Piccolo Corso Biblico

Pag.  1   
1    2    3   4   5   6   7   8   9   10   

Fede e opere.

La salvezza : il compimento della creazione , l'UOMO.

Chi fa la volontà di Dio ...



Il Vangelo dell'UOMO

Mt 7, 21Non chiunque mi dice: «Signore, Signore», entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Mc 3,35 Perché chi fa la volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre». 1Gv 2,17 E il mondo passa con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno!

L'uomo compiuto
Secondo la tradizione giudaica Dio aveva creato il mondo per creare Israele e farne il Suo popolo, eletto a vivere con Lui per sempre. In Palestina.

Ez 36,28 voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.
Ger 7,23«Ascoltate la mia voce, e io sarò il vostro Dio e voi sarete il mio popolo; camminate sempre sulla strada che vi prescriverò, perché siate felici».
Ger 11,4 «Ascoltate la mia voce ed eseguite quanto vi comando; allora
voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio,

Questa promessa di salvezza ( voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio... perché siate felici ) era l'attesa del pio israelita... il quale ...

Sap 4,7Il giusto, anche se muore prematuramente, si troverà in un luogo di riposo. 8Vecchiaia veneranda non è quella longeva, né si misura con il numero degli anni; 9ma canizie per gli uomini è la saggezza, età senile è una vita senza macchia. 10Divenuto caro a Dio, fu amato da lui e, poiché viveva fra peccatori, fu portato altrove. 11Fu rapito, perché la malvagità non alterasse la sua intelligenza o l'inganno non seducesse la sua anima, 12poiché il fascino delle cose frivole oscura tutto ciò che è bello e il turbine della passione perverte un animo senza malizia. 13Giunto in breve alla perfezione, ha conseguito la pienezza di tutta una vita

... anche quando fosse morto prematuramente , il giudeo , avendo " camminato sempre sulla strada che LUI aveva prescritto"... avrebbe raggiunto la sua pienezza umana , il COMPIMENTO DEL SUO ESSERE , la felicità della "vita piena e definitiva insieme a Dio". Secondo l'AT tutto era stato fatto da Dio in vista del Suo popolo, Israele. Ma il popolo non aveva "camminato sempre ..sulla strada che LUI aveva prescritto".



Nella storia Dio salva sempre e Israele pecca sempre. Come potrà Dio mantenere la Sua promessa?

Annunciava Isaia :

Is 65,17 Ecco, infatti,
io creo nuovi cieli e nuova terra; non si ricorderà più il passato, non verrà più in mente,
Is 66,22 Sì, come
i nuovi cieli e la nuova terra, che io farò, dureranno per sempre davanti a me, oracolo del Signore , così dureranno la vostra discendenza e il vostro nome.

Nuovi Cieli Nuova Terra è una espressione polare che significa" tutto" : faccio una Nuova Creazione ( una Nuova Storia ) che durerà per sempre davanti a Me ".

Quale?
LA NUOVA ALLEANZA
I profeti annunciarono questa Nuova Creazione come una Nuova alleanza che Dio avrebbe stabilito per sempre , una relazione nuova con LUI.

Is 55,3 Io stabilirò per voi un'alleanza eterna, i favori assicurati a Davide.
Is 61,8 concluderò con loro
un'alleanza eterna.
Ger 32,40 Concluderò con loro
un'alleanza eterna
Ger 50,5 «Venite, uniamoci al Signore con
un'alleanza eterna, che non sia mai dimenticata».
Ez 16,60 stabilirò con te
un'alleanza eterna.
Ez 37,26 Farò con loro
un'alleanza di pace; sarà un'alleanza eterna con loro.

Questa:

Ez 36, 24Vi prenderò dalle nazioni, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo. 25Vi aspergerò con acqua pura e
sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre impurità e da tutti i vostri idoli, 26vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. 27Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme.

La PROMESSA : l' uomo che accoglie la Nuova Relazione-Alleanza con Dio riceve il Suo Spirito e diventa UOMO NUOVO, l'uomo che ha in sè lo Spirito, la Vita divina e può giungere in breve alla perfezione , la pienezza della sua umanità , la vita definitiva di relazione con Dio. Per realizzare l'Uomo Nuovo Dio è intervenuto nella creazione-storia inviando la Sua Parola come UOMO tra gli uomini.

Eb 7,11 se si fosse realizzata la perfezione per mezzo del sacerdozio levitico - sotto di esso il popolo ha ricevuto la Legge -, che bisogno c'era che sorgesse un altro sacerdote secondo l'ordine di Melchìsedek, e non invece secondo l'ordine di Aronne ( cioè Gesù) ?
Eb 7,19
la Legge infatti non ha portato nulla alla perfezione - e si ha invece l'introduzione di una speranza migliore, grazie alla quale noi ci avviciniamo a Dio.
Eb 10,1 La Legge infatti, poiché possiede soltanto un'ombra dei beni futuri e non la realtà stessa delle cose, non ha mai il potere di condurre alla perfezione per mezzo di sacrifici - sempre uguali, che si continuano a offrire di anno in anno - coloro che si accostano a Dio.
Eb 11,40
Dio infatti per noi aveva predisposto qualcosa di meglio, affinché essi [ i giudei ] non ottenessero la perfezione senza di noi [cristiani evangelizzatori ] .

Il Pilastro della CreazioneAVVERTENZA. Il testo Dialoghi con l'Angelo, Milano 1979 (Dialogues avec l'Ange, DeNoel , Paris) viene qui utilizzato come traccia per fare un percorso nei testi evangelici. Sono i Vangeli che spiegano questo testo e non i testi del libro a spiegare i Vangeli! Il testo dei Dialoghi è il resoconto di colloqui avuti con gli angeli custodi da parte di un gruppo di 4 ungheresi -3 donne ed un uomo- nel villaggio di Budaliget ( Ungheria) tra il 1943 e il 1944. Si tratta dell' apostolato interiore ( o segreto) che ha condotto alcuni del piccolo gruppo di ebrei e atei, all'iniziazione cristiana.

La menorah era il simbolo della creazione che noi sappiamo oggi essere tutta " ricapitolata " nell'essere homo sapiens sapiens .

Ma la creazione divina comprende non solo una parte visibile ( minerale, vegetale, animale ) ma anche una parte invisibile.

( cf Rom 8,38-40, 1 Cor 15,24, Ef 1,21 )

Col 1,16 perché in lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potenze. Tutte le cose sono state create per mezzo di Lui e in vista di Lui Troni, Dominazioni, Principati e Potenze erano le gerarchie angeliche secondo del giudaismo, le " cose invisibili " create da Dio che appartendono al Mondo Creatore .

Lo Pseudo-Dionigi l'Areopagita, nel libro De coelesti hierarchia, indica i serafini nella gerarchia di troni e dominazioni e gli angeli nella gerarchia dei principati.

Da Gesù principiano tutte le cose:

Gv 1,1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Gv 1,14 E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità. 1Gv 1,1 Quello che era da principio, quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della VITA - Ap 19,13 È avvolto in un mantello intriso di sangue e il suo nome è: il Verbo di Dio.

Gv 8,12 Di nuovo Gesù parlò loro e disse: «Io sono la
LUCE del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la LUCE DELLA VITA».
Gv 1,4 In lui era la VITA e
laVITA era la LUCE degli uomini;
Mt 17,2 E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come
la LUCE
Gv 6,63 È lo Spirito che dà la VITA, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono spirito e sono VITA
1Gv 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è CARITA'. 1Gv 4,16 E noi abbiamo conosciuto e creduto l'amore che Dio ha in noi. Dio è CARITA'; chi rimane nell'amore rimane in Dio e Dio rimane in lui.

Da Lui vengono tutte le cose, visibili ed invisibili. Lui, Il Verbo, la Luce, lo Spirito, la Carità , la VITA. Da Lui il FUOCO DIVINO .


Mt 3,11 Io vi battezzo nell'acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e // FUOCO. Is 6,2 Sopra di lui stavano dei serafini; ognuno aveva sei ali: con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi ( il sesso) e con due volava.... 6 Allora uno dei serafini volò verso di me; teneva in mano un carbone ardente che aveva preso con le molle dall'altare.

I serafini sono creature a noi invisibili che stanno presso il Verbo e ardono dello Spirito //Fuoco Amore Divino .

Fuoco-Luce che essi irraggiano.

Gli Angeli ( lett. messaggeri) ricevono la Luce // Fuoco // Vita// Amore// Spirito che i Serafini irraggiano e la portano al mondo creato e ricapitolato nell'uomo come Parola di Dio.

Gli angeli ( il 5) sono messaggeri della Parola che però è inaudibile, priva di suono ( proprietà del 3).

Lc 1,19 L'angelo gli rispose:
«Io sono Gabriele, che sto dinanzi a Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti questo lieto annuncio.

CCC [ Cat.Univ.Chiesa Catt.)
328 L'esistenza degli esseri spirituali, incorporei, che la Sacra Scrittura chiama abitualmente angeli, è una verità di fede. La testimonianza della Scrittura è tanto chiara quanto l'unanimità della Tradizione.
331... li ha fatti messaggeri del suo disegno di salvezza: “Non sono essi tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati per servire coloro che devono ereditare la salvezza?” ( Eb 1,14 ). Anche gli angeli sono stati creati in vista del compimento dell'Uomo Definitivo , Gesù. Per questo sono "servitori" degli uomini , perchè questi si compiano come Uomini.
332 Essi, fin dalla creazione [Cf Gb 38,7 ] e lungo tutta la storia della salvezza, annunciano da lontano o da vicino questa salvezza e servono la realizzazione del disegno salvifico di Dio .
336 Dal suo inizio [Cf Mt 18,10 ] fino all'ora della morte [Cf Lc 16,22 ] la vita umana è circondata dalla loro protezione [Cf Sal 34,8; Sal 91,10-13 ] e dalla loro intercessione [Cf Gb 33,23-24; Zc 1,12; 336 Tb 12,12 ]. “Ogni fedele ha al proprio fianco un angelo come protettore e pastore, per condurlo alla Vita” [San Basilio di Cesarea, Adversus Eunomium, 3, 1: PG 29, 656B]. Fin da quaggiù, la vita cristiana partecipa, nella fede, alla beata comunità degli angeli e degli uomini, uniti in Dio.

Vedi : angeli


(*Coll 38 Lili)- Il QUINTO (l'Angelo) vi parla. .. Io sono il 5° ( grado dell'Essere) e tramite to io poggio sulla Terra (la Terra nell'uomo) .

(* Colloquio 64- Edizioni Mediterranee) Hanna ha disegnato ... il significato profondo del colloquio. " Io penso che lo scopo ( di questi Colloqui, l'apostolato segreto) sia quello di imparare a raggiungere e vivere la vibrazione più profonda degli Angeli , non soltanto di tanto in tanto ma durevolmente e consapevolmente ...
luce
... L'intera creazione altro non è che LUCE. La LUCE scaturisce con inconcepibile intensità da un solo punto - cioè dalla DIVINA ORIGINE- per diffondersi poi in frequenze ... da quelle più sottili a quelle più dense. La frequenza più densa noi la chiamiamo pietra. Al centro della schema c'è una interruzione che indica quacosa di importante: la corrente di LUCE non è più continua . Questo significa che la vibrazione dell'Angelo ( il 5) è l'unica che può raggiungere la vibrazione più alta dell'uomo ( il 3, l'Animale) . Per ora l'interruzione c'è ancora e si chiama , in altre parole, MORTE.

Nell'UOMO NUOVO la cui Natura è LUCE E MATERIA , MATERIA DI LUCE , ALTO E BASSO sono uniti. La nascita dell'UOMO NUOVO è la MORTE DELLA MORTE. ." La creazione invisibile , il Mondo Creatore, è " spirituale" ed ha un riflesso nell'uomo come Mondo Creato, "materiale".

Rm 1,20 infattile sue perfezioni invisibili, ossia la sua eterna potenza e divinità, vengono contemplate e comprese dalla creazione del mondo attraverso le opere da Lui compiute.

Le cose create e visibili riflettono -nell'uomo -quelle creatrici ed invisibili . Questa è l'interpretazione cristiana dei Padri delle chiese antiche :

La grande Tradizione patristica definisce l'uomo come 'microcosmo' nel senso che nel suo corpo egli ricapitola tutta la creazione...

" Non c'è discontinuità tra "il corpo del mondo" e "il corpo dell'uomo"; l'universo è inglobato nella 'natura' umana e -nel senso teologico del termine : il cosmo è "corpo dell'umanità ... La benedizione che conclude l'opera della creazione fa dell' uomo l'essere in cui la creazione ha la sua ricapitolazione . Tra l'uomo-microcosmo e l'universo 'macroantropo' c'è endosmosi ed esosmosi, cioè scambio, migrazione di conoscenza dall'uomo al cosmo e viceversa . Non è migrazione solo di significati, di conoscenza, ma anche di forza, della Forza divina."

Stephanos Charalambidis : Cosmologia Cristiana  in Iniziazione alla pratica della teologia II, Queriniana

Il Mondo Creato è -nell'uomo- immagine ( riflessa ) del Mondo Creatore.

La sua anima è specchio-prisma che rifrange la Luce Creatrice come Mondo Creato, ricapitolato nell'uomo.

2Cor 4,18 noi non fissiamo lo sguardo sulle cose visibili, ma su quelle invisibili, perché le cose visibili sono di un momento, quelle invisibili invece sono eterne.

La creazione invisibile ha in sè stessa il Verbo , lo Spirito, la Vita eterna e pertanto è perfetta , definitiva cioè eterna. L'uomo invece non ha in sè la Vita eterna, lo Spirito//Vita di Dio perchè l'uomo è ancora imperfetto, provvisorio, mortale.

L' uomo può diventare completo, perfetto quindi definitivo, eterno, solo se riceve in sè -da Dio- la Vita eterna .


L'ABISSO
Dio ha "creato" l'uomo maschio e femmina, cioè capace di riprodursi sessualmente .

Secondo la teologia biblica AT Dio ha posto la prima coppia umana in una pienezza dell'essere (Eden) , in intima relazione con Dio Creatore, sottoponendola però ad una prova ( comandamento) "alimentare" .

La coppia ha fallito la prova ( = peccato ) ed è intervenuta una separazione da Dio. Si sono separati dalla Luce Creatrice e nella storia hanno vagato nelle Tenebre della morte.

L' abisso ha nome: "morte".
L'AT individua la causa della morte ( separazione dalla VITA divina) nel peccato dell'umanità ; un peccato che è sempre presente nella storia, fin dalle "origini".

Il peccato è la scelta di vivere emancipato//separato da Dio per autocompiersi secondo proprie prospettive contrarie al Progetto divino . E' una realtà che si è rivelata permanente nella storia, persino nel "popolo di Dio" e quindi c'è una persistente separazione - in ogni uomo- del Mondo Creato dal Mondo Creatore. Un ABISSO.


"... Secondo alcuni asceti cristiani orientali l'interpretazione della caduta ( di Adamo ed Eva) come catastrofe cosmica sta nel fatto che l'uomo ha distrutto l'unità che egli era chiamato a realizzare -in se stesso- tra Dio e il mondo ..."

Stephanos Charalambidis : Cosmologia Cristiana  in Iniziazione alla pratica della teologia II, Queriniana.

Questa separazione è una costante nella storia e poichè storia e creazione -nella teologia biblica- non sono mai separate , l' ABISSO intervenuto tra uomo e Mondo Creatore bisogna considerarlo come costitutivo dell'essere umano.

La teologia cristiana conclude che l'uomo è per natura separato dal Mondo Creatore ( concetto di PECCATO ORIGINALE ORIGINATO ) ma rimane un essere " sensibile" all Mondo Creatore, allo Spirito, anzi costitutivamente anela ad unirsi ad Esso.

"L'Uomo rappresenta per l'universo la speranza di ricevere la grazia di unirsi a Dio ma anche il rischio del fallimento e dello scacco, quando, distolto lo sguardo da Dio, degradato a uomo non vede delle cose altro che l'apparenza, «la figura che passa» (1 Cor 1,31) e dà  loro, di conseguenza, «un falso nome»"

Stephanos Charalambidis : Cosmologia Cristiana  in Iniziazione alla pratica della teologia II, Queriniana.

L'anima
La "sensibilità" di ogni uomo al Mondo Creatore , il suo sensore dello SPIRITO che gli è costitutivo è il suo senso religioso , il suo sentimento religioso, il suo bisogno di rivelazione , la sua ANIMA.

L'uomo è spirito in quanto si dimostra per natura orientato al mondo spirituale ( senso religioso ) . L'aspetto spirituale dell' uomo è chiamato anima


prisma
Nel racconto biblico Dio ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza e questa immagine del Mondo Creatore egli la porta dentro di sè : gli viene comunicata nell'anima.


L'anima non è una cosa nè una persona ma una proprietà costitutiva dell'essere umano che lo rende "Materia sensibile allo Spirito" , capace di comunicare con il Mondo Creatore.
L' uomo può diventare completo, perfetto quindi definitivo, eterno, solo se riceve in sè -da Dio- la Vita eterna .
Questo è già avvenuto con l'avvento di Gesù.

Gv 10,10 Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la VITA e l'abbiano in abbondanza. At 11,18 anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano perché abbiano la VITA!».

l'UOMO 4° grado dell'Essere
Tutta la creazione è ricapitolata nell'uomo , quindi la Nuova Creazione sarà un UOMO NUOVO, capace di vivere davanti a Dio per sempre : compimento della opera di Dio , creazione compiuta, perfetta // e definitiva. In Gesù, figlio di Israele, figlio dell' uomo e Figlio di Dio si rivela la promessa divina annunciata dai profeti.

Ef 1,23...il corpo di lui, la pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.

Gesù è l'UOMO che è in se stesso il perfetto compimento di tutte le cose, di tutta la Creazione divina. Il compimento, la perfezione, la pienezza umana , la definitività. Ef 4,10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per essere pienezza di tutte le cose.

Diceva Gesù :

Lc 13,32 «Ecco, io scaccio demòni e compio guarigioni oggi e domani; e il terzo giorno la mia opera è compiuta.

La parola opera riferita a Dio o a Gesù significa creazione. Tre giorni significa genericamente un tempo compiuto, il tempo che ci vuole. Tre giorni e la creazione è compiuta : l'UOMO è COMPIUTO cioè perfetto, definitivo, eterno.

Gv 19,30 Dopo aver preso l'aceto, Gesù disse: «È compiuto!».

Il corpo di Lui, la pienezza di Colui che è il perfetto compimento di tutte le cose diventa DEFINITIVO con la sua morte-risurrezione. Eb 13,20 Il Dio della pace, che ha ricondotto dai morti il Pastore grande delle pecore, in virtù del sangue di un'alleanza eterna, il Signore nostro Gesù,
Gv 19,30 E, chinato il capo, consegnò lo Spirito.

Il Sangue di Gesù sparso dagli uomini sulla croce è il Sangue che contiene la VITA divina , lo SPIRITO divino.

Il Sangue//VITA//SPIRITO di Gesù, "reso al Padre " sancisce la Nuova Alleanza di Dio con gli uomini. Lo SPIRITO poi torna a Lui (ed è la Sua risurrezione) per essere effuso sull'umanità perchè lo accolga e diventi UMANITA' NUOVA. -

Gv 11,25 Gesù le disse: « Io sono la risurrezione // e sono la Vita chi crede in me, anche se muore, Vivrà

UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO ( risorto) è il "Principio di VITA DEFINITIVA, COMPIUTA per ogni uomo che crede e si affida a LUI Gesù offrendo la Sua VITA//SPIRITO all'uomo compie la promessa divina , l'Umanità Nuova. l'UOMO che Vive oltre la morte. Gesù è l'UOMO NUOVO per nascita ( il Figlio dell'Uomo dice di se stesso ) che possiede la condizione divina, lo Spirito del Padre che supera la morte . Lui "è" la Vita, la Verità-fedeltà divina, la Via dell'UOMO , la risurrezione .

Gv 14,6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la Vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
venire al Padre = giungere ad essere UOMINI COMPIUTI E DEFINITIVI.

Gesù è ogni Principio" : principio di Vita , Fedeltà-Verità, Via a Dio, risurrezione etc.

Donando il Suo Spirito//Vita all'uomo che accoglie la Nuova Alleanza-relazione con il Padre, lo fa UOMO perchè si COMPIA fino ad essere, nella risurrezione, UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO.

Mt 5,48 Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.

Col 1,19 È piaciuto infatti a Dio che abiti in lui tutta la pienezza
Col 2,9 È in lui che
abita corporalmente tutta la pienezza della divinità,
Ef 3, 17Che il Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori, e così, radicati e fondati nella carità, 18siate in grado di comprendere con tutti i santi quale sia l'ampiezza, la lunghezza, l'altezza e la profondità, 19e di conoscere l'amore di Cristo che supera ogni conoscenza,
perché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio.
Col 2,10 e voi
partecipate della pienezza di lui, che è il capo di ogni Principato e di ogni Potenza
[ nomi dati ad angeli, arcangeli, serafini etc. la creazione invisibile ] .
Ef 4,13 finché arriviamo tutti all'unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio,
fino all'uomo perfetto, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo.

Chi crede in Lui, cioè FA quello che Gesù insegna, vive già la Vita eterna e se cammina in essa si COMPIE nella pienezza//perfezione ; anche se morirà -biologicamente- continuerà a vivere la Vita // risorgerà, come Lui. UOMO DEFINITIVO.
Le nozze eterne di Dio con l'umanità
La crezione ricapitolata nell'essere umano può essere rappresentata dalla menorah : Mondo Creato e Mondo Creatore separati da un Abisso ma "chiamati" ad unirsi. l
Come può l'uomo colmare l'Abisso per unirsi al Mondo Creatore e partecipare ( come gli angeli e serafini ) della Vita di Dio?

L'uomo cerca di colmare l'Abisso con le opere della religione ma neppure la religione di Dio, l'ebraismo, è riuscita in questo.
(*Coll19-Gitta) Ciò che non era e ciò che anche adesso non è ma che sarà ( il 4° grado dell'Essere) , è la redenzione ( il riscatto dalla schiavitù della morte, dal fallimento dell'Essere) . Il denaro, il sacrificio, la bontà, la buona volontà, l'amore per il prossimo, il sacrificio di se stessi, possono redimere? Tutto questo precipita nell‘Abisso senza fondo. Viene gettato via, l'abisso lo inghiotte, perché tutto questo è nulla. Precipizio senza fondo... inutilmente gettate lì dentro tutto il ciarpame! Non si riempirà mai.

Gal 6,15 Non è infatti la circoncisione che conta, né la non circoncisione ( appartenere o non appartenere alla religione) , ma l'essere NUOVA CREATURA.

L'AMORE del Cielo per la Terra.

Lo Spirito sempre ha parlato dell'Amore di Dio per l'umanità esprimendosi con le parole dei profeti. Dice Isaia:

Is 54,6 Come una donna abbandonata e con l'animo afflitto, ti ha richiamata il Signore. Viene forse ripudiata la donna sposata in gioventù? - dice il tuo Dio.

L'umanità è chiamata da Dio, dal Suo Progetto ad essere Sua sposa, ad unirsi a LUI e partecipare della Sua Vita eterna.Is 62,4 Nessuno ti chiamerà più Abbandonata, né la tua terra sarà più detta Devastata, ma sarai chiamata Mia Gioia e la tua terra Sposata, perché il Signore troverà in te la sua delizia e // la tua terra avrà uno sposo.

Os2,18 E avverrà in quel giorno - oracolo del Signore - mi chiamerai: Marito mio, e non mi chiamerai più: Mio padrone. 19 Le toglierò dalla bocca i nomi dei Baal, che non saranno più ricordati. 20 In quel tempo farò per loro un'alleanza con le bestie della terra e gli uccelli del cielo e con i rettili del suolo; arco e spada e guerra eliminerò dal paese;e li farò riposare tranquilli.
21 Ti farò mia sposa per sempre, ti farò mia sposa nella giustizia e nel diritto, nella benevolenza e nell'amore, 22 ti fidanzerò con me nella fedeltà e tu conoscerai il Signore.

La promessa era chiara e richiamava il popolo di Dio ad una speranza teologale ( speranza fondata su una promessa divina) , quella di una fidanzata fedele che attende lo Sposo.

L'apostolato segreto

(*Colloquio n°78 ) Il nostro ( di angeli) insegnamento rivela un mistero.
A voi è dato perchè lo trasmettiate.


(*Coll26 Gitta) Annuncia il MONDO NUOVO con i mezzi che ti sono dati! Non essere pigra!
Il 4°grado
L'uomo è capace di coscienza riflessa, di autodeterminazione ( libertà) , di immaginazione-creatività , autotrascendenza ( dono di sè all'altro), cioè di amore. Ma sperimenta universalmente nel tempo una separazione dal Mondo Creatore , l Abisso ed insieme un anelito all'Unione.

Sal 25,1 Di Davide. A te, Signore, innalzo l'anima mia.
Sal 63,2 O Dio, tu sei il mio Dio, dall'aurora io ti cerco, ha sete di te l'anima mia,
desidera te la mia carne

la mia umanità
Sal 42,2 Come la cerva anela ai corsi d'acqua, così
l'anima mia anela a te, o Dio.
Sal 84,3
L'anima mia anela e desidera gli atri del Signore. Il mio cuore e la mia carne esultano nel Dio vivente.
Sal 119,131
Apro anelante la mia bocca, perché ho sete dei tuoi comandi.
Is 26,9 Di notte anela a te l'anima mia, al mattino dentro di me il mio spirito ti cerca

Il ponte tra spirito e materia

(*Coll19-Gitta) . MONDO CREATO-MONDO CREATORE. FRA I DUE L'ABISSO. Fai attenzione! Tu stessa sei il PONTE.

(*Coll19-Gitta) Non il desiderio ( di Dio) è ponte, ma la fede.

Il PONTE tra SPIRITO e MATERIA - nell'uomo- non è l'ascesi, non l' esoterismo, non la religione, ma solo la FEDE nella RIVELAZIONE DELL'UOMO COMPIUTO : il VERBO fatto UOMO. Gesù.(*Coll19-Gitta) . MONDO CREATO-MONDO CREATORE. FRA I DUE L'ABISSO. Fai attenzione! Tu stessa sei il ponte. Solo questo PONTE si è rivelato storicamente come quell'AMORE che unisce i fidanzati innamorati : SPIRITO E MATERIA.
(*Coll.51. Il Quattro, il Piano della Realtà , è ancòra vuoto. Perchè la folla guarda solo in BASSO? L'anima è propria dell'uomo , il suo segno è la religiosità , il senso religioso o bisogno di rivelazione che lo differenzia dagli altri esseri, il sensore dello Spirito che è anelito al Creatore.

La maggioranza degli uomini ( la folla) cerca la sua Realtà , il Quattro. Ma la cerca solo in BASSO, nel mondo creato.
Il 4° grado dell'essere ( l'unione tra Materia e Spirito, tra mondo creatore e creato ) è il " Piano della Realtà" : solo ciò che è compiuto, perfetto, definitivo è eterno, cioè Reale, tutto il resto non è Reale , è transitorio, provvisorio, mutevole, bisognodo di compimento, di perfezione, di definitività!. L'UOMO COMPIUTO , il 4° GRADO DELL'ESSERE non c'era nel Mondo Antico, precristiano. Il 4° grado dell'Essere nasce con lo sposalizio tra SPIRITO e MATERIA.
Con la venuta di Gesù, l'uomo credente riceverà la VITA divina, lo SPIRITO e verrà iniziato ad essere UOMO fino a COMPIERSI e passare dalla morte per essere UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO.
LA PREPARA ZIONE DELLE NOZZE
Gv1, 1
In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. 4In lui era la Vita e la Vita era la Luce degli uomini; 5la Luce splende nelle tenebre e le tenebre non l'hanno vinta. 9Veniva nel mondo la Luce vera, quella che illumina ogni uomo. 10Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. 11Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. 12A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, 13i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati.

In un determinato momento della storia della salvezza , una vergine ebrea di nome Maria è chiamata ( da Dio) ad essere "Sua sposa ". L'annuncio dell'angelo:

Lc 1,26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, 27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe.
La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: «Rallégrati, riempita di grazia [ o anche : Gioisci tu che sei stata trasformata dalla grazia ] : il Signore è con te».
Lc 1, 30L'angelo le disse:
«Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio.

Maria è chiamata dall'angelo con un NUOVO NOME " Ripiena di Grazia" o anche "trasformata dalla grazia" ( La Potterie) , nuovo nome che indica un NUOVO COMPITO .

Rallégrati, riempita di grazia -Maria è " favorita" da Dio ( caris , grazia , indica un favore ) e il lettore del vangelo sa già che Maria è la " favorita di Dio". Il verbo greco è al perfetto (kecharitōmenē) quindi Lc ci informa che Maria è stata favorita dalla benevolenza divina e questo ha prodotto una trasformazione che continua ad esserci in lei . il Signore è con te - investita da Dio di un NUOVO COMPITO Maria riceve la benedizione divina necessaria.

Lc 1,29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. 30L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32Sarà grande // e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo;

LA FEDE DI MARIAMaria ascolta e deve comprendere la Promessa-Parola divina.

Lc 1, .. Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?».

Maria crede alla Parola ma non riesce a comprendere il "come" essa potrà compiersi.

Lc 1,35Le rispose l'angelo:
«Lo Spirito Santo scenderà su di te // e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo // e sarà chiamato Figlio di Dio.

Lo Spirito Santo scenderà su di te // e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra- Lo Spirito Santo, la Potenza dell'Altissimo : sarà un miracolo divino. Ora può comprendere e dare una RISPOSTA di fede o di rifiuto.

Ascoltare e comprendere è il fondamento della FEDE.Lc 1, ...38Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».
Chiamata al Compito risponde "ACCETTO" : è la FEDE.

La risposta di Maria , "eccomi", significa: ho capito , ci ho pensato, "ACCETTO IL COMPITO" . Questa è la FEDE nella Parola-Promessa di Dio.

La FEDE di Maria sta nella RISPOSTA di ACCETTAZIONE DEL COMPITO : generare l'UOMO, il Figlio di Dio.

Maria è la MADRE "NELLA FEDE" . La sua FEDE l'ha resa BEATA Lc 1, 45E beata colei che ha creduto nell'adempimento di ciò che il Signore le ha detto».

Solo la FEDE è ponte sull'Abisso che permette la comunicazione tra Mondo Creato e Mondo Creatore. Sono LE NOZZE!

" Sposandola " Dio unisce in Lei Mondo Creatore e Mondo Creato . Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la Vita eterna

(*. Coll. Frammento 14-7-1944) La materia chiama lo Spirito. Lo Spirito modella la materia. ll canto dell' eletto è il la riunificazione tra Spirito e Materia — Materia e Spirito.
Lo Spirito , la Grazia Divina discende in Maria che è già la "trasformata dalla Grazia"

In Maria avvengono le NOZZE ETERNE tra lo Spirito ( il Mondo Creatore) e la Materia ( Il Mondo Creato).

Nelle Nozze lo Spirito " modella la Materia." Gesù per guarire il cieco nato :

Gv 9,6 sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco

Nel Genesi, nel racconto della creazione, Dio fece gli stessi gesti prendendo del fango e modellando il primo uomo. Gesù, che è Dio, continua l' azione creatrice modellando l'uomo per farlo UOMO.

Maria è modellata completamente dallo Spirito, è una DONNA, la donna trasformata e modellata dallo Spirito Creatore.

E' UMANITA' NUOVA.
L'IMMACOLATA CONCEZIONE, il 4° grado dell'Essere.


Il NUOVO : i due Amanti uniti.(*Coll.83- Al posto di una Luce senza Corpo e di un Corpo senza Luce, il NUOVO : i due Amanti uniti. La Parola è il Verbo divino, il 7 che si fa Umanità sposando la Materia ( l'1) ; la Materia è ripiena di in LUCE .

E' il NUOVO, MATERIALUCE, l'UOMO.

a) Lo Spirito-Verbo ( il 7) in Maria libera la Materia dalla Necessità (l'1) e la Materia , unita al Cielo ,nell'UOMO è LIBERA di agire in comunione con LUI.

b) Il Serafino, l'Ardente di Carità che la irraggia ( il 6) si unisce all'amore traboccante che eleva ( il 2 ) e diventa nell'UOMO crescita nello Spirito//Carità e irradiazione della Carità.

c) L'Angelo, il messaggero, portatore della Parola inaudibile , si unisce alla voce-suono ( il 3) e diventa nell'UOMO Parola annunciata e audibile, creatrice.

Due metà si attraggono e devono unirsi : UNO.

Il Nuovo , il 4° grado dell'essere è l'IMMACOLATA CONCEZIONE di SPIRITO E MATERIA UNITI, la CONASCITA di Materia-Spirito.




(*Coll.83) Meraviglioso, pieno di mistero è l'insegnamento dell'Immacolata Concezione. In Maria è nato il NUOVO, il 4 , l'unione sponsale tra Spirito e Materia, l' IMMA COLATA CONCEZIONE , la CONASCITA di SPIRITO-MATERIA, il CORPO-LUCE.


La MATERIA - Creazione è l'amata che dice " " ( FEDE) al Creatore ( LUI) e si fonde nel Suo Amore , raggiungendo la SALVEZZA cioè la compiutezza, la perfezione, l'eternità. (*Coll.83) L'Immacolata Concezione è l'AMORE ETERNO. .. LA PAROLA E' FATTA CARNE E LA MATERIA E' FATTA LUCE Questa fusione , l'"Immacolata Concezione" del 4° grado dell'essere, il NUOVO fa dell' uomo un UOMO e della donna una DONNA, UMANITA' NUOVA generata dalla VITA DIVINA, REGNO DI DIO.

Lc 1,49 Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente e Santo è il suo nome;

Il termine " santo" applicato a Dio nel NT indica il Suo potere di liberare l'uomo dall'errore ( peccato) ( dandogli un Cuore Nuovo , Immacolato) per ammetterlo alla comunione con Sè.
Maria è il " mai visto", il "mai udito", è la prima DONNA , il NUOVO. In lei, il 4° grado dell'Essere è il suo Cuore Nuovo, Immacolato, secondo la promessa :

Ez 11,19
Darò loro un cuore nuovo, uno spirito nuovo metterò dentro di loro.
//Ez 36,26 vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, 27
Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme.
Ez 39,29 Allora
non nasconderò più loro il mio volto, perché diffonderò il mio spirito sulla casa d'Israele». Oracolo del Signore Dio.
Ger 31,31Ecco, verranno giorni - oracolo del Signore -, nei quali con la casa d'Israele e con la casa di Giuda
concluderò un'alleanza nuova. 32Non sarà come l'alleanza che ho concluso con i loro padri, quando li presi per mano per farli uscire dalla terra d'Egitto, alleanza che essi hanno infranto, benché io fossi loro Signore. Oracolo del Signore. 33Questa sarà l'alleanza che concluderò con la casa d'Israele dopo quei giorni - oracolo del Signore -: porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore. Allora io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. 34Non dovranno più istruirsi l'un l'altro, dicendo: «Conoscete il Signore», perché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande - oracolo del Signore -, poiché io perdonerò la loro iniquità e non ricorderò più il loro peccato».
At 2,17 //Gl 3,1
io effonderò il mio spirito sopra ogni uomo e diverranno profeti i vostri figli e le vostre figlie; i vostri anziani faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni. Gl 3,2 Anche sopra gli schiavi e sulle schiave in quei giorni effonderò il mio spirito.

Il Cuore Nuovo, Immacolato di Maria - fa circolare in lei l'Amore Eterno e così Maria irradia l'Amore Eterno

(IL SORRISO RADIANTE )

(*. Coll. Frammento 14-7-1944) ll canto dell' eletto è il la riunificazione tra Spirito e Materia.Maria canta il CANTO DELL' ELETTA :

46Allora Maria disse:
«L'anima mia magnifica il Signore 47e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, 48perché ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata..

Maria a Lourdes dice " Io sono l' Immacolata Concezione " . Non : "io sono stata concepita immacolata, ovvero secondo il linguaggio cattolico, senza peccato originale, ma " Io sono l'Immacolata Concezione" del NUOVO, della NUOVA UMANITA, umanità unita sponsalmente alla Luce divina.

Questo non esclude il dogma cattolico nè lo conferma. Per usare il linguaggio della dottrina cattolica, Maria è SENZA "PECCATO ORIGINALE". Secondo la teologia cattolica l'annuncio evangelico (dell'angelo) :" Rallegrati Piena di Grazia ( trasformata dalla Grazia) " significa che Maria era in questa condizione fin dal suo concepimento.

Maria riceve -in se stessa- lo Spirito, l' Amore divino, la Carità , "rinasce generata dallo Spirito" come DONNA ed il suo " essere" è "DARE lo Spirito, la Carità" attraverso la Parola, il Sorriso, la Creazione. 1Gv 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perchè Dio è amore.
1Gv 4,16 E noi abbiamo conosciuto e creduto l'amore che Dio ha in noi. Dio è amore; chi rimane nell'amore rimane in Dio e Dio rimane in lui.

Amando in comunione di Spirito con il Padre , con la Parola, il Sorriso e la Creazione, Maria partecipa al compimento della creazione-storia come Regno di Dio, in se stessa .( si compie come DONNA DEFINITIVA) . Nelle scritture cristiane l'Eva di Adamo non è mai nominata! Maria , la prima DONNA , con la morte entrerà nella Gloria di Dio ( l' assunzione di Maria ) come DONNA COMPIUTA, E DEFINITIVA.

LA NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE: IL 4° GRADO DELL'ESSERE IN OGNI CREDENTE (* Coll.4 -Gitta) Qualè la mia strada? Ascolta attentamente . Da un lato l'Amore[ il 2], dall'altro la Luce[il 5] . Tu [ 4 ] sei tesa tra le due cose. E' Questa [il 4] la tua strada.
La strada , [ la Via ] il Cammino di ogni uomo , il suo Compito : diventare UOMO. Ciò può avvenire solo se Mondo Creato e Mondo Creatore diventano - in lui - UNO : l'IMMACOLATA CONCEZIONE , la CONASCITA di Spirito e Materia, il 4.I 7 Gradi dell'Essere sono, dal più denso al più sottile :
(* Coll.4 -Gitta) - l'1°, minerale - TERRA; la sua Anima è il numero, che è verità necessità, inerzia, legge .
- il 2°, vegetale - ACQUA; la sua Anima è amore, dono di sè traboccante, crescita per dare frutto.
- il 3° , animale- ARIA; la sua Anima è movimento, suono, armonia. E' sede dell'Io.
il 4° - l' UNIONE, il LEGAME, la CONASCITA. L' IMMACOLATA CONCEZIONE. Il CUORE NUOVO, IMMACOLATO dell'UOMO- il 5° , Angelo ( Messaggero) - la sua Anima è LUCE più densa : LUCE-PAROLA senza suono, inaudibile, Armonia-Silenzio-Pace .
-il 6° , Serafino ( l'Ardente-radiante) - la sua Anima è LUCE-PAROLA densa, Fuoco celeste ,  Forza// Potenza Irraggiante l' Amore divino.
-il 7°, Lui- il Verbo, Spirito Creatore ; la Sua Anima "è'". LUCE Primordiale, PAROLA Creatrice di VITA ( LUCE-PAROLA DIVINA PURA) Pienezza dell'Essere che accende//illumina i 7 cieli della creazione ( 1,2,3,4,5,6,7).

(* Coll.4 -Gitta) L'amore [ 2 ] è apportatore di luce [ 5 ] . L'amore non è nulla senza la Luce. La luce non è nulla senza l'amore. ( insieme sono il 4° grado dell'essere, la CONASCITA.)


L'uomo, che ricapitola in sè tutta la creazione " visibile", anela -per sua natura- al Mondo Creatore . E' in se stesso,
- immagine del creato

- e immagine del mondo creatore
- egli è anima, orientato per natura alla comunicazione ed unione ( comunione ) con il Mondo Creatore.

Per l'anima l'uomo è possibile Ponte tra Mondo Creatore e Mondo Creato, tra Spirito e Materia, per mezzo della Fede Nel PROGETTO-PROMESSA DI DIO : generare l'UOMO !.

La Rivelazione divina che è Gesù annuncia che il Progetto divino prevede proprio questa unione. Gesù stesso nasce dalle Nozze eterne tra Spirito e Maria ( tra Spirito e Materia Immacolata) ed è Figlio dell' UOMO-Figlio di Dio, l'UOMO COMPIUTO.

Il 4° grado dell'Essere è proprio dell'UOMO, frutto dell'Unione di mondo Creatore e Mondo Creato , LA NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE.

Rm 8,21 la stessa Creazione ( nell'uomo) sarà liberata dalla schiavitù della corruzione ( la morte ) per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio ( la VITA eterna definitiva ).

Ed ecco la liberazione , Mistero da comprendere.

Mt 22,2 «Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Mt 22,3 Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire. Mt 22,4 Mandò di nuovo altri servi con quest'ordine: «Dite agli invitati: Ecco, ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite alle nozze!». Mt 22,8 Poi disse ai suoi servi: «La festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni; Mt 22,9 andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze». Mt 22,10 Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali.

La Chiesa di Gesù non è una nuova istituzione religiosa ma è la Sposa dello Spirito Ap 19,7 Rallegriamoci ed esultiamo, rendiamo a lui gloria, perché sono giunte le nozze dell'Agnello; la sua sposa è pronta: ... 9 Allora l'angelo mi disse: «Scrivi: Beati gli invitati al banchetto di nozze dell'Agnello!». Poi aggiunse: «Queste parole di Dio sono vere».

Il Seme dello Spirito e il Germoglio «Lo Spirito Santo scenderà su di te // e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra »

(*Coll.64) Guardate! LUI vi seminato la SUA Semenza, ed essa ha preso corpo. Il Padre i ha seminato la Sua Semenza, la Sua Vita , in Maria e il Seme divino " non solo ha fatto di Maria l'IMMACOLATA CONCEZIONE del 4° grado dell'essere, ma in Lei il SEME DIVINO ha preso Corpo.

Se Maria fosse stata semplicemente " concepita immacolata" sarebbe solo affar suo (buon per lei) ma se è l' "Immacolata Concezione" , è il Principio di concezione dell'UOMO, allora è affare di tutta l'umanità.

Gv3,5 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrarenel regno di Dio.

Maria è l'IMMACOLATA CONCEZIONE e in se stessa concepisce il primo UOMO, il Figlio di Dio. Attraverso di Lui , UOMO COMPIUTO, PERFETTO, che ha in se stesso per nascita il 4° grado dell'essere, Maria concepirà tutti gli altri UOMINI .Dio compie la creazione.storia attraverso Maria ( IMMACOLATA CONCEZIONE) e Gesù ( IL FIGLIO, L'UOMO COMPIUTO), generando con lo Spirito l'UMANITA ' NUOVA.

Dopo la Pentecoste di Gerusalemme ci sarà per ogni credente un NUOVA PENTECOSTE ed una NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE che lo genererà per mezzo dello Spirito come UOMO.

L'Umanità Nuova generata dallo Spirito.
Il catecumeno attende la NUOVA PENTECOSTE, lo Spirito che lo trasformi in UOMO.
(*Coll.54) Il Cuore è la Casa: qui saran celebrate le nozze. Spirito e materia, due metà. Il Cuore è la Casa delle nozze ( nel rito ebraico : chuppah ) . Nella profondità del Cuore , il 4, è la Casa delle Nozze tra Materia e Spirito uniti dall'Amore . I 7 gradi dell'essere saranno uniti, l'UNO. L'uomo , catecumeno, sarà " ripiena di Spirito// Vita divina.

L'AMORE ETERNO lo inonderà , in lui Materia e Spirito si " sposeranno " , nascerà IN LUI il 4° grado dell'Essere, il Cuore Nuovo , Cuore Immacolato . Sarà UOMO generato dallo Spirito in una NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE.

Così avverrà in tutti coloro che daranno FEDE alla chiamata universale di Dio : diventare l'UOMO .

Il GERME DIVINO, CORPO SPIRITUALE(*Colloquio 64 ) Noi ( angeli) vegliamo sull'Altare. L'altare è la Terra, la Terra intera. Il Sangue che scorre giù dall'altare è il Suo Sangue.
Secondo gli antichi nel sangue circola la vita : quando un animale viene dissanguato, la vita lo lascia ed esso muore.

Gb 34, 14Se Egli pensasse solo a se stesso e a sé ritraesse il suo Spirito e //il suo Soffio ,
se Dio si riprendesse lo spirito e il soffio, il respiro , segno di vita nell'uomo
15
ogni carne morirebbe all'istante // e l'uomo ritornerebbe in polvere.

vegliamo sull'Altare-Sull'altare del tempio di Gerusalemme scorreva continuamente il sangue dei sacrifici animali. Gesù viene ucciso e i vangeli lo vedono con l'analogia di un agnello sacrificale : il Suo Sangue scorre giù dall'altare ( nel tempio di Gerusalemme , nel cortile dei sacerdoti davanti al Santuario, dall'altare dei sacrifici grondava perennemente sangue )

L'altare che è la Terra- dalla croce gronda il Suo Sangue che effonde lo Spirito , perennemente .(*Colloquio 64 ) Per mano dei falsi profeti l'Agnello viene ucciso , ma il Sangue sparso a LUI ritorna.I giudei di quei tempi, falsi profeti di Dio, Lo hanno condannato //ucciso. E' stato sparso il Suo Sangue ma non è andato sprecato : Esso a Lui ritorna.

Lc 23,46 Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre ,nelle tue mani consegno il mio Spirito». Detto questo, spirò.[ rese lo Spirito ]

Sangue//Spirito e Soffio vitale//Spirito sono "resi" da Gesù al Padre a favore dell'umanità , ma a Lui ritornano. Gv 10,17 perché io do la mia Vita, per poi riprenderla di nuovo. ( non la perdo quando la dono) .

Infatti risorge.

Il Padre ha seminato LA SUA "SEMENZA" in MARIA e il SEME è germogliato ed ha preso CORPO : L'UOMODIO Gesù, Colui che ha in sè per natura lo SPIRITO-VITA.

Gesù viene torturato a sangue e crocifisso , muore. Morendo esala la sua vita-respiro e il Suo cadavere viene sepolto

(*Colloquio 64 ) Stavamo seduti accanto alla pietra e sotto la pietra : Lui. Caverna nella roccia. Fuori niente dava frutto. E Lui era là, dentro. Agli occhi umani era nascosto il Suo Corpo.
Mistero.
Mt 27, 57Venuta la sera, giunse un uomo ricco, di Arimatea, chiamato Giuseppe; anche lui era diventato discepolo di Gesù. 58Questi si presentò a Pilato e chiese il corpo di Gesù. Pilato allora ordinò che gli fosse consegnato. 59Giuseppe prese il corpo, lo avvolse in un lenzuolo pulito 60e lo depose nel suo sepolcro nuovo, che si era fatto scavare nella roccia; rotolata poi una grande pietra all'entrata del sepolcro, se ne andò. 61Lì, sedute di fronte alla tomba, c'erano Maria di Màgdala e l'altra Maria. 62Il giorno seguente, quello dopo la Parasceve, si riunirono presso Pilato i capi dei sacerdoti e i farisei, 63dicendo: «Signore, ci siamo ricordati che quell'impostore, mentre era vivo, disse: «Dopo tre giorni risorgerò». 64Ordina dunque che la tomba venga vigilata fino al terzo giorno, perché non arrivino i suoi discepoli, lo rubino e poi dicano al popolo: «È risorto dai morti». Così quest'ultima impostura sarebbe peggiore della prima!». 65Pilato disse loro: «Avete le guardie: andate e assicurate la sorveglianza come meglio credete». 66Essi andarono e, per rendere sicura la tomba, sigillarono la pietra e vi lasciarono le guardie.
Agli occhi umani era nascosto il Suo Corpo. . - Nessuno vide ciò che succedeva nel sepolcro: mistero.

Quando il frutto è maturo esso cade e libera il seme dal tegumento che poi si dissecca e muore. E nel seme vive il GERME NUOVO .

Il Corpo di Gesù muore, rende a Dio il respiro ed effonde lo SPIRITO-VITA, lo dona ma senza privarsene : lo Spirito - come dice Lui stesso- "torna a Lui".

Il Corpo di Gesù risorto ha ancora in sè la VITA.(*Coll.42) Nella tomba, nel sudario, nell' unguento, riposa il Corpo. riposa il Corpo. Ma viene l'Alba. Il Corpo Vive - Il Corpo di Gesù , SEME DIVINO , Vive della Vita divina, ma non è più nel tempo : per LUI il tempo è finito.

Nell'unguento il Corpo
Riposa : è il sabato - riposo eterno.

(*Coll.42)Tre giorni è il tempo: passato, presente, futuro. Il tempo della morte è compiuto..Il tempo è : passato, presente, futuro ( il 3 non non è una misura ma indica "tutta la quantità necessaria"), quello necessario per giungere alla morte cioè il tempo della morte.

(*Coll.42) . Il sudario vien gettato da parte , la morte è morta. .. Ma viene l'Alba . L'Alba viene.... La Vita eterna si è accesa,... Il Corpo Vive, ma muore il tempo. Il tempo della morte è compiuto, finito e quando è compiuto, finito, la morte stessa è compiuta, finita ( dopo , non c'è più tempo ).
La morte è morta.

la Vita eterna si è accesa:.. il Corpo Vive : Nuova Alba. Nuovo Giorno ( la Domenica, " giorno del Signore ). Nuovo Eone .

(*Colloquio 64 ) Tre giorni il tempo. Passato, Presente, Futuro. Sono Compiuti. Dopo il Futuro: Lui. Un NUOVO CORPO viene. Il Suo Corpo ( In ebraico il termine corpo indica sempre un corpo vivente, mai il cadavere ) non si decompone : non è un cadavere ha ancora in sè la Vita dell'eterno : è un Nuovo Corpo , un Corpo senza tempo, un Corpo Spirituale.

1Cor 15,44 [ nella morte ] è seminato corpo animale, risorge Corpo Spirituale.

Nel Corpo di Gesù la morte è morta ma è sorta una Nuova l'Alba: la Vita in Lui si è accesa e il Suo Corpo Vive. E' un NUOVO CORPO , un CORPO SPIRITUALE che ha la VITA ed è donato al mondo : è il NUOVO SEME DIVINO.
(*Coll.68) Il Corpo non cade in polvere. Il corpo si spoglia di ciò che ha di morto.Solo resta il sudario, il tegumento. Gesù non si è "liberato del Corpo", non ha lasciato nessun cadavere . Solo si è liberato del tegumento: ciò che lo conteneva, il sudario infatti è tutto ciò che è rimasto. Risurrezione : trasfigurazione, metamorfosi.

"Il corpo si spoglia solo di ciò che ha di morto."

"Perchè cercate tra i cadaveri colui che Vive?

Lc 24, 1 Il primo giorno della settimana, al mattino presto esse si recarono al sepolcro, portando con sé gli aromi che avevano preparato. 2Trovarono che la pietra era stata rimossa dal sepolcro 3e, entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù. 4Mentre si domandavano che senso avesse tutto questo, ecco due uomini presentarsi a loro in abito sfolgorante. 5Le donne, impaurite, tenevano il volto chinato a terra, ma quelli dissero loro: «Perché cercate tra i morti colui che è VIVO? 6Non è qui ( tra i cadaveri) , è risorto. Ricordatevi come vi parlò quando era ancora in Galilea 7e diceva: «Bisogna che il Figlio dell'uomo sia consegnato in mano ai peccatori, sia crocifisso e risorga il terzo giorno»

Il tegumento-sudario è rimasto, il cadavere è scomparso ma da esso è germogliato il GERME DIVINO con il suo Nuovo Corpo. L'UOMO CELESTE
1cor15, 35 qualcuno dirà: «Come risorgono i morti? Con quale corpo verranno?.

1cor15,36 Stolto! Ciò che tu semini non prende vita, se prima non muore. 37Quanto a ciò che semini, non semini il corpo che nascerà, ma un semplice chicco di grano o di altro genere. 38E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo. L'analogia è agricola. Il seminatore semina il seme . Il seme è un tegumento-corpo con all'interno un germe vivo.

37Quanto a ciò che semini, non semini il corpo che nascerà ma semini il corpo-tegumento che morirà .

Al momento opportuno il germe "germoglia" e il tegumento-corpo muore e scompare.

Il corpo che si manifesterà dal germoglio non è più il corpo-tegumento che hai seminato: esso è morto , il corpo-tegumento non ha ricevuto nuova vita : si decompone e scompare. Il corpo del germoglio è un corpo nuovo.

Il corpo del Risorto non è il suo corpo-tegumento che, divenuto cadavere , ha poi ricevuto nuova vita Il RISORTO ha ricevuto un NUOVO CORPO, un CORPO "SPIRITUALE".Così è dell'UOMO : quando muore, il Germe Divino che è in lui, la VITA, germoglia e riceve un Corpo Nuovo. Questa è la risurrezione secondo Paolo. 39Non tutti i corpi sono uguali: altro è quello degli uomini e altro quello degli animali; altro quello degli uccelli e altro quello dei pesci. 40Vi sono corpi celesti e corpi terrestri, ma altro è lo splendore dei corpi celesti, altro quello dei corpi terrestri. 41Altro è lo splendore del sole, altro lo splendore della luna e altro lo splendore delle stelle. Ogni stella infatti differisce da un'altra nello splendore. 42Così anche la risurrezione dei morti: è seminato nella corruzione, risorge nell'incorruttibilità; 43è seminato nella miseria, risorge nella gloria; è seminato nella debolezza, risorge nella potenza; 44 è seminato corpo animale, risorge Corpo Spirituale.

Paolo chiama il Nuovo Corpo del risorto, CORPO SPIRITUALE Se c'è un corpo animale, vi è anche un corpo spirituale. Sta scritto infatti che 45il primo uomo, Adamo, divenne un essere vivente, ma l'ultimo Adamo divenne Spirito datore di Vita. 46Non vi fu prima il corpo spirituale, ma quello animale, e poi lo spirituale. 47Il primo uomo, tratto dalla terra, è fatto di terra; il secondo uomo viene dal cielo. 48Come è l'uomo terreno, così sono quelli di terra; e come è l'uomo celeste, così anche i celesti. 49E come eravamo simili all'uomo terreno, così saremo simili all'Uomo Celeste.

L'UOMO risorto è un UOMO CELESTE . Generato dallo SPIRITO , COMPIUTO E DEFINITIVO, è simile agli ESSERI CELESTI (che non hanno corpo simile ai corpi terrestri , quelli che brillano di luce riflessa) che brillano di LUCE PROPRIA , Luce che ricevono direttamente da Dio.
Mt 17,2 E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce.
Fil 3, 20La nostra cittadinanza infatti è nei cieli e di là aspettiamo come salvatore il Signore Gesù Cristo, 21
il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso, in virtù del potere che egli ha di sottomettere a sé tutte le cose.

50Vi dico questo, o fratelli:
carne e sangue non possono ereditare il regno di Dio, né ciò che si corrompe può ereditare l'incorruttibilità.

ATTENZIONE : L'essere umano non possiede in sè per natura la capacità di risorgere, non risorge automaticamente , risorge solo se ha in sè la VITA : 1Gv 5,12 Chi ha il Figlio, ha la VITA; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la VITA.

51Ecco, io vi annuncio un mistero: noi tutti ( UOMINI che hanno la VITA) non moriremo, ma tutti saremo trasformati, 52in un istante, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Essa infatti suonerà e i morti risorgeranno incorruttibili e noi saremo trasformati ( qui Paolo esprime una necessità teo-logica raccordandosi alle credenze giudaiche  , ampiamente smenite dalla storia) . 53È necessario infatti che questo corpo corruttibile si vesta d'incorruttibilità e questo corpo mortale si vesta d'immortalità. 54Quando poi questo corpo corruttibile si sarà vestito d'incorruttibilità // e questo corpo mortale d'immortalità ( la VITA) , si compirà la parola della Scrittura: La morte è stata inghiottita nella vittoria. 55Dov'è, o morte, la tua vittoria? Dov'è, o morte, il tuo pungiglione?

Col 2,12 con lui sepolti nel battesimo, con lui siete anche risorti mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti. Col 3,1 Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio;
L'UOMO ha ricevuto da Gesù lo Spirito//Vita : è già risorto . Se rimane nella VITA , come promesso da Gesù, non vedrà la morte. Trasfigurazione.La NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE del SEME DELLO SPIRITO
(*Coll 68 ) Non è più la morte, è la Trasfigurazione poichè ecco! La Materia è liberata poichè essa ha concepito il Seme dello Spirito, e questa è la Nuova Immacolata Concezione. Nel battesimo risurrezione del catecumeno la Materia è TRASIFURATA dalla VITA//SPIRITO: Nuove Nozze , NUOVA IMMACOLATA CONCEZIONE del 4° grado dell' Essere . Mt 17,2 E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Mc 9,2 Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro.

Il Corpo di Gesù si è spogliato di tutto ciò che aveva di morto: lo spaziotempo , il tegumento-sudario in Lui, la VITA, è germogliata ancora : il Suo Corpo è risorto .

Nell'UOMO il battesimo è la concezione-concepimento del SEME DELLO SPIRITO , quello che che rimane e che germoglierà alla morte.IL NUOVO SEME DIVINO
Manda il tuo Spirito e rinnoverai la faccia della terra Così prega la Chiesa :
V. - Manda il tuo Spirito e sarà una Nuova Creazione.
R. - E rinnoverai la faccia della terra.
e la terra è il Mondo Creato, la Materia.
VIENI, 0 SPIRITO CREATORE
Vieni, o Spirito creatore, visita le nostre menti,
riempi della tua Grazia i cuori che hai creato. O dolce consolatore, dono del Padre altissimo, Acqua viva, Fuoco, Amore, santo Crisma dell'anima. Dito della mano di Dio, promesso dal Salvatore, irradia i tuoi sette doni, suscita in noi la Parola. Sii luce all'intelletto, Fiamma ardente nel cuore, sana le nostre ferite col balsamo del tuo Amore. Difendici dal nemico, reca in dono la pace, la tua guida invincibile ci preservi dal male. Luce d'eterna sapienza, svelaci il grande mistero di Dio Padre e del Figlio uniti in un solo Amore. Sia la gloria a Dio Padre al Figlio che è risorto e allo Spirito consolatore nei secoli senza fine. Amen.

Irradia i tuoi sette doni(* Coll.4 -Gitta) A un capo ci sono io ( il 5, angelo) . All'altro c'è " lui". Il tuo piccolo " io". ( il 3, l'animale) . Fra i due, tu ( l'Anima ) . Lui ( il tuo io) ed io ( angelo) siamo uniti nel Compito. L'IO di ogni uomo è nel 3, " colui che prende per sè". Animale.
L'uomo , per natura, tende a prendere per sè, come l'animale.

Nell'UOMO, unito all'Angelo, l'IO diventa " colui che DA'" .
L'UOMO, per natura, solo " dà", è COLUI CHE DA', Come AD, LUI.

(* Coll.4 -Gitta) LA SOLA VIA LUNGO LA QUALE LA LUCE DISCENDE E': AD. (* Colloquio 64) Nota di Gitta aggiunta nella versione delle Edizioni Mediterranee" :

"In ungherese AD significa " DA' " dal verbo DARE. Hanna mi dirà in seguito: quando risuonò la parola AD, ho visto nello spazio due triangoli che si avvicinavano uno al- l'altro in una reciproca irresistibile attrazione. Erano collegati da luminosissimi lampi che rimasero‘ finché i due triangoli formarono una perfetta unità. Mi viene in mente che la parola AD è formata dalla prima e dalla quarta lettera dell'alfabeto ( nella lingua ebraica i numeri corrispondono alle lettere dell'alfabeto n.d.r.) , il che potrebbe significare che l ‘UOMO NUOVO è il quattro che unisce i due triangoli — il mondo creato e il mondo creatore — in un solo quadrato."

DA


(*Coll.13-Gitta)
Non c'è la mano destra e quella sinistra ( Due) perchè non è la mano che agisce, ma il cuore ( qui il cervello ) , e quello è UNO. Così ... se non è Lui che agisce allora le Due mani sono "sinistre".

I Due e l'UNO
(*Coll.18 Gitta) Hai Due occhi ma solo UNA visione. Hai Due orecchi ma non odi che UN suono. In te sono l'UNO e il Due. ( Tu credi che l'essenziale si nasconda sotto le apparenze perchè li credi separati ) Questa inclinazione è serva : ne diventi padrona quando riconosci di vedere soltanto la metà dell'Opersa SUA. Osserva l'altra metà! [ il Mondo Creatore ] L'uomo vede -in un'unica visione-solo la metà della Opera creativa di Dio : vede il Mondo Creato, la Materia; invece l'UOMO ( Gesù) vede -in una sola visione- l'1 e il 2, Mondo creato e Mondo Creatore, uniti!.
(*Coll.12) LA MERAVIGLIA PIU' GRANDE E' L' UOMO.
Tu vedi solo una metà, osserva l'altra metà!
La REALTA' //la VERITA' della Creazione, l'Opera Compiuta, l'UOMO COMPIUTO , è la visione unica delle due metà unite, ( 1-Materia e 2-Spirito) .

Col 1, 19È piaciuto infatti a Dio che abiti in Lui ( Gesù) tutta la Pienezza ( la Creazione-UOMO compiuta e definitiva, eterna ) 20e che per mezzo di Lui e in vista di lui siano riconciliate ( non più separate ma unite) tutte le cose, avendo pacificato ( unificato armoniosamente ) con il Sangue della Sua croce ( sangue che irradia lo Spirito ) sia le cose che stanno sulla terra ( la Materia visibile ) , sia quelle che stanno nei cieli ( la Luce invisibile) .

Il Sangue di Gesù che irradia lo Spirito, quando è accolto dal credente ( il catecumeno) riconcilia tutte le cose , visibili ed invisibili, cioè le riunisce armoniosamente nella loro CONASCITA , il 4° grado dell'essere. Sono le Nozze Eterne , la Nuova Immacolata concezione. L'UOMO.



Gli attributi dell'UOMO : Parola, Sorriso e Creazione( Nuova) .

Ogni essere umano è teso tra Materia e Spirito : in se stesso ognuno è il PONTE possibile tra i due, attraverso la sua FEDE nel progetto divino compiuto, Gesù.
*Coll. 83- Lungo i 3 gradini ( 7,6,5) dall'alto discende l'Amante, la LUCE. Se l'Amante trova l'Amata, la morte scompare per sempre"Quanto il mio Cuore desidera che siate completi, ma potrete esserlo soltanto quando in voi saranno uniti l’Anima, il Corpo e l’Amore." [ Messaggio della Regina della Pace a medjugorje, a Mirjana, 2 Marzo 2018.]



Il Nuovo Corpo dell' uomo divenuto UOMO è Corpo Spirituale ed è quel GERME DIVINO che Gesù gli ha donato 1Gv 3,9 Chiunque è stato generato da Dio non commette peccato,perché un Germe Divino rimane in lui, e non può peccare perché è stato generato da Dio.

"perché un GERME DIVINO rimane in lui" : nell'UOMO il GERME DIVINO ricevuto da Gesù rimane anche quando muore e questo germe lo trasfigura in UOMO Spirituale. Questa è la risurrezione.LA VIVIFICAZIONELc 11,13 ..il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».
2Cor 3,17 Il Signore [Gesù] è lo Spirito
At 2,33 [Gesù] Innalzato dunque alla destra di Dio e dopo aver ricevuto dal Padre lo Spirito Santo promesso, lo ha effuso, come voi stessi potete vedere e udire.

Gesù dona Se stesso ad ogni uomo che crede in Lui e l' uomo diventa UOMO perchè si compia come essere definitivo nella risurrezione, cioè " si salvi".Nelle lingue semitiche il concetto ellenistico di salvezza ( compimento della creazione-uomo) è espresso con un termine traducibile con " Vivificazione". Gesù : Gv 5,21 Come il Padre risuscita i morti e dà la Vita ( ζωοποιεῖ  zoopoiei ), così anche il Figlio dà la Vita a chi egli vuole. Gv 6,33 Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la Vita al mondo». Gv 11,25 Io sono la risurrezione e [Io sono] la Vita ζωή . Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono spirito e sono [datori di ] Vita ζωοποιοῦν .

La " vivificazione dell'uomo" era stata annunciata dalle scuole profetiche dell'esilio babilonese :

Ez 11,19Darò loro un cuore nuovo, // uno spirito nuovo metterò dentro di loro. Toglierò dal loro petto il cuore di pietra, darò loro un cuore di carne, 20perché seguano le mie leggi, osservino le mie norme e le mettano in pratica: saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio .
Ez 36,27
Porrò il mio Spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme.
Ez 37,14
Farò entrare in voi il mio spirito e rivivrete;
Ez 39,29 Allora non nasconderò più loro il mio volto, perché
diffonderò il mio Spirito sulla casa d'Israele». Oracolo del Signore Dio.
Gl 3,1
io effonderò il mio Spirito sopra ogni uomo e diverranno profeti i vostri figli e le vostre figlie; i vostri anziani faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni.

Venne la Predicazione di Gesù, la sua passione e morte. la Sua risurrezione.

At 1,5 Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni,
sarete battezzati in Spirito Santo».

E venne la PENTECOSTE .

At 2,41 Allora coloro che accolsero la sua parola furono battezzati e quel giorno furono aggiunte circa tremila persone.
At 11,18 «Dunque anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano perché abbiano la Vita! (ζωὴν)».
Gv 17,23 Io in loro e tu in me, perché siano perfetti nell'unità e il mondo conosca che tu mi hai mandato e che li hai amati come hai amato me.

Lo Spirito datore di VITA Ef 1,23...il corpo di lui, la pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.

Gesù nasce UOMO COMPIUTO e alla sua morte entra nella Gloria del Padre come UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO!

(*Coll.70)- In lui la pietra (1) è verità (7). In lui cresce (2) l'Amore(6). In lui l'animale(3) è armonia (5). Il Cinque è pace, il Sei è beatitudine, il Sette è il Tutto. Il cuore che li unisce è la CONASCITA ( di Spirito e Materia, immacolata concezione n.d.r.)”
Il Germe Divino DA'. Dà la VITA ( eterna) (*Coll 68 ) Il tegumento, vuoto, si lacera , ma il Germe vive . Il "DARE". Il tegumento, vuoto, si lacera-Il tegumento ( il sudario), vuoto, col tempo si strappa ( allusione alla Sacra Sindone ) , si consuma , ma il GERME DIVINO Vive ed è il "DARE" .

Dare Se stesso è il Principio della Vita Divina . Dio è COLUI CHE DA' , INCONDIZIONATAMENTE, INCESSANTEMENTE. DA' VITA(Testo CEI2008) Nm 27,16 «Il Signore, il Dio della vita di ogni essere vivente

(*Coll. 84 ) L’Agnello è stato sacrificato, ma non é morto, perché Lui è la Vita! Con Lui, attraverso di Lui, in Lui, tutto "Vive".
Gesù risorto "dando" al credente tutto se stesso come Germe Divino (o Germe dello Spirito) ; la Nuova Immacolata Concezione concepisce l' UOMO . l'UOMO è così generato dallo Spirito.

2 Cor 11,2 Io provo infatti per voi una specie di gelosia divina: vi ho promessi infatti a un unico sposo, per presentarvi a Cristo come vergine casta.





L' uomo che risponde a Gesù ( Verbo) con FEDE costruisce un PONTE sull'ABISSO che è in lui , permettendo allo SPIRITO di unirsi alla MATERIA .

A tutti coloro che all'annuncio-chiamata del NUOVO, il VANGELO (l'uomo che viene Vivificato dallo Spirito come UOMO ) rispondono con " eccomi, accetto il Compito" -per quella FEDE- il Padre dona le Nozze Eterne tra Spirito e Materia, l'Immacolata Concezione del 4° grado dell'Essere che li fa UOMINI. (* coll.70) Il Nuovo Essere è la materia immacolata; nel suo seno , la LUCE, trasparente, libera.
Il Nuovo Essere, l'UOMO, è Materia Immacolata fusa con la Luce. In lui la Materia è libera dalla maledizione primordiale , la morte, è trasparente alla LUCE.

Anche angelo e serafino nell'UOMO NUOVO, "prendono corpo"

(*Colloquio 75 Frammento) “FRATELLO-CRISTO” è nato, Nuovo Cristo, Luce al di sopra di tutto. L’Esercito degli Angeli Lo adora — in piena libertà. Lo adora. Cantate con noi ! Noi agiamo con voi. Che il Cielo e la terra eccheggino il nostro canto di Gloria!
(*Coll.14-Gitta) Tu sei il mio ( di me, angelo ) simileange
, ( solo) più denso .

Sarà una condizione antropologica nuova , tutta da scoprire.ζωή la VITA

Gv 1,4 In lui era la Vita e la Vita era la luce degli uomini;
Gv 14,6 Gli disse Gesù:
«Io sono la via, la verità e la Vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
At 3,15 Avete ucciso l'autore della Vita, ma Dio l'ha risuscitato dai morti: noi ne siamo testimoni.
Gv 3,16 Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la Vita eterna .
Gv 20,31 questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la Vita nel suo nome
Gv 12,50 E io so che il suo comandamento è Vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico così come il Padre le ha dette a me».
Gv 5,39 Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la Vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me.
Gv 4,14 chi berrà dell'acqua che io gli darò, non avrà più sete in eterno. Anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui una sorgente d'acqua che zampilla per la Vita eterna ».
Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sono Vita.
Gv 8,12 Di nuovo Gesù parlò loro e disse: «Io sono la luce del mondo; chi segue me,
il discepolo credente
non camminerà nelle tenebre, ma
avrà la luce della Vita».
Gv 6,68 Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di Vita eterna
Gv 4,36 Chi miete riceve il salario e raccoglie frutto per la Vita eterna, perché chi semina gioisca insieme a chi miete.
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio ha la Vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la Vita, ma l'ira di Dio rimane su di lui.
Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la Vita eterna.
Gv 5,24 In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la Vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita.
Gv 6,40 Questa infatti è la volontà del Padre mio:
che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la Vita eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno»
Gv 11,25 Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la Vita; chi crede in me, anche se muore, Vivrà
Gv 5,26 Come infatti il Padre ha la Vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la Vita in se stesso
Gv 5,21 Come il Padre risuscita i morti e dà la Vita, così anche il Figlio dà la Vita a chi egli vuole.Gv 5,29 e usciranno, quanti fecero il bene per una risurrezione di Vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna.
Gv 5,40 Ma voi non volete venire a me per avere Vita.
Gv 6,27 Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma
per il cibo che rimane per la Vita eterna e che il Figlio dell'uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».
Gv 6,33
il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la Vita al mondo».
Gv 6,35 Gesù rispose loro:
«Io sono il pane della Vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!
Gv 6,48
Io sono il pane della Vita.
Gv 6,51 Io sono il pane vivo, disceso dal cielo.
Se uno mangia di questo pane Vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la Vita del mondo».
Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue,
non avete in voi la Vita.
Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue
ha la Vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,57 Come
il Padre, che ha la Vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me Vivrà per me.
Gv 10,10 Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere;
io sono venuto perché abbiano la Vita e l'abbiano in abbondanza.
Gv 10,17 Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, poi potrei riprenderla di nuovo.
Gv 10,28
Io do loro la Vita eterna e//non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano.
Gv 17,2 Tu gli hai dato potere su ogni essere umano, perché
egli dia la Vita eterna a tutti coloro che gli hai dato. Gv 17,3 Questa è la Vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.
At 3,15
Avete ucciso l'autore della Vita, ma Dio l'ha risuscitato dai morti: noi ne siamo testimoni.
Mt 7,14 (Lc 10,25) Quanto stretta è la porta e angusta la Via che conduce alla Vita, e pochi sono quelli che la trovano!

La VITA è lo SPIRITO che genera l'UOMO.
La VITA è lo SPIRITO che genera l'UOMO Gv 3,3 «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall'alto, non può vedere il regno di Dio».
Gv 3,5 « In verità , in verità io ti dico,
se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. 6 Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito.
Gv 3,8 Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

Trasformazione // santificazione, l'UOMO NUOVO
Donando il suo Spirito/Vita Gesù inizia nel fedele una trasformazione ( o santificazione) e l'Uomo cammina nella storia verso la sua perfezione , il compimento definitivo del suo essere, la salvezza.

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la VITA, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sono // VITA..
Mt 4,4 Egli rispose: «Sta scritto:
Non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».
Gv 6,41 «Io sono il pane disceso dal cielo»
Gv 6,58 Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane Vivrà in eterno».

l'UOMO vive e cresce alimentadosi della VITA che riceve dalla Parola ( Vangelo e Sacramenti) Lc 8,15 Quello sul terreno buono sono coloro che, dopo aver ascoltato la Parola con cuore integro e buono, la custodiscono e producono frutto con perseveranza.
Mc 4,20 ..e quelli seminati nella terra buona sono coloro che
perseverano nell'ascolto del messaggio, lo fanno proprio // e producono frutto : 30x1 e 60x1 e 100x1.

Il discepolo che assimila e comprende( letteralmente : fa della Parola se stesso) scopre le proprie potenzialità per il Mondo Nuovo, il Regno, e le attua dando un frutto crescente fino alla pienezza della sua Misura : 100x1. Il frutto è l' Uomo. Il 100x1 è l'UOMO COMPIUTO. Rm 8,29 quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli;
Fil 3,21 [conformati a Gesù] .... il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso, in virtù del potere che egli ha di sottomettere a sé tutte le cose.
Rm 12,2 Non conformatevi a questo mondo, ma lasciatevi trasformare rinnovando il vostro modo di pensare, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.
Gc 1,4 E la pazienza completi l'opera sua in voi, perché siate perfetti e // integri,// senza mancare di nulla.
Mt 5,48 Voi, dunque, ( UOMINI e DONNE) siate
perfetti [ integri , compiuti ] come è perfetto [ integro , compiuto ] il Padre vostro celeste.

La perfezione dell'essere umano è la sua compiutezza //integralità, "senza mancare di nulla". L'UOMO , creazione compiuta , sarà definitivo con la sua morte/risurrezione .

L'essere umano non raggiunge la sua Pienezza staccandosi dalla terra-umanità ed ascendendo verso Dio ( ascetica), bensì accogliendo in sè Dio che è disceso dal Cielo ed ha sposato la terra-umanità unendosi ad essa con una AMORE sovrumano, divino e indissolubile. Questa unione sponsale dona all'essere umano la VITA senza tempo che porta alla Pienezza dell'essee e passa dalla morte ( risurrezione) rendendolo definitivo. Questa è la " salvezza cristiana". L'alleanza sponsale con Dio richiede una fede-fedeltà permanente , perseverante .


Gv 16, 27 il Padre stesso infatti vi ama, perché voi avete amato me e avete creduto che io sono uscito da Dio. Lc 2,14 «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama». Gv 15,9 Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore.
Gv 17,26 E io ho fatto conoscere loro il tuo nome e lo farò conoscere, perché
l'amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro».

Vivere la VITA è Vivere la CARITA'
La VITA che Dio dona alla sua Sposa è il suo AMORE // SPIRITO divino. Nel linguaggio cristiano questo AMORE è chiamato CARITA'Gesù è la VITA, Gesù è lo SPIRITO //Gesù è AMORE_CARITA'.

Mt 19,16 ( Mc 10,17ss- Lc 18,18ss ) Ed ecco, un tale si avvicinò e gli disse: «Maestro, che cosa devo fare di buono per avere la Vita eterna?»

17 Gli rispose: «Perché mi interroghi su ciò che è buono? Buono è uno solo. Se vuoi entrare nella Vita, osserva i comandamenti»
Quali?
Ef 2,15 Così egli ha abolito la Legge, fatta di prescrizioni e di decreti, per creare in se stesso, dei due, ( ebrei e non-ebrei   , in definitiva tutta l'umanità  ) un solo Uomo Nuovo .

L'UOMO NUOVO VIVE di AMORE_CARITA'. DARE, questa è la " legge di Vita" della sua NUOVA NATURA, UMANO - DIVINA.Gv 13,34 Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.
2Gv 1,5 E ora prego te, o Signora,
non per darti un comandamento nuovo, ma quello che abbiamo avuto da principio: che ci amiamo gli uni gli altri.
1Gv 4,16 E noi abbiamo conosciuto e creduto l'Amore che Dio ha in noi. Dio è amore; chi rimane nell'Amore rimane in Dio e Dio rimane in lui.
1Gv 3,16 In questo abbiamo conosciuto l'Amore, nel fatto che egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli.
1Gv 4,7 Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l'Amore è da Dio: chiunque ama è stato generato da Dio e conosce Dio.
1Gv 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è Amore.
1Gv 5,1 Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è stato generato da Dio; e chi ama colui che ha generato, ama anche chi da lui è stato generato.
1Gv 5,4 Chiunque è stato generato da Dio vince il mondo; e questa è la vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede.
1Gv 5,18 Sappiamo che chiunque è stato generato da Dio non pecca: chi è stato generato da Dio preserva se stesso e il maligno non lo tocca.
1Gv 3,6 Chiunque rimane in lui non pecca;
chiunque pecca non l'ha visto né l'ha conosciuto.
1Gv 3,9 Chiunque è stato generato da Dio non commette peccato, perché un Germe divino rimane in lui, e non può peccare perché è stato generato da Dio.

l'UOMO COMPIUTO è il REGNO DI DIO
1Cor 12,6 uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.
Eb 10,14 egli ha reso perfetti per sempre quelli che vengono santificati. 1Cor 15,28 perché Dio sia tutto in tutti.
La chiesa di Gesù , la comunità della carità per le beatitudini è l' Umanità Nuova, Compiuta e Definitiva che scaturisce da Gesù risorto, il Regno di Dio -dentro l'UOMO- che cammina nella storia finchè " Dio sarà tutto in tutti" coloro che l'hanno accolto.

1Cor 2,6 Tra
coloro che sono perfetti parliamo
Fil 3,15 Tutti noi, che siamo perfetti

(*Coll. 14- Lili) Il PICCOLO NUOVO ( UOMO) , il seme del REGNO DI DIO in te. Benedetto il terreno che accoglie il piccolo seme e benedetto il suo frutto [ l'UOMO COMPIUTO E DEFINITIVO ].
Mt 6,33 Cercate anzitutto, il regno di Dio
Il sorriso

(*Coll. 14- Lili) Sei neonato ( dallo Spirito ) in verità. .. Compito tuo è il sorriso .. il tuo nutrimento sono io ( angelo-Parola ) che te lo reco e LUI che te lo invia.

Tutto il resto è superfluo.

Tutto ciò di cui avrai bisogno ti sarà dato.( non hai bisogno di chiederlo ) Finchè senti una carenza : significa che vuoi ricevere. Tutto è dato se non lasci la Via (che è Gesù ) poichè la Via è tutto.

La Vite e i tralciLa Fede si fonda sulla Parola seminata da Gesù.

Mt 13, Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. 2Si radunò attorno a lui tanta folla che egli salì su una barca e si mise a sedere, mentre tutta la folla stava sulla spiaggia. 3Egli parlò loro di molte cose con parabole. E disse: «Ecco, il seminatore uscì a seminare.
4Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. 5Un'altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c'era molta terra; germogliò subito, perché il terreno non era profondo, 6ma quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. 7Un'altra parte cadde sui rovi, e i rovi crebbero e la soffocarono. 8Un'altra parte
cadde sul terreno buono e diede frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno. 9Chi ha orecchi, ascolti». 18Voi dunque ascoltate la parabola del seminatore.

Perchè

Giov 15,7 Se rimanete in me e // le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato.
Giov 15,6 Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano.
1G 3,17 Ma se uno ha ricchezze di questo mondo e vedendo il suo fratello in necessità gli chiude il proprio cuore,
come dimora in lui l'amore di Dio?
1G 2,15 Non amate né il mondo, né le cose del mondo!
Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui;
1G 3,6 Chiunque rimane in lui non pecca;
1G 2,28 E ora, figlioli, rimanete in lui, perché possiamo aver fiducia quando apparirà // e non veniamo svergognati da lui alla sua venuta.
Mat 28,20 « Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino al compimento del mondo».

alberovita

L'albero della Vita.

Già e non ancora

LA CREAZIONE nell'UOMO è COMPLETA, ed è il REGNO DI DIO, ma non è COMPIUTA: c'è ancora un CAMMINO DI FEDE da percorrere : essa sarà compiuta e DEFINITIVA con la morte- RISURREZIONE .

Il neonato UOMO è accolto nella Chiesa di Gesù perchè nella storia si compia come UOMO.. 2Cor 3,18 E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, il suo splendore manifesto [di Figlio d'Uomo risorto ]
veniamo trasformati in quella medesima immagine, di gloria in gloria, di splendore in splendore secondo l'azione dello Spirito del Signore. in noi ..e diventi Definitivo nella sua morte/risurrezione.

1Cor 15,23 Ognuno però al suo posto:
prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta,
la venuta di Gesù è l'evangelizzazione- iniziazione cristiana del mondo
quelli che sono di Cristo.
2Ts 2,13
Dio vi ha scelti come primizia per la salvezza, per mezzo dello Spirito santificatore
e della fede nella verità.

Già perfetti ma non ancora definitivamente

Fil 3,12 Non ho certo raggiunto la mèta, non sono arrivato alla perfezione; ma mi sforzo di correre per conquistarla, perché anch'io sono stato conquistato da Cristo Gesù.
2Cor 13,9 Noi preghiamo anche per la vostra perfezione.
2Cor 13,11 fratelli, siate gioiosi, tendete alla perfezione, fatevi coraggio a vicenda, abbiate gli stessi sentimenti, vivete in pace e il Dio dell'amore e della pace sarà con voi.
Eb 13,21 [ Gesù ] vi renda perfetti in ogni bene, perché possiate compiere la sua volontà, operando in voi ciò che a lui è gradito per mezzo di Gesù Cristo, al quale sia gloria nei secoli dei secoli. Amen.
Gc 1,4 E la pazienza completi l'opera sua in voi,
perché siate perfetti e integri, senza mancare di nulla.
1Tess 5,23Il Dio della pace vi santifichi interamente, e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.
espressione che significa : fino alla vostra morte-risurrezione
24Degno di fede è colui che vi chiama:
egli farà tutto questo!

I giudei    si aspettavano un avvento improvviso del Regno di Dio nel mondo , nel mondo esterno all'uomo ; i pagani credevano nell'eterno ritorno dell'uguale ( panta rei) , in un tempo ciclico senza fine e si aspettavano miracoli che risolvessero la fragilità dell'essere; nessuno si aspettava che la salvezza-vivificazione fosse una trasformazione interiore dell' essere.Il compimento dell'uomo come UOMO DEFINITIVO è iniziato con Gesù e durerà un eone, un'epoca, alla fine della quale "non ci sarà più tempo". Solo l'umanità che avrà accolto lo Spirito con fedeltà fino alla morte sarà UMANITA' COMPIUTA E DEFINITIVA.

Il Mormoratore e la paura (*Coll.12-Lili) Ma che il tuo cuore non conosca paura, poichè ivi si annida il Mormoratore! Mc 4,40 Poi disse loro: «Perché avete paura? // Non avete ancora fede?». Mt 8,26 Ed egli disse loro: «Perché avete paura, gente di poca fede?».
Mt10, 24Un discepolo non è più grande del maestro, né un servo è più grande del suo signore;
25è sufficiente per il discepolo
diventare come il suo maestro e per il servo come il suo signore. Se hanno chiamato Beelzebùl il padrone di casa, quanto più quelli della sua famiglia! 26Non abbiate dunque paura di loro, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. 27Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all'orecchio voi annunciatelo dalle terrazze. 28E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo ma non hanno potere di uccidere l'anima ( psichè: la persona vivente e libera);
abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l'anima e il corpo.
secondo l'apocalttica giudaica Dio avrebbe purificato il mondo antico dai peccatori incenerendoli con il Suo Fuoco ; ma subito Gesù chiarisce : "sapete però che per voi egli è Padre, quindi di Lui non dovete avere quella paura. Infatti :
29Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. 30Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. 31Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri!
Gesù fu preso dalla paura quando la storia lo pose davanti alla prova suprema :
Mc 14,33 Prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e
cominciò a sentire paura e angoscia.
Sudò sangue ma disse :
36E diceva: «Abbà! Padre! Tutto è possibile a te: allontana da me questo calice!
Però non ciò che voglio io, ma ciò che vuoi tu». 37Poi venne, li trovò addormentati e disse a Pietro: «Simone, dormi? Non sei riuscito a vegliare una sola ora? 38Vegliate e pregate per non entrare in tentazione. Lo spirito è pronto, ma la carne è debole».
ma voi non abbiate mai paura perchè io vi preserverò da questa prova estrema.
[ Gv 17,11 Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te. Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa, come noi. Gv 17,15 Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal Maligno. ]

Tatiana Goritscheva [Conferenza del Padre Paul Maria Sigl- Amsterdam, 31 Maggio 1998, Pentecoste ]

Russa, brillante studentessa di filosofia, atea, descrive il vuoto interiore che provava come qualcosa di terribile e spaventoso, fino alla follia. Viveva senza speranza, dedicandosi allo yoga. Scrive:

"Quanti miei ex-amici sono diventati vittime di questo vuoto spaventoso (
l'abisso.n.d.r.) e si sono uccisi, quanti sono diventati alcolizzati, quanti sono ricoverati in manicomio! Eravamo senza speranza...

Io stessa facevo i miei esercizi di yoga svogliatamente, finché un giorno trovai in un libro di yoga una preghiera cristiana, il Padre nostro, da fare come esercizio. Proprio la preghiera che diceva nostro Signore stesso! Dovete sapere che fino a quel momento non avevo mai pregato e non conoscevo nessuna preghiera.

Cominciai a dirla tra me senza partecipazione e meccanicamente. La recitai per circa sei volte, poi all’improvviso fui completamente trasformata. Capii, non con la mia sciocca ragione, ma con tutto il mio essere, che Egli esiste.

Lui, il Dio vivente, che ama me e tutte le creature, che ha creato il mondo, si è fatto uomo per amore, il Dio crocifisso e risorto! In quel momento capii e colsi "il mistero" del cristianesimo, la vera VITA NUOVA . Era la vera autentica salvezza.

In quel momento tutto cambiò in me: l’UOMO VECCHIO morì. Rinunciai non solo ai miei valori e ideali, ma anche alle mie vecchie abitudini. Finalmente anche il mio cuore si aprì: cominciai a voler bene alle persone, a capire le loro sofferenze e anche la loro preziosa
vocazione e somiglianza con Dio.

Non mi aspettavo di poter fare del bene e di servire Dio subito dopo la mia conversione! Quale gioia e quale luce vi erano nel mio cuore! Così incominciò la mia VITA. La mia salvezza fu concreta e vera, fu sorprendente e a lungo desiderata, e solo lo Spirito Santo poteva compiere questo in me perché solo Lui può creare "una NUOVA CREATURA"..."



(*) Dialoghi con l'Angelo, Milano 1979 Dialogues avec l'Ange, DeNoel ,Paris





top




Pag.  1
1    2    3   4   5   6   7   8   9   10  

home


DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY