Piccolo Corso Biblico

IL PROGETTO DI DIO


IL VANGELO DELL'UOMO

Pag.  2
1      2     3     

    

CUCC 280 La creazione è il fondamento di “tutti i progetti salvifici di Dio”, “l'inizio della storia della salvezza”, che culmina in Cristo. [Congregazione per il Clero, Direttorio catechistico generale, 51]


L'UOMO, RICAPITOLATORE DELL'UNIVERSO


At 17, 24Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d'uomo 25né dalle mani dell'uomo si lascia servire come se avesse bisogno di qualche cosa: è LUI che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa...26 Egli ... non è lontano da ciascuno di noi. 28 In LUI infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo...

e

Rm 1,20 ...
le Sue perfezioni invisibili, ossia la sua eterna potenza e divinità, vengono contemplate e comprese -dalla creazione del mondo- attraverso le opere da lui compiute.

Contemplando l'OPERA CREATIVA DIVINA è possibile " vedere e comprendere " le "perfezioni invisibii di Dio".

C'è una evidenza : il risultato finale della storia dell'universo e della evoluzione terrestre è l'essere umano . Nel processo di "creazione dell'uomo" tutto l'universo è coinvolto fin dal " principio"..



L'uomo, ogni uomo , è la ricapitolazione dell'universo : nell' uomo, l'universo si "umanizza ": acquista coscienza, autocoscienza, autodeterminazione, libertà . L'essere umano trasforma l'ambiente e trasforma se stesso. Siamo nel periodo detto " Antropocene" ( ed anche Omogenocene).

L'universo si presenta come qualcosa in perenne mutamento . Tutto cambia . Gli antichi ritenevano che le cose che non mutavano mai avevano in sè una perfezione-definitività .

La concezione di un cielo perfetto e immutabile era molto radicata nella filosofia greca. Secondo Platone poi, oltre il cielo era l'Iperuranio , una zona al di là del cielo aspaziale ed atemporale , spirituale , nella quale sono le idee immutabili e perfette, raggiungibili solo dall'intelletto umano, con le quali è modellato l'universo.

Tutto è mutevole e provvisorio, a ben vedere nulla del mondo fisico è perfetto, definitivo, eterno. L'essere umano stesso, ricapitolatore dell'universo, è consapevole che viene al mondo per morire. La vita nell'universo è soggetta al paradigma del "ciclo vitale " : nascita da un SEME, sviluppo, ricapitolazione nel SEME, nuova nascita e così via. Permane sul pianeta attraverso la riproduzione per mezzo del SEME ma è sempre sotto minaccia, anche di estinzione. L'uomo, che ricapitola in sè tutto l'universo-storia è l'unico essere che dimostra di avere in sè il desiderio dell'immortalità, della definitività. Tutte le culture esprimono questa speranza nelle loro espressioni religiose : una perfezione conquistata con "l'ascesi al cielo" , un dono degli dèi, la trasmigrazione della propria anima spirituale in altri corpi, una rinascita, una reincarnazione; un miracolo etc.

La vita nell'universo è mortale : l'uomo ha bisogno di una VITA che lo porti a perfezione, compiutezza , salvezza dell' Essere , in definitiva che che superi la morte . IL BAMBINO DI DIO.
Dio ha creato tutto con la Sua PAROLA ( Logos, Verbum, Dabar ) Nella cultura di Israele questo concetto filosofico equivaleva alla " Sapienza Divina". Quando Dio creava il mondo la Sapienza era presso di LUI. Tutto ha fatto con Sapienza.

Sap 9,9
Con Te è la sapienza che conosce le tue opere, che era presente quando creavi il mondo; lei sa quel che piace ai tuoi occhi e ciò che è conforme ai tuoi decreti.

La Legge di vita dell'uomo è la Sapienza con cui Dio ha fatto tutto. Se L'uomo vive secondo la Sapienza Divina, giunge alla perfezione umana ed in lui si compie l'attesa universale. Sap 4, 8Vecchiaia veneranda non è quella longeva, né si misura con il numero degli anni; 9ma canizie per gli uomini è la saggezza, //età senile è una vita senza macchia. .. 13Giunto in breve alla perfezione, ha conseguito la pienezza di tutta una vita.

Sap 6,12La sapienza è splendida e non sfiorisce, facilmente si lascia vedere da coloro che la amano e si lascia trovare da quelli che la cercano. 13Nel farsi conoscere previene coloro che la desiderano. .... 17Suo principio più autentico è il desiderio di istruzione, l'anelito per l'istruzione è amore, 18l'amore per lei è osservanza delle sue leggi, il rispetto delle leggi è garanzia di incorruttibilità 19e l'incorruttibilità rende vicini a Dio.



Il Mondo Antico non era una terra felice : c'era il male . Guardando alla storia l'umanità si riconosce storicamente incapace di seguire alla perfezione la propria legge di vita ( cf. Genesi : il mito della caduta ) , allora

Come può l'umanità compiersi ed essere definitiva libera dal male e dalla morte? Solo Dio che ha la Sapienza , può fare una cosa simile . La creazione è storia; la storia è creazione
Il mondo è creazione e storia : in quanto creazione divina è "tov", buono , in quanto storia è minato dal "male", liberamente commesso dall'uomo , minato quindi dal "fallimento". Dio agisce come Creatore , forza di Vita e l'uomo -quando compie il male- agisce come decreatore . Ne consegue che il mondo è una realtà dinamica e la Bibbia lo coglie con il concetto di alleanza :

tutto esiste in modo condizionale cioè esiste solo nella relazione vitale con Dio , l'alleanza . Se il cosmo accoglie questa alleanza la creazione va verso un compimento di perfezione altrimenti va verso il fallimento, la decreazione. Contrastare l'azione divina creativa-salvifica è il male-peccato : è forza caotizzante , decreativa.

La storia è sempre stata questo : tribolazione .

L ' abisso

Gen 2,9 Il Signore Dio fece germogliare dal suolo ogni sorta di alberi graditi alla vista e buoni da mangiare, e l'albero della Vita in mezzo al giardino e l'albero della conoscenza del bene e del male. ... 15Il Signore Dio prese l'uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse. 16Il Signore Dio diede questo comando all'uomo: «Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino, 17ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, nel giorno in cui tu ne mangerai, certamente dovrai morire»....«Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare, 3ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: «Non dovete mangiarne e non lo dovete toccare, altrimenti morirete»»

L'uomo e la donna che si nutrono dell'Albero della VITA sono il Progetto di Dio originario . UOMO e DONNA nella pienezza della VITA: umano ( materia ) e divino ( VITA; SPIRITO) uniti in loro stessi .L'ALBERO DELLA VITA , la Sapienza Divina, la Legge della Vita , produce frutti che danno l'immortalità. La VITA di cui si nutrono i progenitori li tiene lontani dalla morte biologica che è propria della materia. Devono stare alla larga dall'albero della conoscenza del bene e del male : «Non dovete mangiarne e non lo dovete toccare, altrimenti morirete»

Ma fin dalle origini - mel mito - UOMO e DONNA hanno ceduto alla tentazione ( serpentina) di cibarsene e sono caduti . Uomo e donna, creature mortali che sono senza VITA , quando muoiono " rimangono nella morte".

Gen 3,22 Poi il Signore Dio disse: «Ecco, l'uomo è diventato come uno di noi quanto alla conoscenza del bene e del male. Che ora egli non stenda la mano e non prenda anche dell'albero della Vita, ne mangi e viva per sempre!». ... 24 Scacciò l'uomo e pose a oriente del giardino di Eden i cherubini e la fiamma della spada guizzante, per custodire la via all'albero della Vita.

I progenitori , alla VITA hanno preferito la conoscenza del bene e del male ( l'esperienza di conoscere liberamente anche il male ) e si sono separati dalla VITA stessa.

Le creature perfette // progetto di Dio, immagine del Creatore, sono libere di conoscere anche il male e nella storia sempre lo fanno , Questa "caduta" dell'essere dal suo stato potenziale di perfezione o compiutezza progettuale teologicamente viene narrata nella bibbia ebraica come "separazione dalla VITA senza più possibilità di coglierne i frutti e vivere per sempre ".

La teologia cristiana lo chiama " peccato originale" che avrebbe originato nella specie umana la tendenza costitutiva a peccare che si manifesta nella storia. Questa condizione, dentro l'uomo equivale ad una " catastrofe cosmica " : la materia è separata dalla VITA.

"... Secondo alcuni asceti cristiani delle prime comunità l'interpretazione della "caduta" come catastrofe cosmica sta nel fatto che l'uomo ha distrutto l'unità che egli era chiamato a realizzare (in se stesso) tra Dio e il mondo ..."

( Stephanos Charalambidis : Cosmologia Cristiana  in Iniziazione alla pratica della teologia II, Queriniana )

La la creatura mortale è impedita dalla " spada dei cherubini" ( cioè da un ordine divino ) di accedere alla "VITA che non muore" . L'uomo , costitutivamente un essere mortale , "rimane nella morte" perchè ha rifiutato - fin dalle origini- la VITA.

A causa del peccato ( la libera esperienza-conoscenza del male ) l'uomo è separato dalla Vita . Ora un GRANDE ABISSO impedisce all' uomo di " raggiungerla". L'ABISSO ha nome : morte . La promessa salvifica di Dio
Secondo la tradizione giudaica Dio aveva creato il mondo per creare Israele e farne il Suo popolo, eletto a vivere con Lui per sempre. In Palestina.

Ez 36,28 voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.
Ger 7,23«Ascoltate la mia voce, e io sarò il vostro Dio e voi sarete il mio popolo; camminate sempre sulla strada che vi prescriverò, perché siate felici».
Ger 11,4 «Ascoltate la mia voce ed eseguite quanto vi comando; allora
voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio,

Il compimento della promessa divina di salvezza ( voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio... perché siate felici ) era l'attesa del pio israelita...
il quale sapeva che ...

Sap 4,7Il giusto..13 Giunto in breve alla perfezione, ha conseguito la pienezza di tutta una vita ... 7 anche se muore prematuramente, si troverà in un luogo di riposo.

Il giudeo , avendo " camminato sempre sulla strada che LUI aveva prescritto" ( la Sapienza rivelata e contenuta nelle scritture) ... avrebbe raggiunto la sua pienezza umana , la perfezione, il COMPIMENTO DEL SUO ESSERE , la felicità della "vita piena e definitiva insieme a Dio" ( la pace-shalom definitiva ).

Tutta l'opera divina, la Creazione, era stato fatta da Dio in vista del Suo popolo, Israele. Ma il popolo non aveva camminato sempre .." sulla strada che LUI aveva prescritto".

Nella storia Dio salva sempre e Israele pecca sempre. Come potrà Dio mantenere la Sua promessa?

La fede nella promessa divina di compimento della umanizzazione del creato ed insieme l'evidenza della storia umana come decreazione a causa dei peccati degli uomini aveva orientato la teologia giudaica a vedere come necessario un atto definitivo di Dio che eliminasse il male e la morte per sempre.

Sarebbe venuta una mietitura dell'umanità , un giudizio universale condotto dal Creatore stesso il quale avrebbe scelto coloro che potevano essere giudicati compiuti umanamente attraverso l' osservanza della Sua Legge ed eliminato tutti gli altri.

Sarebbe stato il Suo Regno definitivo sulla terra , in Israele : i suoi nemici sottomessi , in una creazione rinnovata , il compimento della Sua Opera creativa, un Mondo Umano perfetto // definitivo che vive insieme a Lui per sempre .

La Nuova Alleanza
Ma aveva annunciato Isaia :

Is 65,17 Ecco, infatti,
io creo nuovi cieli e nuova terra;
" tutto"
non si ricorderà più il passato, non verrà più in mente,
sarà qualcosa di assolutamente NUOVO
Is 66,22
i nuovi cieli e la nuova terra, che io farò, dureranno per sempre davanti a me
sarà il compimento, la perfezione, la definitività dell'OPERA di Dio, la Sua CREAZIONE,...ricapitolata nell'uomo!

E' la promessa di una Nuova Creazione che sarà COMPIUTA, DEFINITIVA ". Quale? I profeti annunciarono questa Nuova Creazione come una Nuova alleanza che Dio avrebbe stabilito per sempre , una relazione nuova con LUI che avrebbe dato la VITA all'umanità.

Is 55,3 Io stabilirò per voi un'alleanza eterna, i favori assicurati a Davide.
Is 61,8 concluderò con loro
un'alleanza eterna.
Ger 32,40 Concluderò con loro
un'alleanza eterna
Ger 50,5 «Venite, uniamoci al Signore con
un'alleanza eterna, che non sia mai dimenticata».
Ez 16,60 stabilirò con te
un'alleanza eterna.
Ez 37,26 Farò con loro
un'alleanza di pace; sarà un'alleanza eterna con loro.

Questa:

Ez 36, 24Vi prenderò dalle nazioni, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo. 25Vi aspergerò con acqua pura e
sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre impurità e da tutti i vostri idoli, 26vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. 27Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme.

La PROMESSA : l' uomo che accoglie la Nuova Relazione-Alleanza con Dio riceve il Suo SPIRITO il quale lo farà VIVERE in perfetta relazione-armonia con LUI" fino a COMPIERLO come UOMO PERFETTO, DEFINITIVO. Secondo la promessa l'uomo diventerà un essere NUOVO, un essere che ha in sè lo Spirito, la Vita divina , e in lui tutta la creazione - che in sè ricapitola - perteciperà a questa VITA definitiva.
dirà Gesù :

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la VITA, la carne-umanità non giova a nulla
L'umanità che si riproduce, in sè stessa non ha nessuna possibilità di raggiungere la sua PIENEZZA - PERFEZIONE - DEFINITIVITA'

Solo questa NUOVA OPERA DIVINA annunciata può dare la "VITA che non muore" alla creazione intera che l'umanità ricapitola in sè.

LA BELLA NOTIZIA CUCC 280 La creazione è il fondamento di “tutti i progetti salvifici di Dio”, “l'inizio della storia della salvezza”,[Congregazione per il Clero, Direttorio catechistico generale, 51] che culmina in Cristo. Inversamente, il Mistero di Cristo è la luce decisiva sul mistero della creazione: rivela il fine in vista del quale, “in principio, Dio creò il cielo e la terra” ( Gen 1,1 ): dalle origini, Dio pensava alla gloria della nuova creazione in Cristo [Cf Rm 8,18-23 ].

E venne un uomo a Nazareth di Galilea, in Palestina , di nome Salvatore ( Gesù ) Coloro che lo hanno conosciuto così lo testimoniano :

Gv1, 1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.

Gesù si è rivelato storicamente come Logos ( per i latini Verbum, per i giudei la Sapienza divina) per mezzo del quale l'Universo " è". Gesù si è rivelato pienamente uomo.

In Lui , pienamente uomo, l'Universo intero è ricapitolato. Condannato a morte e crocifisso, l' uomo Gesù è morto. At 2,24 Ora Dio lo ha risuscitato, liberandolo dai dolori della morte, perché non era possibile che questa lo tenesse in suo potere.
At 13,34 Sì, Dio lo ha risuscitato dai morti, in modo che non abbia mai più a tornare alla corruzione, come ha dichiarato: Darò a voi le cose sante di Davide, quelle degne di fede.
At 10,40 ma
Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse , 41non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.
At 2,32 Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni.

Gesù ha superato la morte : è " sorto da morte". I testimoni del risorto concludono che :

Gv1,4 In lui era la VITA

In Gesù risorto da morte si è rivelata la VITA . Una Vita che supera la morte. In Gesù l'universo è ricapitolato e fuso con la VITA così che ha superato la morte. Gesù si è rivelato "Figlio di Dio" avendo in sè la SUA stessa VITA. Risorto è " l' UOMO DEFINITIVO, dotato di CORPO SPIRITUALE .
Paolo di Tarso perciò annuncia :

Rm 8,19 L'ardente aspettativa della creazione, infatti, è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio.

L'universo, ricapitolato in ogni uomo, attende ora che questi abbia la VITA e da essa venga salvato cioè compiuto nella perfezione e superi la morte in questa condizione. Come Gesù. Rm 8,19 20La creazione infatti è stata sottoposta alla caducità [ la morte ] - non per sua volontà, ma per volontà di colui che l'ha sottoposta - nella speranza 21che anche la stessa creazione sarà liberata dalla schiavitù della corruzione [ la morte ] per entrare nella libertà [ dalla morte ] della gloria [la compiutezza o perfezione o salvezza]dei figli di Dio. 22Sappiamo infatti che tutta insieme la creazione geme e soffre le doglie del parto fino ad oggi.

L'universo ha prodotto l' umanità ed ora attende il parto dei BAMBINI DI DIO, gli UOMINI, che come Gesù abbiano in sè la pienezza della VITA CHE SUPERA LA MORTE.IL VANGELO DELL 'UOMO
La Legge di vita dell'uomo è' la Legge morale Naturale , la legge della umanizzazione della sua libertà.

Mt 7,12 Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti.
espressione che indicava la Bibbia ebraica ovvero l' AT .

Tutta la Sapienza Divina insita nell ' uomo era riassunta in questa Regola , detta Regola d'oro .

Che cosa si aspettava il Mondo Antico ? Conquistare la perfezione umana, il compimento dell'essere, cioè la definitività dell'uomo perfetto. L'eternità.

La storia di Gesù rivela che per realizzare l' UOMO DEFINITIVO , Dio è intervenuto nella creazione-storia inviando direttamente la Sua PAROLA CREATRICE ( Logos, Verbo, SAPIENZA) come UOMO tra gli uomini.Eb 7,11 se si fosse realizzata la perfezione per mezzo del sacerdozio levitico - sotto di esso il popolo ha ricevuto la Legge -, che bisogno c'era che sorgesse un altro sacerdote secondo l'ordine di Melchìsedek, e non invece secondo l'ordine di Aronne ( cioè Gesù) ?
Eb 7,19
la Legge infatti non ha portato nulla alla perfezione - e si ha invece l'introduzione di una speranza migliore, grazie alla quale noi ci avviciniamo a Dio.
Eb 10,1 La Legge infatti, poiché possiede soltanto un'ombra dei beni futuri e non la realtà stessa delle cose, non ha mai il potere di condurre alla perfezione per mezzo di sacrifici - sempre uguali, che si continuano a offrire di anno in anno - coloro che si accostano a Dio.
Eb 11,40
Dio infatti per noi aveva predisposto qualcosa di meglio, affinché essi [ i giudei ] non ottenessero la perfezione senza di noi [cristiani evangelizzatori ] .

Giovanni annuncia il suo Vangelo come Vangelo dell'UOMO , l'uomo che ha in sè la VITA che supera la morte. Gv 1, 1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio
Alla base dell'universo, prima che Dio creasse tutto c'è la Sua Parola Creatrice. Logos, Verbo, Sapienza.

Questa Parola è il PROGETTO CREATIVO COMPLETO che sussiste prima della Creazione. Tutto è stato fatto per mezzo di questo PROGETTO //PAROLA.

Gesù si è storicamente rivelato come l'uomo che ha la condizione divina , il FIGLIO di DIO che ha in sè la Sua VITA. In Gesù Dio ha rivelato storicamente il Suo PROGETTO : chi Lo ha ha visto, udito, toccato, contemplato , valutato, apprezzato , lo testimonia.

Il "Figlio d' UOMO"
GESU' nei Vangeli si identifica come " Figlio dell'Uomo" . o Figlio d'Uomo.

Mt 16, 13Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli:
«La gente, chi dice che sia il Figlio dell'uomo?» 14Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti». 15Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». 16Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». 17E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli.

L'espressione " figlio d'Uomo" significava nel linguaggio corrente semplicemente " un Uomo". Quale la differenza tra l' uomo e l'UOMO-GESU'?

Gesù, in quanto Verbo Creatore, Parola di Dio è il PROGETTO COMPIUTO di Dio, il primo BAMBINO DI DIO , suo FIGLIO .
Dio , in una DONNA genera Gesù, l'unigenito BAMBINO DI DIO. La donna è Maria di Nazareth.

Lo Spirito Divino ha sposato Maria , le ha dato la VITA DIVINA e lei ha concepito l'UOMO, IL BAMBINO DI DIO.spiritomateria






Gv 1,1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio...14E il Verbo si fece carne ( UOMO) e venne ad abitare in mezzo a noi... 11 e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.
1Cor 15,47 Il primo uomo, tratto dalla terra, è fatto di terra; il secondo UOMO viene dal cielo.

Col 1,15 Egli è immagine del Dio invisibile,
Gesù è il FIglio di Dio. Figlio : colui che che assomiglia ( immagine) al Padre in tutto, lo " rivela" nella sua UMANITA'DIVINITA'. ( Cf. Gv : Dio nessuno lo ha mai visto, Lui lo ha rivelato.)
primogenito fra tutta la creazione
.
Il primo BAMBINO DI DIO .
Col 1, 16
Tutte le cose sono state create per mezzo di lui
Lui è il VERBO Creatore , la Sapienza
e in vista di lui

per essere in lui , IL BAMBINO DI DIO , compiute e definitive.

Gesù Parola Divina, Modello della Creazione .
Gv 16,15 Tutto quello che il Padre possiede è mio
Lc 10,22
Tutto è stato dato a me dal Padre mio
Col 1, 17Egli è prima di tutte le cose
Gv1, 3 tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.



Gesù perfetta ricapitolazione della creazione ( visibile ed invisibile) Col 1,17 Egli è prima di tutte le cose e tutte in lui sussistono.

--
Il Padre è il Creatore e tutta la Creazione è in Gesù . Col 1,19 È piaciuto infatti a Dio che abiti in lui tutta la Pienezza (... della Creazione , visibile ed invisibile )
Ef 1,23
la Pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.

In Gesù è ricapitolato l'universo e in Lui esso è unito alla VITA e raggiunge la sua pienezza, il suo compimento definitivo : UMANITA' PIENA, COMPIUTA, PERFETTA, DEFINITIVA. Col 1, 16perché in Lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potenze.

In Gesù, l'UOMO, a differenza dell'uomo, sono ricapitolate anche le cose create invisibili cioè angeli e serafini , tutte le "potenze angeliche." --

Mt 1,18 Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo ... 20 il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo;

In Gesù , la creazione raggiunge il suo COMPIMENTO e rivela la sua piena UMANIZZAZIONE , quella che non ha più bisogno di perfezionamenti quindi quella definitiva, eterna . Il BAMBINO DI DIO ricapitola in sè tutto, il visibile e l'invisibile, l'Opera divina, la Creazione Compiuta che possiede in sè la VITA .

Il BAMBINO DI DIO è l'UOMO che ha in sè lo SPIRITO DIVINO, la VITA e quindi è Colui che supera la morte.Tutto l'Universo, in Gesù ha il suo COMPIMENTO DEFINITIVO ed esulta grandemente : la creazione è riscattata dalla morte. At 13, 30Dio lo ha risuscitato dai morti 31ed egli è apparso per molti giorni a quelli che erano saliti con lui dalla Galilea a Gerusalemme, e questi ora sono testimoni di lui davanti al popolo. 32E noi vi annunciamo che la promessa fatta ai padri si è realizzata, 33perché Dio l'ha compiuta per noi, loro figli, risuscitando Gesù, come anche sta scritto nel salmo secondo: Mio figlio sei tu, io oggi ti ho generato. 34Sì, Dio lo ha risuscitato dai morti, in modo che non abbia mai più a tornare alla corruzione.

Nell'UOMO Gesù , tutta la creazione è SALVA: il PROGETTO è COMPIUTO.

CUCC 668- Cristo è il Signore del cosmo [Cf Ef 4,10; 1Cor 15,24; 668 1Cor 15,27-28 ] e della storia. In lui la storia dell'uomo come pure tutta la creazione trovano la loro“ricapitolazione”, [Cf Ef 1,10 ] il loro compimento trascendente.

Gesù risorto è " il Signore" della creazione-storia: esercita un dominio sull'universo visibile ed invisibile ricapitolato in Lui .

La forze che sono in lui sono pienamente sotto la Sua Signorìa , la Signorìa dello Spirito Divino.

Gesù è vissuto da UOMO PERFETTO.E " il " Giusto.

Eb 4, 14 egli stesso è stato messo alla prova in ogni cosa come noi, escluso il peccato.
Gc 5,6 Avete condannato e ucciso il Giusto ed egli non vi ha opposto resistenza.
1Gv 2,1 Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; ma se qualcuno ha peccato, abbiamo un Paràclito presso il Padre:
Gesù Cristo, il Giusto.

"Ecce Homo"--

Crocifisso, Gesù muore-risorge, cioè passa dalla morte . E' il NUOVO : in Lui sono eliminati definitivamente il male e la conseguente morte.---
Ef 4,10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per essere Pienezza di tutte le cose.

Gesù è il VANGELO, la BUONA NOTIZIA per tutti gli uomini.1Cor 2, 6Tra coloro che sono perfetti parliamo, sì, di sapienza, ma di una sapienza che non è di questo mondo, né dei dominatori di questo mondo, che vengono ridotti al nulla. 7Parliamo invece della Sapienza di Dio, che è nel mistero, che è rimasta nascosta e che Dio ha stabilito prima dei secoli per la nostra gloria.

I perfetti, gli UOMINI che hanno lo Spirito, come Gesù, hanno compreso ed annunciano il Mistero del compimento della Creazione nella Piena Umanizzazione dell'Essere: Gesù. l'UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO.

1Cor 2,8Nessuno dei dominatori di questo mondo l'ha conosciuta; se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria.... 10Ma a noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito; lo Spirito infatti conosce bene ogni cosa, anche le profondità di Dio. 11Chi infatti conosce i segreti dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai conosciuti se non lo Spirito di Dio. 12Ora, noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito di Dio per conoscere ciò che Dio ci ha donato. 13Di queste cose noi parliamo, con parole non suggerite dalla sapienza umana, bensì insegnate dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali. 14Ma l'uomo lasciato alle sue forze non comprende le cose dello Spirito di Dio: esse sono follia per lui e non è capace di intenderle, perché di esse si può giudicare per mezzo dello Spirito.

Gesù , Colui che Salva la Creazione ricapitolata in ogni uomo.

Col 1, 15Egli è immagine del Dio invisibile, primogenito di tutta la creazione,... Egli è principio, primogenito di quelli che risorgono dai morti


" Primogenito" nella cultura ebraica era colui che appartiene a Dio e che doveva essere riscattato ; sarebbe diventato capofamiglia, indicando così una eccellenza, non semplicemente una precedenza temporale.

Gesù è principio-primogenito : di una Nuova Creazione in cui gli UOMINI passano dalla morte, risorgono perchè hanno in sè la VITA.

1Cor 2,9Ma, come sta scritto: Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, Dio le ha preparate per coloro che lo amano.
Rm 8, 28Del resto, noi sappiamo che tutto concorre al bene, per quelli che amano Dio, per coloro che sono stati chiamati secondo il suo disegno

Dio ha chiamato coloro che lo amano ( cioè hanno creduto ed accolto la Sua Parola-Sapienza ) a ricevere a cose che nessuno ha mai nè visto nè immaginato : il compimento del loro essere secondo il Suo Disegno// Progetto Creativo .

Rm 8,29Poiché quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli;

Tutti gli uomini sono chiamati da Dio ad essere "conformi a Gesù", diventare cioè BAMBINI DI DIO e raggiungere la loro piena umanizzazione ( la loro gloria) UOMINI COMPIUTI e DEFINITIVI. 30quelli poi che ha predestinato, li ha anche chiamati; quelli che ha chiamato, li ha anche giustificati; quelli che ha giustificato, li ha anche glorificati.
Ha portato a compimento definitivo la loro UMANITA'.

Nel "dialogo di Gesù con Nicodemo" si parla della Nuova Nascita dell' uomo .

Gv 3, 3«In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'alto, non può vedere il regno di Dio». ...5 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito.

Gv 1, 33 colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: «Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo». 34E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».

La VITA // SPIRITO comunicata all' uomo, lo fa "nascere di nuovo". Solo chi NASCE DALLO SPIRITO " entra nel Regno di Dio" cioè nel dominio della VITA che supera la morte, la VITA di qualità divina, definitiva.Ef 2,15 Egli [Gesù] ha abolito la Legge, fatta di prescrizioni e di decreti, per creare in se stesso, dei due [l'ebreo e il pagano che indicavano l'umanità tutta ], un solo UOMO NUOVO.

Dallo SPIRITO nasce l'UOMO. L'UOMO ( = colui che è generato dallo SPIRITO ) avendo in sè la VITA , quando muore " passa dalla morte" come UOMO DEFINITIVO ( = risorge) . Nella risurrezione Gesù è il "generato da Dio" come UOMO DEFINITIVO ( Mio figlio sei tu, io oggi ti ho generato).

Ogni uomo è generato (riceve la vita -bios ) dai suoi genitori. Se accoglie la Parola di Dio, Gesù, riceve da Lui la VITA ( zoe) , è " generato UOMO dallo Spirito" ed è figlio di Dio ( adottato da Dio dirà Paolo)

Paolo : 1Cor 4,15 sono io che vi ho generato in Cristo Gesù mediante il Vangelo.

Una coppia di cristiani UOMO e DONNA non genera UOMINI e DONNE : solo Dio li genera donando loro la Sua VITA per mezzo di Gesù.Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la Vita.

Se l'UOMO neonato cresce nell SPIRITO-CARITA' fino a conformarsi a Gesù , cioè fino a compiersi nella sua UMANITA' in pienezza, perfezione, quando muore passa dalla morte e viene " generato " UOMO DEFINITIVO (= risorge ).

1Gv 2,29 Se sapete che egli ( Gesù ) è Giusto ( = UOMO COMPIUTO, perfetto) sappiate anche che chiunque opera la giustizia ( = la Carità) , è stato generato da lui.

quindi :

Ef 4,21se davvero Gli avete dato ascolto e se in Lui siete stati istruiti, secondo la Verità che è in Gesù, 22ad abbandonare, con la sua condotta di prima, l'uomo vecchio che si corrompe seguendo le passioni ingannevoli, 23a rinnovarvi nello spirito della vostra mente 24e a rivestire l'UOMO NUOVO, creato secondo Dio nella giustizia e nella vera santità.

1Gv 3,9 Chiunque è stato generato da Dio non commette peccato ( = non rifiuta di vivere la CARITA') , perché un Germe Divino ( lo SPIRITO, la VITA, la CARITA') rimane in lui, e // non può peccare perché è stato generato da Dio.
1Gv 5,18 Sappiamo che chiunque è stato generato da Dio non pecca:
chi è stato generato da Dio preserva se stesso ( nella CARITA' // SPIRITO // VITA) e il Maligno non lo tocca.
1Gv 4,7 Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio:
chiunque ama è stato generato da Dio e conosce Dio.
1Gv 5,1
Chiunque crede che Gesù è il Cristo ( Colui che porta a compimento la creazione) , è stato generato da Dio; e chi ama Colui che ha generato, ama anche chi da Lui è stato generato ( i fratelli UOMINI) .
1Gv 5,4
Chiunque è stato generato da Dio vince il mondo ( che è nelle tenebre) ; e questa è la vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede ( in Lui) .

Il compimento o perfezione o salvezza dell'essere
Una cosa perfetta è compiuta, non necessita più perfezionamenti, interventi, cambiamenti, è definitiva, eterna.

2Cor 4,18 noi non fissiamo lo sguardo sulle cose visibili, ma su quelle invisibili, perché le cose visibili sono di un momento, quelle invisibili invece sono eterne.

La creazione invisibile ha in sè stessa il Verbo , la Vita divina ed è perfetta, compiuta, definitiva, eterna.

L' uomo può diventare compiuto e definitivo solo se riceve in sè la VITA che lo porta a perfezione definitiva. Ap 2,7 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese. Al vincitore darò da mangiare dall'albero della VITA, che sta nel paradiso di Dio».
Ap 22,14 Beati coloro che lavano le loro vesti per
avere diritto all'albero della VITA e, attraverso le porte, entrare nella città. [ la Gerusalemme celeste, dimora definitiva di Dio con il suo popolo. ]
Ap 22,19 e se qualcuno toglierà qualcosa dalle parole di questo libro profetico,
Dio lo priverà dell'albero della VITA e della città santa, descritti in questo libro.
1Cor 15,45 il primo uomo, Adamo, divenne un essere vivente, ma l'ultimo Adamo divenne Spirito datore di Vita.
Gv 5,36 Ie opere che il Padre mi ha dato da compiere, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.

Gv 3,35 Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa .


Gv 17, 10Tutte le cose mie sono tue ( o Padre) , e le tue sono mie, e io sono glorificato in loro (i miei discepoli) . 11Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te. Padre santo, custodiscili nel tuo nome ( la Tua potenza ) , quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa (una sola VITA //Spirito), come noi.


Gesù porta la Creazione -ricapitolata in ogni uomo- a compimento-salvezza donadogli la Sua VITA che lo fa UOMO .Gv 4,34 Gesù disse loro: «Il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato e // compiere la sua opera. [Opera di Creatore.]

La missione di Gesù , il suo " Nome" è : SALVATORE, colui che salva cioè porta a compimento di perfezione definitiva la Creazione tutta, quella visibile, la Materia che è ricapitolata in ogni uomo mortale e quella invisibile, lo Spirito, che si unisce alla Materia nell' UOMO, il credente che accoglie la VITA.1Cor 8,6 per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale tutto proviene e noi siamo per lui; e un solo Signore, Gesù Cristo, in virtù del quale esistono tutte le cose e noi esistiamo grazie a lui.
Gv 1, 32Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. 33Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: «Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito è Lui che battezza nello Spirito Santo». 34E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».
2Tm 1,10 Egli ha vinto la morte e ha fatto risplendere la VITA e l'incorruttibilità per mezzo del Vangelo,
Rm 5, 10 quand'eravamo nemici, siamo stati riconciliati con Dio per mezzo della morte del Figlio suo, molto più, ora che siamo riconciliati, saremo salvati mediante la sua VITA.
At 11,18 ...anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano perché abbiano la Vita

Le Nozze tra umano e divino : la comunione di VITA con Dio
Israele si considerava umanità chiamata da Dio ad essere Sua sposa. Al tempo di Gesù non c'erano più profeti, Dio taceva , forse lo Sposo l'aveva abbandonata?

Is 54,6 Come una donna abbandonata e con l'animo afflitto, ti ha richiamata il Signore. Viene forse ripudiata la donna sposata in gioventù? - dice il tuo Dio.

Dio aveva parlato così:

Is 62,4 Nessuno ti chiamerà più Abbandonata, né la tua terra sarà più detta Devastata, ma sarai chiamata Mia Gioia e la tua terra Sposata, perché il Signore troverà in te la sua delizia e // la tua terra avrà uno sposo.

La promessa era chiara e richiamava il popolo di Dio ad una speranza teologale.

2Pt 3,13 secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova ( NUOVA CREAZIONE), nei quali abita la giustizia. (l'UOMO COMPIUTO , il GIUSTO)
Ap 21,1 E vidi un cielo nuovo e una terra nuova

I giudei    si aspettavano un avvento improvviso del Regno di Dio nel mondo , nel mondo esterno all'uomo ; i pagani credevano nell'eterno ritorno dell'uguale ( panta rei) , in un tempo ciclico senza fine e si aspettavano miracoli che risolvessero la fragilità dell'essere umano; nessuno si aspettava che la salvezza fosse la vivificazione //trasformazione interiore//compimento dell' essere umano per mezzo della VITA divina stessa , in lui!.UOMO

Ap 22,11 ss... Io sono l'Alfa e l'Omega, il Primo e l'Ultimo, il principio e la fine.
[Cioè la creazione tutta, compiuta. ]
Col 2,9 È in lui che abita corporalmente tutta la pienezza della divinità, 10 e voi partecipate della pienezza di lui, che è il capo di ogni Principato e di ogni Potenza.
cioè dellle potenze celesti , serafini ed angeli.
2Pt 1, 3La sua potenza divina ci ha donato tutto quello che è necessario per una vita vissuta santamente, grazie alla conoscenza di colui che ci ha chiamati con la sua potenza e gloria.4 Con questo egli ci ha donato i beni grandissimi e preziosi a noi promessi, affinché per loro mezzo diventiate partecipi della natura divina, sfuggendo alla corruzione, che è nel mondo a causa della concupiscenza.

NUOVA CREATURA 2Cor5, 14L'amore del Cristo .. ci possiede;..16 Cosicché non guardiamo più nessuno alla maniera umana; ... 17Tanto che, se uno è in Cristo, è una Nuova Creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, ne sono nate di Nuove.

UOMOSPIRITO , pneumatikos Gv 3, 3«In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'alto, non può vedere il regno di Dio». ...5 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. 6Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito (pneuma) è spirito (pneuma)
UOMO NUOVOEf 2,15 [ Gesù ] ha abolito la Legge, fatta di prescrizioni e di decreti, per creare in se stesso, dei due [l'ebreo e il pagano cioè l'umanità tutta ], un solo UOMO NUOVO

Rm 12,2 Non conformatevi a questo mondo, ma lasciatevi trasformare rinnovando il vostro modo di pensare, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.

Rm 8,29 quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli;

Donando il suo Spirito/Vita Gesù inizia nel fedele una trasformazione ( o santificazione). L'Uomo cammina nella storia verso la sua perfezione , il compimento definitivo del suo essere, la salvezza che è la somiglianza a Gesù.

I cristiani : già perfetti ma non ancora definitivamente
Fil 3,21 [conformati a Gesù] .... il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso, in virtù del potere che egli ha di sottomettere a sé tutte le cose.

Già e non ancora
Il Neonato dallo Spirito-VITA è accolto nella Chiesa di Gesù perchè -nella storia- si compia cioè si salvi. 2Cor 3,18 E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, il suo splendore manifesto
[di Figlio d'Uomo , compiuto, risorto da morte, definitivo]

veniamo trasformati in quella medesima immagine, di gloria in gloria, di splendore in splendore secondo l'azione dello Spirito del Signore in noi .
1Cor 15,23 Ognuno però al suo posto: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta,
la venuta di Gesù è l'inizio dell'evangelizzazione del mondo
quelli che sono di Cristo.
sono nella VITA
2Ts 2,13 Dio vi ha scelti come primizia per la salvezza
[ il compimento del vostro essere nella Carità] ,
per mezzo dello Spirito santificatore e della fede nella Verità
[l'UOMOdio Gesù ]

Gv 1, 11Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. 12A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, 13i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati.

figli di Dio - lett. BAMBINI DI DIO : persone che hanno la VITA in se stessi ma che hanno bisogno dui CRESCERE fino alla pienezza , la perfezione cioè la definitività dell'Essere.
 
I discepoli di Gesù .
Fil 3,12 Non ho certo raggiunto la mèta, non sono arrivato alla perfezione; ma mi sforzo di correre per conquistarla, perché anch'io sono stato conquistato da Cristo Gesù.
2Cor 13,9 Noi preghiamo anche
per la vostra perfezione.
2Cor 13,11 fratelli, siate gioiosi, tendete alla perfezione, fatevi coraggio a vicenda, abbiate gli stessi sentimenti, vivete in pace e il Dio dell'amore e della pace sarà con voi.
Eb 13,21 [ Gesù ] vi renda perfetti in ogni bene, perché possiate compiere la sua volontà, operando in voi ciò che a lui è gradito per mezzo di Gesù Cristo, al quale sia gloria nei secoli dei secoli. Amen.
Gc 1,4 E la pazienza completi l'opera sua in voi,
perché siate perfetti e integri, senza mancare di nulla.
1Tess 5,23Il Dio della pace
vi santifichi interamente, e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.
espressione che significa : fino alla vostra morte-risurrezione
24Degno di fede è colui che vi chiama: egli farà tutto questo!

Il compimento dell'umanità è iniziato con Gesù e durerà un eone, un'epoca, alla fine della quale "non ci sarà più tempo". Solo l'umanità che avrà accolto lo Spirito-VITA con fedeltà fino alla morte sarà UMANITA' COMPIUTA E DEFINITIVA.

L'UOMO NUOVO , mosso dallo Spirito, esercita un dominio sull'universo ricapitolato in Lui . La forze che sono in lui sono sotto la Signorìa dello Spirito.Col 1,.21Un tempo anche voi eravate stranieri e nemici, con la mente intenta alle opere cattive; 22ora egli vi ha riconciliati nel corpo della sua carne mediante la morte, per presentarvi santi, immacolati e irreprensibili dinanzi a lui; 23purché restiate fondati e fermi nella fede, irremovibili nella speranza del Vangelo che avete ascoltato, il quale è stato annunciato in tutta la creazione che è sotto il cielo.
Ef 4,21se davvero Gli avete dato ascolto e se in Lui siete stati istruiti, secondo la verità che è in Gesù, 22ad abbandonare, con la sua condotta di prima, l'uomo vecchio che si corrompe seguendo le passioni ingannevoli, 23a rinnovarvi nello spirito della vostra mente 24e a rivestire l'UOMO NUOVO, creato secondo Dio nella giustizia e nella vera santità.

Ma non è tutto così automatico. Tutto è compiuto in Gesù e potenzialmente negli UOMINI, ma la storia continua...

LA VITA nell'uomo lo fa REGNO DI DIO ma c'è un CAMMINO DI FEDE da percorrere; il discepolato. La VITA è lo SPIRITO divino che genera e porta a COMPIMENTO, DEFINITIVITA' il credente ; ma solo se questi si fa discepolo di Gesù.Gv 15,8 In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e // diventiate miei discepoli.
Gv 8,31
Gesù allora disse a quei Giudei che gli avevano creduto:
«Se rimanete nella mia Parola, siete davvero miei discepoli; »

Il discepolo di Gesù è colui che " rimane nella Sua Parola". La Parola-VITA è l'alimento del discepolo che lo conforma a Gesù.
Il discepolo di Gesù vive e cresce alimentadosi della VITA che riceve dalla Parola ( Vangelo e Sacramenti)

Mt 4,4 Egli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».
Gv 6,63 È lo Spirito che dà la VITA, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono SPIRITO e sono // VITA..

La Parola di Gesù è PANE per la VITA . Essa viene seminata nell' uomo mortale perchè questi la accolga e diventi la sua VITA, quella che supera la morte.Gv 6,41 «Io sono il pane disceso dal cielo» Gv 6,58 Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane Vivrà in eterno».

Il SEME della Parola di Gesù , nell' uomo che la accoglie, produce frutto Lc 8,15 Quello sul terreno buono sono coloro che, dopo aver ascoltato la Parola con cuore integro e buono, la custodiscono e producono frutto con perseveranza.
Mc 4,20 ..e quelli seminati nella terra buona sono coloro che perseverano nell'ascolto del messaggio, lo fanno proprio // e producono frutto : 30x1 e 60x1 e 100x1.

Il discepolo che assimila e comprende( letteralmente : fa della Parola se stesso) scopre le proprie potenzialità per il Mondo Nuovo, il Regno, e le attua dando un frutto crescente fino alla sua pienezza . Il frutto è l' UOMO COMPIUTO. Il 100x1 . Ma non solo :

Gv 13,35 Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri».

La perfezione dell'essere umano è la sua COMPIUTEZZA //integralità, "senza mancare di nulla" : la sua piena conformazione a Gesù ... nella Carità Mt 5,48 Voi, dunque, ( UOMINI e DONNE) siate perfetti [ integri , compiuti ] come è perfetto [ integro , compiuto ] il Padre vostro celeste.
Gc 1,4 E la pazienza completi l'opera sua in voi, perché
siate perfetti e // integri,// senza mancare di nulla

I discepoli che si fanno trasformare da Gesù fino alla perfezione ( compiutezza, integrità che non ha più necessità di mutamento) con la morte risorgeranno come Gesù, diventando degli " altri Gesù", definitivi.


top





IL VANGELO DELL'UOMO

Pag.  2
1      2      3     4     

home



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY