Piccolo Corso Biblico



Pag.  1
1     2     3     4  
Fede e opere.
Il compimento della creazione
Nuovo Cielo e Nuova TerraAnnunciava Isaia :

Is 65,17 Ecco, infatti, io creo nuovi cieli e nuova terra;
non si ricorderà più il passato, non verrà più in mente,
Is 66,22 Sì, come i nuovi cieli e la nuova terra, che io farò,
dureranno per sempre davanti a me - oracolo del Signore -,
così dureranno la vostra discendenza e il vostro nome.

Nuova Terra e Nuovi Cieli è una espressione che significa : tutto il creato. Secondo la tradizione giudaica Dio aveva creato il mondo per creare Israele e farne il Suo popolo, eletto a vivere con Lui per sempre. In Palestina.

Tutto il creato era stato fatto in vista di Israele e il profeta che annunciava una Nuova Creazione annunciava parimenti un Israele Nuovo ed eterno : Dio stava per creare un Nuovo Israele capace di vivere in alleanza con Lui per sempre. Questo sarebbe stato il compimento della sua opera:

Is 45 25 Dal Signore otterrà giustizia e gloria
tutta la stirpe d'Israele.

Ger 7,23«Ascoltate la mia voce, e io sarò il vostro Dio
e voi sarete il mio popolo;
camminate sempre sulla strada che vi prescriverò,
perché siate felici».
Ger 11,4 «Ascoltate la mia voce ed eseguite quanto vi comando;
allora voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio,
Ger 30,22 Voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.
Ez 36,28 Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri;
voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.

2Mac 14,15 i Giudei, cosparsi di polvere,
elevarono suppliche a
Colui che ha costituito il suo popolo per sempre
e che con segni palesi protegge sempre coloro che sono la sua porzione.


I profeti Geremia ed Ezechiele profetizzeranno questa nuova alleanza eterna che Dio avrebbe stabilito con il suo popolo.

Gesù, figlio di Israele (e Figlio di Dio) compirà le profezie, in se stesso. Tutta la creazione, ricapitolata in Gesù , nella sua morte- resurrezione, diventerà l’Uomo compiuto e definitivo, il Nuovo Israele eterno.

La trasformazione // santificazione

Gesù risorto compie in se stesso il disegno del Padre. In Lui è il Regno di Dio, la creazione/Uomo compiuta e definitiva.


Donando il suo stesso Spirito/Vita che supera la morte a chi crede in Lui, Egli inizia nel fedele la trasformazione della creazione ( che ogni uomo ricapitola in se stesso ) verso la perfezione/compimento ( santificazione) ; creazione compiuta che diventerà definitiva con la morte/resurrezione .

(*) Dialoghi con l'Angelo, Milano 1979 .

(*)

Attraverso di Lui
ogni cosa sarà mutata.

(coll.29 con Lili)
Con l'azione salvifica di Gesù , la Sua morte/resurrezione e dono dello Spirito che sgorga dalla croce, l'uomo è iniziato a diventare Uomo, Creazione Compiuta, Nuovo Cielo e Nuova Terra.

Gesù è la sapienza divina fatta uomo. La sapienza divina è di natura divina ed è incompatibile con la natura umana ma in Gesù essa si fa visibile/compatibile con l'uomo.

1-La sapienza divina si è fatta Uomo e chi ascolta la Parola assimila la Sapienza come Spirito/Vita dell'eterno.

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono Spirito e sono Vita.

Tutte le altre sapienze, tutte ( la sapienza di questo mondo ) sono inadeguate per l' uomo, non lo orientano alla perfezione creativa, anzi lo intossicano, lo corrompono, lo decreano.

La Parola pone l'uomo in comunione di Spirito con il Padre e con Gesù .

Ef 4, 11Ed egli ha dato ad alcuni di essere apostoli, ad altri di essere profeti,
ad altri ancora di essere evangelisti,
ad altri di essere pastori e maestri, 12per preparare i fratelli a compiere il ministero,

allo scopo di edificare il corpo di Cristo,
13finché arriviamo tutti all'unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio,
fino all'uomo perfetto,
Uomo Compiuto
fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo.

Uomo Definitivo

2-La sapienza divina si è fatta Uomo e Pane per l'Uomo. Mangiare la carne e bere il sangue di Gesù è assimilare la Forza e la Vita della Natura divina , è comunione con Dio di Forza e Vita , che supera la morte.

Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico:
se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue,
non avete in voi la Vita.


La comunione eucaristica fa dell'Uomo un essere assimilato a Gesù, l'UomoDio. Umanità Nuova .

Ef 4, 4 Un solo corpo e un solo spirito,
come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; 5
un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo.
6
Un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti,
opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti.

In Gesù e nel Suo popolo "circola lo stesso sangue // la stessa Vita " di Dio . Questa Vita compie l'Uomo e lo porta a pienezza definitiva con la resurrezione.

Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue
ha la vita eterna
e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.

Parola/Spirito e Parola incarnata , Natura divina , fanno l'Uomo: senza comunione eucaristica la Parola non porterebbe l'Uomo alla resurrezione.

Gv 6,53 «In verità, in verità io vi dico:
se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue,
non avete in voi la Vita.  [e non risusciterete]

La comunione eucaristica senza la Parola sarebbe un rito magico. La Parola senza comunione eucaristica non cambierebbe la natura dell'essere umano e questi non risorgerebbe Uomo Definitivo .

Il Padre vuole estendere la Creazione Compiuta in Gesù a tutti gli uomini che si affidano a Lui. La chiesa di Gesù , la comunità della carità per le beatitudini è il Nuovo Israele che scaturisce da Gesù risorto. l' Umanità Definitiva.

(Testo CEI2008) 1Cor 12,6 vi sono diverse attività,
ma uno solo è Dio,
che opera tutto in tutti.
1Cor 15,28 E quando tutto gli sarà stato sottomesso,
anch'egli, il Figlio, sarà sottomesso a Colui che gli ha sottomesso ogni cosa,
perché Dio sia tutto in tutti.

Questo processo di compimento del mondo avrà una sua conclusione in cui Dio sarà tutto, in tutti coloro che avranno aderito al suo progetto
( "sottomettendosi " con la fede a Gesù), per compiersi come Uomini definitivi.

2Pt 3,13 Noi infatti, secondo la sua promessa,

aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova,
nei quali abita la giustizia
.
Lo Spirito//Carità

Voi tutti state lavorando
ad un progetto meraviglioso

(coll.29 con Lili)
L'Uomo è messo in grado da Gesù di agire in comunione di Spirito con il Padre per collaborare al Suo disegno creativo-salvifico.

Ef 4,15 agendo secondo verità nella carità,
cerchiamo di
crescere in ogni cosa tendendo a lui, che è il capo, Cristo.
16
Da lui tutto il corpo, ben compaginato e connesso,
con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro,
cresce in modo da edificare se stesso nella carità.

La porta stretta
Parlo della porta stretta.

(coll.30 con Gitta)
C’è una “ strettoia” , la " porta stretta " , dove si "costruisce" l’Uomo.

Mt 7,13 Entrate per la porta stretta,
perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione,
e molti sono quelli che vi entrano.


Dove conduce la porta stretta? La porta stretta conduce alla Vita, quella larga , quella della sapienza umana//tradizione ( anche religiosa) al fallimento dell'essere .

Lc 13,24 «Sforzatevi di entrare per la porta stretta,
perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno.


La porta/via stretta/piccola conduce nel Regno di Dio che è Gesù e la sua comunità della carità per le beatitudini . Lì si compie l'Uomo che muore/risorge nel seno del Padre, come Gesù, Uomo Definitivo.

Mt 7, 14 Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla Vita,
e pochi sono quelli che la trovano!


Gv 14, 1 Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. 2Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: «Vado a prepararvi un posto»? 3Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto,
verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi.
4E
del luogo dove io vado, conoscete la Via».
5Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo
dove vai;
come possiamo conoscere la via?».

E' una porta piccola e una Via stretta e non tutti la scorgono.

(Testo CEI2008) Lc 13, 25Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta,
voi, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo:
«Signore, aprici!». Ma egli vi risponderà: «Non so di dove siete».
26Allora comincerete a dire: «
Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza e tu hai insegnato nelle nostre piazze».
27Ma egli vi dichiarerà:
«Voi, non so di dove siete . Allontanatevi da me, voi tutti operatori di ingiustizia!». 28Là ci sarà pianto e stridore di denti, quando vedrete Abramo, Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio, voi invece cacciati fuori. 29Verranno da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno e siederanno a mensa nel regno di Dio. 30Ed ecco, vi sono ultimi che saranno primi, e vi sono primi che saranno ultimi».

Porta stretta e Via angusta è quella che fa entrare e conduce alla Vita che compie l'Uomo e supera la morte con la resurrezione! Gesù è la Porta stretta e la Via angusta che è necessario scorgere e imboccare.

6Gli disse Gesù: «Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

7Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio:
fin da ora lo conoscete e lo avete veduto»
. .. Chi ha visto me, ha visto il Padre.

Ascoltare il suo insegnamento ( Parola) o mangiare in sua presenza ( eucarestia) , invocare " Signore, Signore!" non serve per compiersi come Uomini , se manca la fede in Lui che si manifesta nelle opere.

Mt 7, 21Non chiunque mi dice: «Signore, Signore»,
entrerà nel regno dei cieli,
ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.

La Fede si manifesta nell’Atto di partecipazione al disegno del Padre secondo il programma di Gesù che si svolge nella storia.

Sono gli Atti, le opere, che realizzano la Fede.
Gli Atti della Fede rivelano Chi si è e Chi si sta diventando.


2Cor 3,18 E noi tutti, a viso scoperto,
riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore
,
il suo splendore manifesto
veniamo trasformati in quella medesima immagine,
di gloria in gloria,
di splendore in splendore
secondo l'azione dello Spirito del Signore.

in noi

(*) Dialoghi con l'Angelo-Edium-Milano 1979-

top


Pag.  1
1     2     3     4  

home



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY