e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che lo trafissero, e per lui tutte le tribù della terra si batteranno il petto. Sì, Amen! 8Dice il Signore Dio: Io sono l'Alfa e l'Omèga, Colui che è, che era e che viene, l'Onnipotente!

Dicono i testimoni :
Mt 14,33 Quelli che erano sulla barca si prostrarono davanti a lui, dicendo: «Davvero tu sei Figlio di Dio!».
Mt 16,13«La gente, chi dice che sia il Figlio dell'uomo?». 14Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti». 15Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». 16Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». 17E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato,
ma [ te lo ha rivelato ]
il Padre mio che è nei cieli.
Gv 1,18 Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.
Gv 1,32Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. 33Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: «Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo». 34E io
ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».

Dio è come Gesù. Gesù è la piena rivelazione di Dio.

Gli evangelisti Le prime comunità cristiane hanno tramandato Gesù attraverso 4 narrazioni
1-Il Vangelo, cioè Gesù, secondo Matteo
2-secondo Marco ( Mc 1,1 Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio.)
3-secondo Luca ( narrazione che comprende il libro degli "Atti degli Apostoli".
4-secondo Giovanni

I nomi degli autori corrispondono a 4 redattori finali degli scritti considerati dalla Chiesa primitiva come testi fondamentali per la fede in Gesù. Evangelisti erano chiamati sia i predicatori del Vangelo che gli scrittori del Vangelo.

Atti 21, 8: «Ripartiti il giorno dopo, giungemmo a Cesarea; ed entrati in casa di Filippo l'evangelista,
che era uno dei sette
( i primi diaconi) , restammo da lui»
2Timoteo 4, 5 «Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze,
svolgi il compito di evangelista,
adempi fedelmente
il tuo servizio ( alla comunità )»

Ireneo di Lione che nel suo Adversus Haereses, scritto nel II secolo, molto succintamente, così informava su questi personaggi:

« Così Matteo scrisse nella lingua degli Ebrei il primo vangelo, al tempo in cui Pietro e Paolo evangelizzavano Roma e vi fondarono la Chiesa. Dopo la partenza di questi ultimi, Marco, discepolo e interprete di Pietro, mise per scritto quello che Pietro predicava. Dal canto suo Luca, il compagno di Paolo, consegnava in un libro il vangelo che il suo maestro predicava. Poi Giovanni, il discepolo del Signore, quello che si era addormentato sul suo petto, pubblicò anche lui un vangelo quando si trovava a Efeso in Asia » (Adv. Hae. III Preliminare).

Nelle prime comunità cristiane vangelo era diventato un termine tecnico che indicava la predicazione apostolica su Gesù che suscitava e nutriva la fede in Lui . I vangeli poi erano gli scritti che raccoglievano la predicazione apostolica e inauguravano un nuovo genere letterario e che venivano redatti per tutte le comunità . Così il prologo del vangelo secondo Luca:
Lc1,1 Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, Racconti ordinati degli avvenimenti accaduti in Palestina e che riguardavano Gesù ne esistevano molti ai tempi di Luca.

2come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio e divennero ministri della Parola, Questi racconti raccoglievano gli eventi di Gesù così come li narravano i testimoni oculari , eminentemente i 12, i discepoli inviati ( apostoli) da Gesù ad " amministrare" la Sua Parola a tutta l'umanità..

3così anch'io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, Ma quali di questi scritti i erano affidabili e quali no?. Luca decide di raccontare anche Lui Gesù ma facendo ... ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi , come fanno gli storici, in modo ordinato secondo una prospettiva : un resoconto per Teofilo.

4in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.
Il 3° vangelo , che comprende anche il libro detto " Atti degli Apostoli" , è un vangelo scritto per un personaggio giudeo illustre, quindi colto, divenuto cristiano. Il vangelo secondo Luca è scritto quindi per chi è già credente , un vangelo che fornisce basi storiche oltre che teologiche alla fede.

Anche Paolo annunciava un suo vangelo.

Rm 16,24 25   il vangelo che io annunzio // e il messaggio di Gesù Cristo,
secondo la rivelazione del mistero taciuto per secoli eterni,
26 ma rivelato ora e annunziato mediante le scritture profetiche, per ordine dell'eterno Dio,
a tutte le genti perché obbediscano alla fede,..
Rom 1:16 Io infatti non mi vergogno del
Vangelo, perché è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo, prima, come del Greco. 17...come sta scritto: Il giusto per fede ( nel vangelo , che è Gesù ) vivrà ( per sempre con Dio ).
Col 1,3 Noi rendiamo continuamente grazie a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, nelle nostre preghiere per voi, 4 per le notizie ricevute della vostra fede in Cristo Gesù, e della carità che avete verso tutti i santi, 5 in vista della speranza che vi attende nei cieli. Di questa speranza voi avete già udito l'annunzio
dalla parola di verità del vangelo 6 che è giunto a voi, come pure in tutto il mondo fruttifica e si sviluppa

Troviamo i in Marco l' annotazione :
Mc 13, 14 Quando vedrete l'abominio della devastazione presente là dove non è lecito - quello che  legge , comprenda -, allora quelli che si trovano nella Giudea fuggano sui monti.

"chi legge" è il lettore, il ministro che deve leggere il testo alla comunità e che qui è chiamato a comprendere bene il testo per spiegarlo agli uditori. Il Vangelo è Gesù, mentre i vangeli sono scritti teologici su Gesù redatti da evangelisti per i lettori-ministri delle comunità cristiane .
La Buona Notizia

La Bibbia CEI traduce con lo stesso termine " vita" tre diversi vocaboli in greco : bios, psichè, zoe. Bios indica la vita biologica, psichè indica la vitalità umana , zoe indica la Vita di qualità divina, la Vita che supera la morte, la Vita di qualità eterna o Vita eterna. Per indicare la vita-zoe verrà usato il maiuscolo Vita. (E' il minimo che i vescovi potevano fare) Gesù identifica se stesso come " Figlio dell'Uomo", o " Figlio d'Uomo" che per Lui non significa semplicemente " uomo" ma Colui che è ha in Sè per natura la Vita divina (zoe) cioè l' UOMO COMPIUTO ( PERFETTO) che per questo risorge da morte.

Io sono la Via , la Verità, la Vita ( eterna)
Gv 14,6 «Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
Io sono la risurrezione e // la Vita ( eterna)
Gv 11,25 «Io sono la risurrezione e la Vita;
chi crede in me, anche se muore, vivrà;

Io sono venuto per dare la Vita all'uomo
Gv 10,10 io sono venuto perché abbiano la Vita
e l'abbiano in abbondanza ( pienezza).


1Gv 1,1 Quel che era dal principio,
quel che abbiamo udito, quel che abbiamo visto con i nostri occhi, quel che abbiamo contemplato
e che le nostre mani hanno toccato della Parola della Vita

2 (poiché la vita è stata manifestata e noi l'abbiamo vista e ne rendiamo testimonianza,
e vi annunziamo la vita eterna che era presso il Padre e che ci fu manifestata),
3 quel che abbiamo visto e udito, noi lo annunziamo anche a voi, perché voi pure siate in comunione con noi;
e la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo.
4 Queste cose vi scriviamo perché la nostra gioia sia completa.


Dice di Sè Gesù : Io sono l'Uomo ( o Figlio dell'Uomo )
Dice di Sè Gesù : L'Uomo morirà
Dice di Sè Gesù : L'Uomo risorgerà da morte!
Dice Gesù : L'Uomo darà la Sua Vita agli uomini

Eb 2,6 in un passo della Scrittura qualcuno ha dichiarato:

Che cos'è l'uomo perché di lui ti ricordi // o il figlio dell'uomo perché te ne curi?

Lc 19,10
Il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».
Gv 17,2 Tu ( Padre) gli ( a Gesù) hai dato potere su ogni essere umano,

perché egli dia la Vita eterna a tutti coloro che gli hai dato.

Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la vita eterna.
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la Vita
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la Vita, ma l'ira di Dio rimane su di lui.
Gv 5,24 In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita.
Gv 5,26 Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la Vita in se stesso,
Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,57 Come il Padre, che ha la Vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me.

La testimonianza-vangelo di Giovanni :
1Gv 5,11 E la testimonianza è questa: Dio ci ha donato la Vita eterna e questa Vita è nel suo Figlio.
1Gv 5,12 Chi ha il Figlio [ in sè ] , ha la Vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la Vita.

Gesù è venuto a cercare l'uomo per dargli la Sua Vita.
La Novità che è la Buona Notizia è Gesù che dona all'umanità la Sua Vita divina !

Perchè il dono della Vita divina?Mt 20,28 il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e // dare la propria Vita in riscatto per molti.

Gesù è il Figlio dell'Uomo e il Figlio di Dio, è l' Uomo Definitivo che dona la Sua Vita che è divina- agli uomini così che diventino -come Lui- UOMINI e crescano fino ad essere COMPIUTI ; morendo, risorgano, riscattati, redenti, liberati, salvati dalla morte, per sempre UOMINI DEFINITIVI. Questa è la BUONA NOTIZIA.
Gv 10,28 ..alle mie pecore ... Io do loro la Vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano.

Come si riceve la Vita di Gesù? 1- dalla Sua Parola.

Gv 6,63
È lo Spirito che dà la Vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sonoVita.
Gv5, 24In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola
e crede a colui che mi ha mandato,

ha la Vita eterna
perchè
Gv 17,3 Questa è la Vita eterna:
che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.
... attraverso le parole dei testimoni della mia predica-azione ; e chi ha la Vita eterna
non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita.
avendo accolto-creduto alla mia Parola-promessa, ha scelto la Vita e questa scelta è già un autogiudizio di salvezza // compimento. Ha ricevuto la Mia Vita//Spirito quindi ha in sè la Vita eterna e se cresce in essa con perseveranza si compirà come UOMO ed alla morte risorgerà UOMO DEFINITIVO
25In verità, in verità io vi dico: viene l'ora - ed è questa
in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio
non si tratta di cadaveri : i cadaveri non possono udire la voce, si tratta dell'umanità che non ha in se stessa -per natura- la Vita eterna che supera la morte ( questi sono i morti) che avrà la possibilità di ascoltare il Vangelo//Gesù, attraverso i Vangeli, le parole dei testimoni da Lui scelti ed autorizzati.
e quelli che l'avranno ascoltata,

ascoltata, compresa, creduta, attivata...
Vivranno.
supereranno la morte , risorgeranno UOMINI DEFINITIVI.

L'escatologia giudaica ( cf Daniele 12) prevedeva un giudizio universale -sulla base della "Legge" mosaica- alla fine dei tempi, dopo una risurrezione universale dei cadaveri; qui Gesù riafferma che "l'ora (del giudizio) è questa", cioè il giudizio universale inizia con l'accoglienza o il rifiuto della Sua Vita eterna. La Vita eterna si ha "ora", nello stesso istante in cui si crede in Gesù e lo si accoglie con fede facendo secondo il suo insegnamento v. Questa v è una buona notizia.

Con l'acoglienza di Gesù// Vita eterna nella fede, il destino dell'uomo divenuto UOMO cambia : non più destinato al fallimento// morte ma alla Vita eterna.

26Come infatti il
Padre ha la Vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la Vita in se stesso,
27e gli ha dato il potere di giudicare, perché
è Figlio dell'uomo.
Gesù può giudicare donando la Sua Vita : il suo dono opera un giudizio , una separazione tra chi crede e chi rifiuta
28Non meravigliatevi di questo: viene l'ora

[ - ed è questa -]

in cui
tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce
l'ora è questa , quella in cui Gesù offre la Vita all'umanità : in Giovanni l'"ora" è quella della croce, in cui Gesù , morendo , " rende lo Spirito" disponibile per l'umanità. La risurrezione che i farisei attendevano seguendo Dn 12 , avviene " ora". Non si tratta di risurrezione di cadaveri ma d itutti gli uomini che come i farisei sono " nei sepolcri ", sono morti perchè non hanno in sè la Vita eterna a causa della loro autosufficienza rispetto a Gesù.
29e usciranno,
usciranno dai secolcri che erano il simbolo della morte da cui non si può uscire : accogliendo la Parola//Gesù riceveranno la Vita eterna
quanti fecero il bene
Si tratta di fare il bene : opere. Qual è l'"opera" richiesta da Gesù ?
Gv 6, 28Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». 29Gesù rispose loro: «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».

L' unica " opera" umana che introduce nella Vita eterna è l'" opera" della FEDE.
per una risurrezione di Vita

Chi risponde ( scelta) con FEDE alla Parola-promessa di Gesù, entra nella Vita.
Coloro che accolgono la Vita eterna adesso, ora, la Vivono subito come risorti dalla morte ( intesa come mancanza di Vita definitiva) . Mentra l'escatologia giudaica era una escatologia futura ( in futuro Dio compirà il suo Regno) quella cristiana è una escatologia presente : la Vita eterna si vive subito, tutti insieme, nella comunità di Gesù, ( il Suo Regno) fino a compiersi come UOMINI e risorgere DEFINITIVI nella morte
e quanti fecero il male per una
risurrezione di condanna.
parallelismo letterario che rinforza l'espressione parallela precedente. Gv riprende il linguaggio di Dn 12 ma lo inserisce nella escatologia presente . Fare il male è non credere a Gesù.

Gesù rivela Dio come Colui che non giudica nè condanna : è l'uomo che rifiutando la Vita di Gesù si autocondanna alla Morte eterna o Morte seconda .
Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico:
chi crede ha la Vita eterna.

2- dal Suo Corpo-Sangue

Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico:
se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la Vita.
Gv 6,33 Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e
dà la Vita al mondo».
Gv 6,35 Gesù rispose loro:
«Io sono il pane della Vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!
Gv 6,40 Questa infatti è
la volontà del Padre mio:
che
chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la Vita eterna;
e io lo risusciterò nell'ultimo giorno».

Gv 6,51 Io sono il pane vivo, disceso dal cielo.
Se uno mangia di questo pane Vivrà in eterno
e il pane che io darò è la mia carne
per la Vita del mondo».
Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico:

se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la Vita.

Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue
ha la Vta eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,27 Datevi da fare non per il cibo che non dura,
ma per
il cibo che rimane per la Vita eterna e che il Figlio dell'uomo vi darà.
Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».


per la sola opera della Fede

GESU' E' LA BUONA NOTIZIA PER TUTTA L'UMANITA' l' "UOMO" DEFINITIVO.
Egli è la Verità della Creazione, la Verità sull'uomo , su Dio e sulla storia, senso e compimento dell'esistenza umana cioè la sua " salvezza " .

Gv 5,21 Come il Padre risuscita i morti e dà la Vita, così anche il Figlio dà la Vita a chi egli vuole.
1Gv 5,9 la testimonianza di Dio è quella che egli ha reso al Figlio suo.
1Gv 5,10 Chi crede nel Figlio di Dio ha questa testimonianza in sé; 11 E la testimonianza è questa:

Dio ci ha dato la Vita eterna, e questa Vita è nel Figlio suo.
12 Chi ha il Figlio ha la Vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la Vita

e chi non crede a Dio, lo fa bugiardo, perché
non crede alla testimonianza che Dio ha resa al proprio Figlio.

Gv 9,35 «Tu, credi nel Figlio dell'uomo?».Gesù cioè SalvatoreIl giudizio che i giudei si attendevano :

Dn 7, 23 Egli dunque mi disse: «La quarta bestia significa che ci sarà  sulla terra un quarto regno diverso da tutti gli altri e divorerà  tutta la terra, la schiaccerà  e la stritolerà . 26
Si terrà  poi il giudizio e gli sarà  tolto il potere, quindi verrà  sterminato e distrutto completamente. 27Allora il regno, il potere e la grandezza dei regni che sono sotto il cielo saranno dati al popolo dei santi dell'Altissimo, il cui regno sarà  eterno e tutti gli imperi lo serviranno e gli obbediranno».
Dn 2, 12, 2Molti di quelli che dormono nella regione della polvere si risveglieranno:
gli uni
alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per l'infamia eterna.
Dn 7,9Io continuavo a guardare, quand'ecco furono collocati troni e un vegliardo si assise. La sua veste era candida come la neve e i capelli del suo capo erano candidi come la lana; il suo trono era come vampe di fuoco con le ruote come fuoco ardente. 10
Un fiume di fuoco scorreva e usciva dinanzi a lui, mille migliaia lo servivano e diecimila miriadi lo assistevano. La corte sedette e i libri furono aperti. .. 11 e vidi che la bestia fu uccisa e il suo corpo distrutto e gettato a bruciare nel fuoco. 17 18ma i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, in eterno».
Dn 3,88 Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore, lodatelo ed esaltatelo nei secoli, perché
ci ha liberati dagl'inferi, e salvati dalla mano della morte, ci ha liberati dalla fiamma ardente, ci ha liberati dal fuoco.

In un determinato momento della storia il Verbo/Logos/Sapienza che crea e sostiene la creazione ... At 17,28 In lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo si incarna, si manifesta nella storia come UOMO . Lo Spirito Divino sposa la vergine Maria di Nazareth. Maria è l' "immacolata concezione" la creazione immacolata ricapitolata in un essere umano . Maria, sposa dello Spirito/Vita di Dio , dà da alla luce Gesù , l' uomodio . Il Verbo-uomo che ricapitola in se stesso tutto il creato lo infonde della sua divinità, lo unisce al Creatore . E' lo sposalizio tra Verbo e creazione, tra Spirito e materia , tra Cielo e terra .

L'uomodio Gesù possiede in se stesso lo Spirito divino ovvero la Vita di qualità  divina ( zoe) , la Vita dell'eterno . Gesù non si oppone al disegno di Dio perchè ne condivide lo " Spirito" , lo realizza fino a portarlo a compimento. In se stesso! E' Lui l'Uomo Vero, Compiuto, Perfetto, Definitivo. Lui è la Buona Notizia.

Gv 11,23Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà».
24Gli rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno».
Marta rappresenta nel racconto la Tradizione giudaico-farisaica che sulla base del libro Daniele credeva in una fine di questo mondo come di un suo rinnovamento con tanto di risurrezione dei cadaveri, giudizio universale e retribuzione definitiva ( premio o castigo) . La risurrezione quindi si pensava fosse riferita ai cadaveri e la vita eterna fosse data solo ai giusti dopo il giudizio come premio della loro osservanza religiosa.
25Gesù le disse:
«Io sono la risurrezione e //la Vita;

Gesù smentisce le credenze giudaiche annunciando che la risurrezione non è un automatismo della natura umana e della storia : Lui è la risurrezione cioè ( parallismo letterario) Lui è la Vita eterna. Chi mangia di Lui ha in sè la Vita ed avendo la Vita eterna in sè risorge da morte, cioè la supera e continua a Vivere questa Vita.

chi crede in me,
anche se muore, Vivrà;
// 26
chiunque Vive e crede in me, non morirà in eterno.
Credi questo?».
Gesù dona la Sua Vita divina all'uomo che crede in Lui subito,non come premio di una osservanza religiosa ma gratis , e annuncia che risorgono i Viventi della Sua Vita, non i cadaveri! 27Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo».

La risposta di Marta dimostra che non ha ancora conosciuto-capito Gesù : Il Cristo -con l'articolo- è quel Cristo ( messia) che si attendevano i giudei. Per i cristiani Gesù è Cristo ( messia) ma non "il" Cristo dei Giudei. Marta non crede ancòra nelle Parole-promesse di Gesù, è ancora nella fede nella tradizione e questo le impedisce di accogliere la Buona Notizia, il Vangelo di Gesù, è ancora " morta" all'eternità. Il compimento della creazione-storia- sarà  un intervento che Dio svolgerà secondo un paradigma diverso.

L'evangelizzazioneMt 13,41 Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli,

Gli angeli sono i messageri di Dio. I messaggeri-angeli di Gesù sono gli evangelisti e gli evangelizzatori.
La venuta del Figlio dell'Uomo Mt 19,28 E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: voi che mi avete seguito,
quando
il Figlio dell'uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, alla rigenerazione del mondo,
Gesù in croce, sul Suo trono di gloria -perchè risorto- sarà la rigenerazione del creato tutto : l'Uomo risorto rigenera il Creato. L'Uomo ha in Sè tutto il creato COMPIUTO, PERFETTO e risorgendo lo ri-genera DEFINITIVO, ETERNO
siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù d'Israele.
I 12 discepoli avranno il loro trono su cui siederanno come giudici del popolo di Dioi. I 12 faranno qualcosa che provocherà un giudizio, una separazione nell'umanità.
Gv 5,27 èDio] gli ha dato il potere di giudicare, perché è Figlio dell'uomo.
Mt 13,41
Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli,
i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono iniquità
I 12 saranno i messaggeri di Gesù ( angeli significa messageri) nel mondo , saranno i messageri del VANGELO Gesù.
Mt 16,27 Perché
il Figlio dell'uomo sta per venire nella gloria del Padre suo , con i suoi angeli,
( la chiesa, la comunità degli Uomini che hanno la Vita)
e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni.
ognuno sarà posto di fronte al Vangelo dell'UOMO Gesù e dovrà scegliere se credere e fare secondo l'Uomo ( le azioni) , determinando in questo modo il proprio destino
In verità io vi dico: vi sono alcuni tra i presenti che non moriranno,
prima di
aver visto venire il Figlio dell'uomo con il suo regno».
La seconda venuta di Gesù nel mondo qui citata non avverrà in una fantasiosa fine del mondo come suggerisce la mentalità religiosa ma avviene subito dopo la Sua risurrezione , tant'è che viene annunciato che molti Suoi contemporanei saranno testimoni di essa.
Mt 26,63 il sommo sacerdote gli disse: «Ti scongiuro, per il Dio vivente, di dirci se sei tu il Cristo, il Figlio di Dio».
64 «Tu l'hai detto - gli rispose Gesù -; anzi io vi dico:
d'ora innanzi
vedrete il Figlio dell'uomo seduto alla destra della Potenza e venire sulle nubi del cielo
Mt 24,27 I come la folgore viene da oriente e brilla fino a occidente,
così sarà
la venuta del Figlio dell'uomo.
Mt 24,37 Come furono i giorni di Noè, così sarà
la venuta del Figlio dell'uomo.
Sarà improvvisa , nessuno se la aspettava, nè i giudei nè i pagani.
Mt 24,39 e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell'uomo.
Mt 24,44 Perciò anche voi tenetevi pronti perché,
nell'ora che non immaginate, viene il Figlio dell'uomo.
sarete anche voi sottoposti alla prova//giudizio della fede in Lui
Lc 21,36 Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere
e di
comparire davanti al Figlio dell'uomo».
Lc 18,8
Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».
Lc 6,22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando
e vi insulteranno e
disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo.
La venuta è l'evangelizzazione e chi evangelizza -come fu per Geù- è soggetto a calunniae persecuzione .
Mt 26,24
Il Figlio dell'uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell'uomo dal quale il Figlio dell'uomo viene tradito! Meglio per quell'uomo se non fosse mai nato!».
Mc 8,38 Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi».

Gesù ha per natura lo Spirito//Vita di Dio.
Dona la sua Parola che -dice Lui- è Spirito ed è Vita, alla umanità che incontra.
La Sua Parola opera segni ( miracoli e prodigi) che testimoniano pubblicamente che in Lui è la Vita di Dio.
Alcuni rispondono con la fede, altri con il rifiuto, altri ancora con l'opposizione violenta.
Un gruppo di giudei da Lui scelti ed un gruppo di credenti anche non giudei ( pagani ) diventano suoi discepoli ; ad essi dona lo Spirito per la comprensione della Sua Parola affinchè sappiano farla comprendere a tutti ( perchè : Mt 13,19 Ogni volta che uno ascolta la parola del Regno e non la comprende, viene il Maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore: )
Prima di morire istituisce un memoriale di Sè: il pasto di Comunione che dona la Sua Vita//Spirito nella Sua Umanità Compiuta ( Corpo e Sangue).
Gesù viene ucciso : emette lo Spirito rendendolo disponibile per tutti i credenti . Prima lo effonde sui 12 ( 11 e Maria, la Pentecoste).
Questi vengono da Lui inviati ad evangelizzare il mondo ( tutta l'umanità) donando lo Spirito che è in loro come Parola e come segni ( miracoli e prodigi).
Alcuni nelle comunità diventano loro discepoli che raccolgono la loro Parola memorizzandola. Poi altri la mettono per iscritto ed altri ancora redigono alcuni " vangeli" ( gli evangelisti) .
Il concilio delle comunità cristiane ( verso il 150-180) ne sceglie 4 (numero che indica la totalità) perchè contengono la totalità degli insegnamenti di Gesù necessari per la FEDE e per la VITA cristiana.

I 4 vangeli sono stati scritti per i Lettori delle comunità i quali devono conoscere bene tutta la predicazione apostolica per farli comprendere ai fedeli. La Buona Notizia non suscita magicamente la FEDE : è necessaria l'opera della evangelizzazione che si fonda su questo percorso storico della Parola che produce la preparazione continua dei Lettroi-evangelizzatori.




L'evangelizzazione :
Gv 13,20 In verità, in verità io vi dico: chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato». Il Padre che dona la Vita.Il primo dei discepoli-inviati-evangelizzatori è quello che si identifica in Gesù e nella sua Missione di vivere e proporre il "Progetto del Padre", la Sua volontà, l'UOMO. Il discepolo-inviato-evangelizzatore con cui Gesù si indentifica ( lo abbraccia) è quello che come Lui è servo di tutti ( diacono) perchè ha rinnegato se stesso ( è ultimo nella società, non cerca vantaggi nella vita sociale) ed ha preso su di sè la " croce" della evangelizzazione. Chi lo ascolta è come se ascoltasse Gesù stesso // chi lo accoglie è come se accogliesse Gesù stesso e il Padre ( quindi lo Spirito) , ( Mt 10,40 ; Mt 18,5 ; Lc 9,48).

Mc 6,1Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi
[ gesto che facevano i giudei quando rientravano in giudea da un territorio di pagani; il gesto indica che hanno ascoltato ma non accolto Gesù, , hanno scelto di rimanere separati da Lui // pagani ]
come testimonianza per loro ».

[ per loro = a loro favore. Non è un gesto di ritorsione ma un annuncio : chi non crede in Gesù non riceve la Vita , ma può sempre cambiare idea! ].


top



Pag.  1
    1         2         3        4

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito èsotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY