Piccolo Corso Biblico



Il progetto di Dio .

Il Padre Creatore.

Molti vagano nel mondo chiedendosi continuamente : devo girare a destra o a sinistra, quale sarà la volontà di Dio? Vagano cercando Dio e il suo progetto "su di loro". Sono vittime della disinformazione religiosa. E' la follìa.

Ger 23,16 Così dice il Signore degli eserciti: «Non ascoltate le parole dei profeti che profetizzano per voi; essi vi fanno vaneggiare, vi annunciano fantasie del loro cuore, non quanto viene dalla bocca del Signore.

Col 1, 9.. non cessiamo di pregare per voi // e di chiedere che abbiate piena conoscenza della sua volontà, con ogni sapienza e intelligenza spirituale

“ Il Signore ci sorprende sempre: quando ci mettiamo ad ascoltarlo veramente, le nubi svaniscono, i dubbi cedono il posto alla verità, le paure alla serenità, e le diverse situazioni della vita trovano la giusta collocazione”.

Franceso Papa. Angelus 21.7.2019

La Parola Creatrice.

280 La creazione è il fondamento di tutti i progetti salvifici di Dio


CUCC ( Catechismo Universale della Chiesa Cattolica . Libreria Vaticana editrice)


1-Il Progetto di Dio è : CreazioneCome e quando sia nato il mondo è mistero affidato alla scienza. La Rivelazione divina dice il perchè, il senso della Creazione. Il Dio che si è rivelato nella storia di Israele è il dio Creatore

Gn 1,1 in principio Dio creò il cielo e la terra.
cielo e terra - espressione polare che indica " tutto"

" Che cosa significa Creatore "?

Tutti i libri della Bibbia ( sia quella ebraica , l'AT, che quella cristiana, il NT) non sono nè cronaca nè rivelazione di cose occulte, ma più semplicemente sono teologia.

L'evento storico-salvifico paradigmatico per Israele è l'Esodo dall'Egitto. Nella riflessione teologica sull'evento dell'Esodo (e paradigmaticamente per tutti gli eventi salvifici) Israele scopre Dio come Creatore//Signore di tutto.

Sal 134,5 Io so che grande è il Signore, il nostro Dio sopra tutti gli dèi. 6 Tutto ciò che vuole il Signore, egli lo compie in cielo e sulla terra, nei mari e in tutti gli abissi 7 Fa salire le nubi dall'estremità della terra, produce le folgori per la pioggia, dalle sue riserve libera i venti.8 Egli percosse i primogeniti d'Egitto, dagli uomini fino al bestiame.9 Mandò segni e prodigi in mezzo a te, Egitto, contro il faraone e tutti i suoi ministri.10 Colpì numerose nazioni e uccise re potenti:11 Seon, re degli Amorrèi, Og, re di Basan, e tutti i regni di Cànaan.

Il mondo è terra abitata e il pensiero biblico lo coglie storicamente. Nella mentalità antica dire storia e dire creazione significava indicare uno stesso fenomeno .

Creatore : non si tratta di un termine scientifico che indica un processo osservabile ma di un termine teologico che indica ciò che la ragione umana ha compreso della Rivelazione Divina quanto al significato del mondo : creazione divina , un Progetto che si compie nella storia.

Nell'esodo Dio si rivela Signore Signore della storia ( la orienta secondo il Suo disegno salvifico) e Signore della creazione ( maneggia tutte le grandi forze della natura secondo il Suo Disegno) .

Dio è il Signore della storia = Dio è Signore della creazione .
Egli fa storia con la Sua PAROLA = Egli crea con la Sua PAROLA.
Is 45,12 Io ho fatto la terra e su di essa ho creato l'uomo; io con le mani ho dispiegato i cieli e // do ordini a tutto il loro esercito.
Is 44, 24 Dice il Signore, che ti ha riscattato e ti ha formato fin dal seno materno:«Sono io, il Signore, che ho fatto tutto, che ho dispiegato i cieli da solo, ho disteso la terra; chi era con me? 25Io svento i presagi degli indovini, rendo folli i maghi, costringo i sapienti a ritrattarsi e trasformo in stoltezza la loro scienza; 26confermo la parola del mio servo, realizzo i disegni dei miei messaggeri.
1Cor 12,6 vi sono diverse attività, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.
lett. opera tutte le cose in ciascuno.

Il cosmo è un evento, un processo che accade continuamente. La creazione è storia e la storia è creazione. La creazione diviene nella storia.Sal 92 92:1 Il Signore regna, si ammanta di splendore; il Signore si riveste, si cinge di forza;rende saldo il mondo, non sarà mai scosso . 2 Saldo è il tuo trono fin dal principio, da sempre tu sei.3 Alzano i fiumi, Signore, alzano i fiumi la loro voce, alzano i fiumi il loro fragore.4 Ma più potente delle voci di grandi acque, più potente dei flutti del mare, potente nell'alto è il Signore.

La narrazione mitica della creazione ( Gn1,1ss) presenta la Sapienza divina che con la PAROLA crea ogni cosa.

Gn 1, 3Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu.

La Parola creatrice è una immagine della Sapienza di Dio artefice di tutto.La Sapienza non è un mistero occulto ma è una persona che Parla ( immagine letteraria per Dio stesso)

Pr 8, 22
Il Signore mi ha creato come inizio della sua attività, prima di ogni sua opera, all'origine. 23Dall'eternità sono stata formata, fin dal principio, dagli inizi della terra. 24Quando non esistevano gli abissi, io fui generata, quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d'acqua; 25prima che fossero fissate le basi dei monti, prima delle colline, io fui generata, 26quando ancora non aveva fatto la terra e i campi né le prime zolle del mondo. 27Quando egli fissava i cieli, io ero là; quando tracciava un cerchio sull'abisso, 28quando condensava le nubi in alto, quando fissava le sorgenti dell'abisso, 29quando stabiliva al mare i suoi limiti, così che le acque non ne oltrepassassero i confini, quando disponeva le fondamenta della terra, 30io ero con lui come artefice ed ero la sua delizia ogni giorno: giocavo davanti a lui in ogni istante, 31giocavo sul globo terrestre, ponendo le mie delizie tra i figli dell'uomo.

Il Vangel di Gv riprende questo testo :

Gv1,1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.

All'origine di tutto c'è una SAPIENZA DIVINA (un Progetto Sapiente) che agisce PARLANDO.Essa si è fatta UOMO : Gesù. Il PROGETTO si è fatto UOMO.14E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.

La Sapienza è il Progetto creativo di Dio : incarnandosi come UOMO (Gesù) essa rivela che l'UOMO-GESU' è tutto il Progetto divino. La Creazione perfettamente Compiuta.
Il senso
Qual è il senso degli interventi di Dio nella storia, della Sua rivelazione -creazione?

I sapienti indicano con una parola ciò che emerge come evidenza dagli interventi divini : shalom.

Questa parola nelle lingue semitiche indica la " pienezza di vita umana." Spesso tradotto con pace indica sia il desiderio più profondo di felicità piena perfetta e definitiva comune a tutti gli uomini, sia l'obiettivo che si può intravedere negli eventi della rivelazione divina.

Dio si è rivelato nella storia come Colui che vuole portare Israele ( e tutta l'umanità) ad una pienezza di vita definitiva ( Shalom ) . Salvezza, nel contesto biblico significa "pertanto compimento del progetto divino di " Pienezza di vita umana". Negli eventi che stanno tra ogni sua "promessa" ( di Pienezza di vita) ed il relativo "compimento" la storia è compenetrata da una azione divina che dimostra di voler portare l'umanità ad una condizione definitiva di Pienezza di vita o salvezza . Questo fa sì che tutta la storia sia " storia di salvezza "

Dio fa creazione-storia per mezzo della sua " PAROLA" che è una PROMESSA ; annunciata da Suoi profeti si svolge verso un compimento come salvezza ( compimento nella perfezione ). Lungo la storia di Israele Dio si è rivelato : per mezzo dei Suoi profeti ha annunciato//promesso eventi che poi si sono sempre compiuti. Tutta la storia di Israele- nella riflessione teologica dei sapienti- si è svolta tra promessa divina e compimento.

Il Signore :
- crea con la Sua PAROLA.
- orienta la storia con la Sua PAROLA,
- compie ( cioè salva) la creazione-storia con la Sua PAROLA !
Israele si è sentito chiamato da Dio ad annunciare a tutti i popoli questo " progetto Divino" rivelatosi nella sua storia

E Dio si è rivelato come un Dio fedele!

Dt 7,9 Riconosci dunque il Signore, tuo Dio: egli è Dio, il Dio fedele,
Dt 32,4 Egli è la Roccia: perfette le sue opere, giustizia tutte le sue vie;
è un Dio fedele e senza malizia, egli è giusto e retto.
Is 65,16
il Dio fedele;

Poichè ciò che Egli ha promesso nella storia sempre si è compiuto Dio è un " Dio fedele" , mantiene//compie ciò che promette, quindi è degno di fiducia .

Nella Parola-Promessa di Dio si può avere FEDE.L'azione dell'uomo nella storia
Nel contesto dell'azione creativa di Dio nella storia c'è l'uomo che agisce con libertà L' 'uomo, che per natura tende ad una pienezza di vita , messo di fronte alla promessa divina di portarlo a questo compimento ( shalom) di fatto nella storia si trova ad avere sempre una vita tribolata.

Il sapiente cerca nella rivelazione divina risposte sul perchè di questa tribolazione.

Nei racconti del Genesi egli coglie il mondo come realtà  di male . La creazione-storia è anche azione dell'uomo e non sempre orientata al progetto divino .

L'azione malvagia dell'uomo nella storia contrasta lo svolgersi storico del Progetto divino di salvezza , la ritarda. L'umanità-Israele mostra -nei fatti- di non aver fede nella Rivelazione Divina e nel Suo Progetto.
L' uomo si autodetermina fuori dal disegno creativo, vuole compiersi nella storia , raggiungere la perfezione del suo essere in contrasto con il Progetto divino che è governato da una Legge Morale Naturale , fa il male : pecca .



Nella storia sorgono gli imperi, potenze che hanno tendenze universaliste che cercano di dominare il caos del mondo e della storia , di ridurlo ad un ordine che porti benessere per tutti ma causano di fatto ancor più tribolazione .

Le potenze finiscono per farsi la guerra , distruggono , uccidono : c'è sempre violenza, sopruso, fame, sofferenza, ingiustizia , oppressione. Il male è universale

Il male/peccato è una realtà  costante nella storia e perciò presente fin dalle origini ; è una forza che si oppone al disegno creativo/salvifico di Dio, agisce nella storia come decreazione. Per questo la condizione degli uomini nel mondo è tribolata ( peirasmos ) .

Il mondo è creazione e storia : in quanto creazione divina è perfetto ed eterno, in quanto storia è minato dal male liberamente commesso dall'uomo , minato quindi dal fallimento. Dio agisce come Creatore , forza di vita e l'uomo -quando compie il male- agisce come decreatore . Ne consegue che il mondo è una realtà dinamica e la Bibbia lo coglie con il concetto di alleanza : tutto esiste in modo condizionale cioè esiste solo nella relazione vitale con Dio , l'alleanza .

Se il cosmo accoglie questa alleanza la creazione va verso un compimento di perfezione altrimenti va verso il fallimento, la decreazione.



Contrastare l'azione divina creativa-salvifica è il male-peccato : è forza caotizzante , decreativa.

La storia è sempre stata questa : tribolazione . La natura umana storicamente rivela che l'uomo fa sia il bene ( osserva la sua Legge Morale Naturale ) che il male-peccato ( la trasgredisce).

Il peccato è ribellione alla Legge Morale Naturale ( parte della quale è la Legge Divina rivelata ad Israele e centrata intorno ai 10 Comandamenti )

Se la natura umana non cambia, - questo evidenzia la storia di Israele- nessun compimento dell'essere umano nella perfezione, nessuna salvezza, nessuna Shalom, è storicamente possibile. Neppure con la presenza di un favore, di una alleanza divina, poichè l'uomo - così rivela la storia - è incapace di esserle fedele alla sua Legge Naturale.

Solo Dio può cambiare la natura umana e la soluzione a questo problema radicale venne annunciato dai profeti dell'esilio babilonese : Ez 11,19 Darò loro un cuore nuovo, uno spirito nuovo metterò dentro di loro. Toglierò dal loro petto il cuore di pietra, darò loro un cuore di carne, 20perché seguano le mie leggi, osservino le mie norme e le mettano in pratica: saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio. 21Ma su coloro che seguono con il cuore i loro idoli e i loro abomini farò ricadere la loro condotta». Oracolo del Signore Dio.
Ez 36,26 vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne . 27Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme. 28Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri; voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.

Ger 33, 33Questa sarà l'alleanza che concluderò con la casa d'Israele dopo quei giorni - oracolo del Signore -:
porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore. Allora io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. 34Non dovranno più istruirsi l'un l'altro, dicendo: «Conoscete il Signore», perché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande - oracolo del Signore -, poiché io perdonerò la loro iniquità e non ricorderò più il loro peccato».
Ger 32,39
Darò loro un solo cuore e un solo modo di comportarsi, perché mi temano tutti i giorni, per il loro bene e per quello dei loro figli dopo di loro.
Ger 3,15 Vi darò pastori secondo il mio cuore, che vi guideranno con scienza e intelligenza.


La " legge di vita dell'uomo" sarà la stessa " Legge di Vita di Dio" e agirà dal cuore dell'uomo. Lo Spirito di Dio sarà la legge di Vita dell'uomo nuovo.

Soltanto il cuore dell'uomo che ha in sè lo stesso lo stesso Spirito di Dio potrà orientarlo e muoverlo a vivere osservando la la Sua Volontà-Progetto.Il popolo e Dio condurranno la storia secondo lo stesso Spirito, quello di Dio ; la Vita stessa di Dio muoverà dal suo cuore, dal centro del suo essere, l'esistenza e la storia avrà una svolta verso il suo compimento nella pienezza di Vita (shalom). quindi dicevano i profeti :

Ez 18,31
Liberatevi da tutte le iniquità commesse e formatevi un cuore nuovo e uno spirito nuovo. Perché volete morire, o casa d'Israele?
Ger 4,14
Purifica il tuo cuore dalla malvagità, Gerusalemme, perché possa uscirne salva. Fino a quando abiteranno in te i tuoi pensieri d'iniquità?

Il compimento della creazione -storia nell'AT
Dio non si è mai separato dall' infedele uomo/Israele , Egli rimane fedele al suo progetto come Creatore/salvatore . La PAROLA- PROMESSA divina sussiste fino al suo compimneto quindi " un giorno " la signoria di Dio sulla creazione -storia, il REGNO DI DIO, sarà  compiuto e perciò definitivo. Molte sono gli oracoli profetici a riguardo.

Da questa certezza partiranno i sapienti dell' apocalittica giudaica  per esplorare lo svolgimento della storia e raccordare il loro presente con il compimento atteso .

La loro visione del mondo nei tempi ultimi dell'evo di Israele divenne però talmente pessimista ( a causa dell'oppressione che Israele subiva ormai da secoli cf. Dn 3,8ss) che riuscivano ad immaginare un intervento salvifico di Dio solo come uno sconvolgimento universale tale da diventare distruzione e ri-creazione di questo mondo come un radicale rinnovamento : un Nuovo Mondo terreno nel quale Dio vivrà insieme ad un popolo di giusti.

Il compimento della creazione-storia viene proiettato in un aldilà di questo mondo, inteso come questo mondo terreno però completamente rinnovato da Dio secondo le promesse-visioni profetiche. Is 65,17 Ecco, infatti, io creo nuovi cieli e nuova terra; non si ricorderà più il passato, non verrà più in mente,
Is 66,22 Sì, come
i nuovi cieli e la nuova terra, che io farò, dureranno per sempre davanti a me - oracolo del Signore -, così dureranno la vostra discendenza e il vostro nome.
etc.

La teologia della fine del mondo ( cf. il libro Daniele) richiedeva che Dio
- risorgesse
tutti i cadaveri in una condizione vivente come l'attuale per un giudizio universale
- che separasse i giusti dagli empi e comminasse loro la retribuzione che avevano meritato
- I giusti potevano cosà costituire definitivamente il Nuovo Mondo .

Dn 12, 2Molti di quelli che dormono nella regione della polvere si risveglieranno: gli uni alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per l'infamia eterna. 3I saggi risplenderanno come lo splendore del firmamento; coloro che avranno indotto molti alla giustizia risplenderanno come le stelle per sempre.

La credenza in una fine del mondo , una resurrezione finale dei cadaveri , un giudizio universale ed una retribuzione giusta basata sui meriti accumulati con l'osservanza di precetti religiosi formò le coscienze del Mondo Antico, l'epoca pre-cristiana . (Questa visione permane nell'immaginario cristiano nonostante l'intervento salvifico per opera di Gesù l'abbia radicalmente smentita.)



top


home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY