Piccolo Corso Biblico

Pag.  5
1    2    3   4   5   6   7   8   9   10   

Fede e opere.
Il Nuovo Cammino.
IL NUOVO CAMMINO La NUOVA TERRA(*Coll. 21 Gitta) Siete arrivati alla fine della strada e non c'è più strada. Non c'è neppure dell'acqua dove posare il piede... E' la NUOVA TERRA. Il percorso di Vivificazione del catecumeno è compiuto ; l' UOMO è nato. Non c'è più l'antico sentiero su cui camminare: non c'è neppure l'acqua: c'è la NUOVA TERRA. E adesso?

(*Coll. 21 Gitta) È difficile chiarirlo. Avete raggiunto la fine della strada. E non c'è più strada . Guardate e , poichè guardate, non c'è niente su cui posare il piede. Il NEONATO guarda per vedere dove continua il suo cammino ma non vede più nessuna strada e non sa dove posare il piede. Qui non bisogna più guardare con gli occhi del corpo: proprio questo impedisce di vedere la NUOVA TERRA, il NUOVO CAMMINO.
(*Coll. 21 Gitta) Per il passo che segue non vi è più sentiero praticabile. e se in Verità avrete fede il sentiero impraticabile porterà i vostri passi... Il NUOVO SENTIERO è impraticabile per l' uomo, non per l'UOMODI FEDE. .Il primo passo del NEONATO sul NUOVO CAMMINO , che è invisibile agli occhi, è quello di guardare con i NUOVI OCCHI.

(*Coll. 21 Gitta) Ma fate attenzione : neppure la FEDE potrà aiutarvi se portrete con voi qualcosa di vecchio.(*Coll. 21 Gitta) Più del necessario ( il vecchioI) come piombo nell'acqua vi farà affondare.
Il vecchio, l'antico , il Mondo Antico, il mondo dell'uomo. Bisogna distaccarsene definitivamente, pena non crescere come UOMINI.

Se l'UOMO , nel Nuovo Mondo della Grazia si sente un pesce fuor d'aqua e torna sull'antico cammino della religione, del sentimento religioso che cerca Dio nel Cielo e vuol sapere cosa fare, vuole comandamenti, pensa ad acquisire meriti, vuole la ritualità appagante etc. torna a sistemarsi nell'acqua, perchè lì " sta bene".

Ap 3, 14All'angelo della Chiesa che è a Laodicèa scrivi: «Così parla l'Amen, il Testimone degno di fede e veritiero, il Principio della creazione di Dio. 15Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! 16Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca. 17Tu dici: Sono ricco, mi sono arricchito, non ho bisogno di nulla. Ma non sai di essere un infelice, un miserabile, un povero, cieco e nudo.

E' la tiepidezza, il rospo che è seduto nell'acqua tiepida e da lì non si muove. La Grazia lo vomiterà.

La Tiepidezza (*Coll.12-Lili) Vi sono tenebre indescrivibili! La loro origine si trova negli uomini stessi.
GUARDANO, ma non VEDONO. Soffrono , in una miseria infinita.
Gli uomini non vedono la PAROLA- LUCE CREATRICE, vedono solo " il mondo esterno " . E soffrono per questo : quasi una maledizione per loro. Disse Gesù :

Mt 13, 13Per questo a loro parlo con parabole:
parabola: in greco è enigma.
perché
guardando non vedono, udendo non ascoltano e non comprendono.
14Così si compie per loro la profezia di Isaia che dice:
Udrete, sì, ma non comprenderete, guarderete, sì, ma non vedrete.
come fosse una punizione divina
15Perché il cuore di questo popolo è diventato insensibile, sono diventati duri di orecchi e hanno chiuso gli occhi,
chi non ascolta con attenzione la Parola divina , chi fa orecchio da mercante diventa " duro di orecchi", sordo ( come Zaccaria padre di Giovanni Battista). Così è di chi vede ma fa finta di non vedere le opere divine , diventa cieco. La Parola divina è sempre efficace: in coloro che la ignorano essa agisce contro di loro.
perché non vedano con gli occhi, non ascoltino con gli orecchi
Isaia è mandato da Dio al suo popolo - che fa orecchio da mercante e fa finta di non vedere - per annunciare la Sua Parola : l'effetto sarà contrario al loro bisogno di salvezza.
e non comprendano con il cuore e non si convertano
questo effetto sarà per loro devastante:
e io li guarisca!

L' atteggiamento di tiepidezza di fronte a Dio che parla in Gesù , impedisce a Dio di guarire // salvare // compiere l'uomo come UOMO.
16
Beati invece i vostri occhi perché vedono e i vostri orecchi perché ascoltano.
vedono e ascoltano Gesù, Parola vivente.
17In verità io vi dico: molti profeti e molti giusti hanno desiderato vedere ciò che voi guardate,
ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono!


(*Coll.12-Lili) ( La maggioranza degli uomini non desidera la Luce) perchè sono tiepidi. I tiepidi, qui è difficile aiutare. Ma tu mai tiepidezza alcuna, che saresti spazzata via!Dice Gesù per mezzo del suo discepolo Giovanni alla chiesa di Laodicèa

Ap 3,18Ti consiglio di comperare da me oro purificato dal fuoco per diventare ricco, e abiti bianchi per vestirti e perché non appaia la tua vergognosa nudità,
e collirio per ungerti gli occhi e recuperare la vista. 19Io, tutti quelli che amo, li rimprovero e li educo. Sii dunque zelante e convèrtiti. 20Ecco: sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me. 21Il vincitore lo farò sedere con me, sul mio trono, come anche io ho vinto e siedo con il Padre mio sul suo trono. 22Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese»».

L'UOMO tiepido, che si ferma davanti al NUOVO SENTIERO, non arriverà mai a vederlo , così affonderà di nuovo nel Mondo Antico. Se dovesse succedere avrà bisogno di nuovo del collirio della Parola per tornare a vedere.



(* Coll. 52) Voi guardate ( l'esterno) e tutto ciò che vedete é marciume. Ciò che e terminato è morto. Tutto si decompone. L’Eterno Divenire, unico compito da adempiere, non si trova all'esterno. Gli occhi del corpo vedono la materia e tutto ciò che vedono all' esterno di sè è corruttibilità, decomposizione, morte, impermanenza, . La vita ( bios) sfocia nella morte. Divenire della materia. Guardando all'esterno, nella materia , gli occhi non vedono l' UOMO.
L'AMORE-LUCE dimora all'interno dell'uomo dove , gli occhi del corpo non possono vedere . L’Eterno Divenire , l' unico compito da adempiere si può vedere solo guardando all'interno.(* Coll. 52) Se i vostri occhi vedono ( l'esterno dall'interno) , l'unico ostacolo si sgretola; i Sette Raggi non altro attendono. Il Mondo, la pietra ( l'1) il ramo ( il 2) , il cavallo ( il 3) , tutti attendono che diventiate uniti: l' UOMO. Se gli occhi dell'uomo potessero guardare dall'interno , il velo che li separa dalla LUCE , si squarcerebbe , essi La vedrebbero e La LUCE si unirebbe alla materia. I 7 raggi ( della Luce, le 7 anime ) non aspettano che questo : unirsi!. I 7 raggi uniti, è la Volontà Divina, il Progetto.


Santificare l'istante (*Coll. 21 Gitta) T'insegno : Prima di agire, santifica l'istante! Prima di ogni ATTO, l'UOMO è chiamato a santificare l'istante .


(*Coll. 21 Gitta) Perché I’occhio non serve più a guardare, come fino ad ora. Se non guardate più coi vostri antichi occhi, vi saré una Nuova Strada sotto i Vostri piedi. Il segreto del Nuovo Cammino è quello di non guardare più con gli occhi del corpo all'esterno ma di chiuderli e guardare all'interno , nel Cuore Nuovo con i Nuovi Occhi creati dallo Spirito. Così si aprirà il NUOVO CAMMINO.

(*Coll. 21 Gitta) E' il primo passo del BAMBINO. Chiuditi a ciò che è vecchio. Non guardare più con l'occhio antico , non ascoltare più con l'antico orecchio! Chiusi gli occhi e gli orecchi all'antico , si attivano gli Occhi e gli Orecchi dello Spirito.



(*Coll. 21 Gitta) ( solo ) se il Nuovo Occhio si è aperto in te, allora apri l'antico! Attraverso di esso si effonderà Ia Nuova Luce! 1-Si chiude all'esterno e si volge all'interno, al Cuore Nuovo, la Nuova Coscienza .
2-Se il NUOVO OCCHIO si è aperto, allora apre l'occhio del corpo e la LUCE che viene dal CUORE NUOVO irraggerà dall'occhio del corpo.
(*Coll. 21 Gitta) In verità si aprirà il NUOVO MONDO e voi lo Vivrete! ..ma guai a voi se vi volgete indietro!.. Che il vostro CUORE sia nell'allegrezza poichè il NUOVO a voi si apre.Non bisogna legarsi a nulla che sia del Mondo Antico perchè si apra IL MONDO NUOVO. Il vecchio, la buona abitudine, la religione, etc., è piombo che fa affondare chi cammina nella Grazia. Guai volgersi al vecchio ( è così che Pietro affondava) : volgersi sempre a lui, la Parola, con FEDE. E rallegrarsi sempre, come Maria.

IL NUOVO CORPO SENZA PESO(*Coll. 68) La pietra ( della tomba di Gesù) è rimossa. La materia è trasfigurata, un NUOVO CORPO -senza peso- vien dato. Non vi è più morte, non più frattura ( l'Abisso) ma Trasfigurazione. Noi ( angeli) siamo stati testimoni. Il Corpo è trasfigurato, il Corpo è liberato. ..Il VIVENTE Vive, i morti sono morti. EGLI REGNA:Il Corpo dell'UOMO DEFINITIVO è libero dalla gravità dalla morte poichè è Trasfigurato, non è più soggetto alle leggi fisiche ( gravità , morte) . E' un corpo senza tempo e senza peso e può " elevarsi", è libero. Il catecumeno -nella vivificazione- ha ricevuto il GERME DEL NUOVO CORPO : " prendete e mangiatene tutti, questo è il Mio Corpo ... chi mangia il mio corpo e beve il mio sangue ha la Vita eterna ed Io lo risusciterò ( alla morte) ...Io sono il Pane disceso dal Cielo, chi mangia di questo Pane vivrà in eterno, etc.".
(* Coll.75) Il CORPO SENZA PESO è il Nuovo, là dove posa il suo piede, non pesa. Tutto sboccerà sulla scia dei vostri passi poichè non esiste più un DIQUA e un DILA' quando la LUCE si accende ( nel 4).Con il NUOVO CORPOsenza peso ricevuto da Gesù l'UOMO può camminare sulla Nuova Terra.

Il Nuovo Cammino non è nè nel di quanell'aldilà ma nel Cuore e questo è il cammino della NUOVA CRESCITA.
(*Coll 14 Lili) Per piccolo che sia il Nuovo è più della somma di tutto l'antico . Non può essere pesato. Esso è capace di cambiare tutto, tutto. Apparirà dovunque, il tutto. Toglierà il sapore dell'antico e per l'antico proverai disgusto. Il Piccolo Nuovo , il seme del Regno di Dio in te. Benedetto il terreno che accoglie il piccolo seme e benedetto il suo frutto ( l'UOMO).(* Coll.75) L'eletto non si eleva, non affonda, ma cammina sul mare . La Grazia eleva aldisopra dell'acqua.Il NEONATO Vive e cresce - cammina - nella Grazia. La prima nascita è la terra ( concepimento) , la seconda è l'acqua ( battesimo) la terza è la Grazia che eleva al di sopra dell'acqua . L'iniziazione cristiana eleva, non c'è più bisogno di ascesi per essere senza peso e camminare in Cielo, nella Grazia.
( Coll.52) Cio ch’é senza peso e non può essere pesato, cio ch’é fuori dello spazio e non puo essere afferrato, occupa un posto cosi piccolo ed é l’Infinito.
Il grande prezzo da pagare(* Coll. 52) All' esterno, tutto crolla. All’interno, si costruisce il Nuovo. Nel mondo, nella sfera esterna , tutto finisce, all'interno si costruisce fino ad essere Perfetto , Compiuto, Definitivo,, l'UOMO

(* Coll. 52) Tutto aspetta, e il prezzo da pagare é grande. Per compiersi l'UOMO deve però pagare un prezzo, che è grande.

(* Coll. 52) II grande é soltanto materia; piccolo é il Nocciolo. E in noi , LUI é il più piccolo.Nell'immagine della sfera e del Nocciolo è la materia ad essere grande, il Nocciolo è piccolo e, dentro di esso, LUI è il più piccolo. L'infinitamente piccolo.

Il prezzo da pagare per diventare UOMO e compiersi come UOMO DEFINITIVO ( salvarsi ) è grande ed è la sfera della materia. Lasciare la sfera della materia , l'esterno, ... per unirsi al Nocciòlo, lo Spirito, nell'interno.
Non serve l' ascesi , non è l' uomo che deve elevarsi nel Cielo per unirsi a Dio ma è Dio che non aspetta altro che discendere, invisibile , dentro il Cuore di ogni uomo per farlo UOMO.
Gv 14,23 Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà
e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui.

Ma questo non è un automatismo :

1Gv 3,15 Chiunque odia il proprio fratello è omicida, e voi sapete che
nessun omicida ha più la Vita eterna che dimora in lui.

Ciò che è richiesto all' uomo è di lasciare l'esterno per guardare-ascoltare dirigersi verso l'interno.

Mt 6,5quando tu preghi, entra nella tua camera,
ταμεῖόν : detto della casa indica la cantina, il sotterraneo, la parte più nascosta, il 4
chiudi la porta
e prega il Padre tuo, che è nel segreto;
Il Padre lo incontri lì, nella parte più segreta di te ; lascia fuori tutto da quell'incontro
e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Ma non solo.

Lasciarsi guidare dallo Spirito (* Coll. 52) I vostri occhi guardano all’esterno, dove nulla vi riguarda: né dispiaceri, né male, né pericolo, né rumore. Non vi scoraggiate! ll’esterno nulla é affar vostro. L'UOMO che va compiendosi non è più orientato a dominare l'esterno, la materia, la creazione-storia; questo non è più affar suo perchè Vive all'interno, nel Nocciolo, unito a LUI.

1Gv 5,19 Noi sappiamo che siamo da Dio,
mentre tutto il mondo sta in potere del Maligno.
1Gv 2,15 Non amate il mondo, né le cose del mondo!
Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui;

(* Coll. 52) Ascoltate solo all’interno, riempitevi di LUI! Il posto é facile a riempirsi, é cosi piccolo! Lo Spirito Santo vi conduce. Da LUI scaturiscono le Sette Anime. Sette Suoni; mistero. Non più la tradizione, non più la religione : a questo punto non servono più : lo Spirito dal quale scaturiscono le 7 Anime , i 7 Suoni , guida l'UOMO, i 7 uniti.

Lc 4,1 Gesù,
pieno di Spirito Santo,
si allontanò dal Giordano ed e
ra guidato dallo Spirito nel deserto
Lc 2,27 Gesù... Mosso dallo Spirito, si recò al tempio
Mt 4,1 Allora Gesù
fu condotto dallo Spirito nel deserto
Eb 9,14 Cristo .. mosso dallo Spirito eterno, offrì se stesso senza macchia a Dio

L'UOMO è unito a COLUI che è infinitamente piccolo, impercettibile, invisibile ed inaudibile.

Gv 3,8 Il vento soffia dove vuole
[ ruah, in ebraico vento e spirito sono la stessa parola ]
e ne senti la voce,
ma non sai da dove viene né dove va:
così è chiunque è nato dallo Spirito».

Rm 8,14 tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio.
At 13,4 Essi dunque, inviati dallo Spirito Santo, scesero a Selèucia
Gal 5,18 se vi lasciate guidare dallo Spirito, non siete ( più) sotto la Legge. [ religiosa ]
Lo Spirito introduce in una esistenza misteriosa affrancata dai limiti dell'umano .Fil 3,3 I veri circoncisi siamo noi,
il popolo di Dio
che
celebriamo il culto mossi dallo Spirito di Dio e ci vantiamo in Cristo Gesù senza porre fiducia nella carne
[la Legge]
1Cor 2,15 L'uomo mosso dallo Spirito.. giudica ogni cosa, senza poter essere giudicato da nessuno.
.. se non da se stesso. Attenzione : Si autogiudica !

Nuova Lingua (* Coll. 29) Parlerà una Nuova lingua tramite voi.L'UOMO è Nuova Creatura : lo SPIRITO crea il lui NUOVI SENSI, parla attraverso di lui una NUOVA LINGUA. Non è possibile esprimere il Nuovo con il Vecchio. Il Nuovo è esprimibile solo con la LINGUA DELLO SPIRITO.

1Cor 2,6 Tra coloro che sono perfetti
sono diventati UOMINI COMPIUTI per opera dello Spirito
parliamo, sì, di sapienza, ma di una sapienza che non è di questo mondo, né dei dominatori di questo mondo, che vengono ridotti al nulla. 7 Parliamo invece della sapienza di Dio, che è nel mistero,
mistero//sacramento
che è rimasta nascosta e che Dio ha stabilito prima dei secoli per la nostra gloria. ...come sta scritto: Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, Dio le ha preparate per coloro che lo amano. 10Ma
a noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito;lo Spirito infatti conosce bene ogni cosa, anche le profondità di Dio. 11Chi infatti conosce i segreti dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai conosciuti se non lo Spirito di Dio. 12Ora, noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito di Dio per conoscere ciò che Dio ci ha donato.
1Cor 2,13
Di queste cose noi parliamo, con parole non suggerite dalla sapienza umana, bensì insegnate dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali.
2Cor 2,17 Noi non siamo infatti come quei molti che fanno mercato della parola di Dio, ma con sincerità e
come mossi da Dio, sotto il suo sguardo, noi parliamo in Cristo.

Nuovi Orecchi (* Coll. 29) La Nuova lingua fa nascere nuovi orecchi. La NUOVA LINGUA- la Lingua dello Spirito- fà nascere NUOVI ORECCHI in chi l'ascolta così che può comprenderla e accoglierla nella FEDE e diventare UOMO.

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto
Gesù è l'UOMO
sono Spirito // e sono Vita.


Nuova Parola Voi siete il suono, voi date il tono. Ancora non c’é nessuno per udire il NUOVO SUONO. Il suono vibra, e la materia - l'argilla delle origini - freme. Cosi nasceranno i nuovi orecchi. L'UOMO, in comunione di Spirito con Gesù (Lui) e il Padre ( LUI) , parla la Lingua dello Spirito , NUOVO SUONO, NUOVA VIBRAZIONE CREATRICE . Il Nuovo Suono, dà il tono alla materia informe, la forma.La materia primordiale di cui è fatto l'uomo e che ricapitola in se stesso , freme, vibra con il NUOVO SUONO, risuona con esso, viene da esso " formata". Così nascono i NUOVI ORECCHI.

Gv 14,10 Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere.

Quando Gesù Parla, il Padre , che è in Lui, compie le Sue opere, cioè CREA. Compie la creazione nell'UOMO, attraverso le Parole di Gesù.

Mc 10,17Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; 18e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. 19Ma, quando vi consegneranno,non preoccupatevi di come o di che cosa direte,
perché
vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire:20infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Lc 12,12 perché
lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».

E' Dio che opera per mezzo della Nuova Parola dell'UOMO. In lui dimora il VERBO che Parla e ciò che Egli "dice", compie l' "opera" del Padre, la Creazione, l'UOMO.

Gv 3,16Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. 17Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. 18Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio. 19E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la luce, perché le loro opere erano malvagie. 20Chiunque fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate.
21Invece
chi fa la verità viene verso la luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio».

Le opere dell'UOMO sono fatte in Dio. Nel Silenzio è concepita la Parola, il Figlio.Dio disse : Sia la Luce, e la Luce "Fu". L' ATTO di ESSERE. Creazione.
(*Coll.63) La Settima Parola ( il Verbo) non è suono, non è luce, non è, non è stata, non sarà. La Settima Parola è. LA VOCE di tutto ciò che "E'" e che non può essere formulato. Essa AGISCE. Solo l'Inafferrabile, E'.
Il Verbo, la Parola Creatrice è l' Inafferrabile. Se fosse afferrabile , se fosse suono o luce, diventerebbe una parola magica , poichè Essa AGISCE, "crea".

Lc 5,13 Gesù tese la mano e lo toccò dicendo:
«
Lo voglio, sii purificato!». E immediatamente la lebbra scomparve da lui.

(*Coll.54 ) Riempitevi di LUI, cosi prenderà Corpo la PAROLA! Tutto quello che in Voi si Concepisce, SARA'. Gesù è la Parola Inafferrabile , fatta UOMO.
Nell'UOMO la Parola prende corpo : viene concepita . Nell'UOMO tutto ciò che in lui è Concepito, "sarà". La NUOVA PAROLA "è", " Agisce".

(*Coll.54 )La Voce del SETTIMO risuona, la Sua fiamma abbaglia La Voce del 7° grado dell'essere, (Lui, Gesù, il Verbo) è Fiamma , Luce che abbaglia.


(*Coll.54 ) EGLI è silenzio. EGLI e sempre con voi e il SUO insegnamento è silenzio. LUI ( il Padre) è Silenzio, il SUO insegnamento è Silenzio. La comunione di Spirito con il Padre non è comunicazione di parole ma è Silenzio in cui viene concepita la Parola che "agisce".

Gn1,3Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu.

II silenzio non può essere distorto, e colui che si cela dietro ogni menzogna, non può nel silenzio celarsi. L’invisibile non può essere raffigurato, cosi, LUI non può venir sfigurato. LUI è Silenzio che è in-audibile non può essere distorto ( colui che si cela dietro ogni menzogna, il maligno, non può nel silenzio celarsi). LUI è in-visibile, è in-raffigurabile. Se lo fosse potrebbe essere (dal maligno) sfigurato. Nel Silenzio è la concezione-concepimento della Parola. La Parola è UNA, non è un discorso ( il maligno potrebbe trovarvi una breccia, infilarsi e falsarlo)

Lc 5,13Gesù..dicendo:
«Lo voglio, sii purificato!». E immediatamente la lebbra scomparve da lui.Mt5,36 Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. 37Sia invece il vostro parlare: «Sì, se è sì», «No,se è no»; il di più viene dal Maligno.

... E allora disse san Francesco: Frate lupo,
io ti comando nel nome di Gesù Cristo che tu venga ora meco, senza dubitare di nulla, e andiamo a fermare questa pace al nome di Dio. E il lupo ubbidiente se ne va con lui, a modo d'uno agnello mansueto; [ capitolo XXI dei ” Fioretti di S.Francesco” ]
La Parola diventa Fuoco se sono le labbra vostre a pronunciarla. Che nuove parole nascano, semplici, vere! Si-sì...N0, no. Che non vi siano più " forse", non più tiepidezze.
Gv 3,34 Colui infatti che Dio ha mandato
dice le parole di Dio: senza misura egli dà lo Spirito.


Mt 5,37 Sia invece il vostro parlare: «Sì, sì», «No, no»;
il di più viene dal Maligno.


(*Coll.78) La parola è ala che eleva, che CREA. non dire : " LO amo", ma AMA TUTTO. E' questo l'Amore di Dio.Mt 12, 34 La bocca infatti esprime ciò che dal cuore sovrabbonda. 35L'uomo buono dal suo buon tesoro trae fuori cose buone, mentre l'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori cose cattive. 36Ma io vi dico: di ogni parola vana che gli uomini diranno, dovranno rendere conto nel giorno del giudizio; 37infatti in base alle tue parole sarai giustificato e in base alle tue parole sarai condannato».
(*Coll.78) E' questo che manca, , MANCANZA che apre una piaga, una piaga sempre nuova. Ma se il tuo cuore è unito a LUI, allora la piaga guarisce. Non è difficile, credetemi!(*Coll.63) Fra il silenzio e la parola, il nuovo matrimonio: la casa è il SUO Regno;Le NUOVE NOZZE tra il Silenzio e la Parola ( il 5 silenzio e il 3 suono) si celebrano nell'UOMO, la casa-Cuore, il SUO Regno.

(*Coll.63) là, le nozze del silenzio e della parola sono eterne"‘,Nell'UOMO vengono celebrate le
Nozze Eterne.

(*Coll.63) e la Nuova Parola é concepita nel silenzio.
Nel Cuore dell'uomo le Nozze Eterne concepiscono la NUOVA PAROLA, fusione di Silenzio e Suono uniti da Lui, la Fiamma-Spirito.

L'UOMO, Messaggero di Dio(*Coll.54) La fiamma ( della Nuova Pentecoste) , Voi non la vedete, La fiamma, voi non la sentite, le lingue diverse, voi non le parlate. Le molte parole han trovato fine. Brucia alfine il Nuovo? Il Cielo è disceso. La Fine è Compiuta. Annunciando senza parole, bruciando senza fiamma, ecco il SuoNUOVO MESSAGGERO. L' azione dello Spirito non è visibile, percettibile, annunciata da segni perchè è fuori del tempo, nell'istante eterno. La Nuova Fiamma brucia nel battezzato : la fine dell'eone antico è compiuta, viene il Mondo Nuovo, l'UOMO. Gli Uomini dello Spirito sono i nuovi angeli di DIO. (Angelo significa messaggero).

Utilizzando il linguagggio apocalittico -ben noto ai suoi uditori- Gesù annunciò i suoi angeli (//messaggeri/ /inviati// apostoli// evangelizzatori). L'espressione tradotta con fine del mondo indica la fine del Mondo Antico, quello della Antica Alleanza, il mondo della Istituzione religiosa giudaica. Con la diaspora cristiana del 70 d.C. in seguito alla distruzione del tempio di Gerusalemme da parte dei Romani inizia l'evangelizzazione del mondo . I 12 ed i loro collaboratori-evangelizzatori saranno da allora gli angeli che servono Gesù. Inizia l'eone//epoca della Chiesa.

Mt 4,11 Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco,degli angeli gli si avvicinarono e lo servivano.
Mt 13,39 La mietitura è la fine del mondo [ antico ] e i mietitori sono gli angeli.
Mt 13,41 Il Figlio dell'uomo manderà
i suoi angeli [messaggeri ] , i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono iniquità ...,49 Così sarà alla fine del mondo [ antico ]. Verranno gli angeli [messaggeri ] e separeranno i cattivi dai buoni
Mt 16,27 Perché il Figlio dell'uomo sta per venire nella gloria del Padre suo,
con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni.
[l'autogiudizio universale è operato dal Vangelo]

(*Coll.53) La nostra bocca è troppo debole, il nostro essere troppo leggero; solo il Settimo porta Consolazione. La "bocca" dell'angelo è troppo debole per la PAROLA CREATRICE, il suo essere troppo leggero, non può reggerLA. L'angelo non può portare la PAROLA all'uomo, solo lo SPIRITO porta la PAROLA CREATRICE// CONSOLAZIONE ( è chiamato Spirito Paraclito// Consolatore. Egli non porta un conforto psicologico ma "la" Consolazione , crea l'Essere "UOMO").
Vedere le 7 porte(*Coll. 68) l'occhio non guarda più al Cielo poichè il Cielo ( ora) è anche quaggiù. Anche il Cielo è spazio e l'Infinito non può trovarvi posto. Ma Esso ( Gesù) trova il suo posto un piccolo posto, dentro, nel profondo del CUORE. Li è il DARE.Inutile cercaLo in Cielo, volgersi al Cielo: la religione, l'ascesi non servono più all'UOMO,
poichè Egli ha posto nel NUOVO, l'Infinito dimora nel Centro, nel Nocciolo, nel Cuore Nuovo . Allora l'occhio non guarda più al Cielo ma dentro al Cuore del proprio Nuovo Essere.

(* COLL. 37 Gitta)
Ti parlo delle 7 Gioie ( le 7 anime) . Le 7 Gioie sono 7 PORTE. Puoi entrare nella sfera attraverso 7 porte. Le porte si aprono verso l'esterno e verso l'interno.
La sfera è il Creato. Ricapitolato in ogni uomo. Nel Creato ( nell'uomo) ci sono i 7 gradi dell'essere. Sono 7 princìpi della creazione, 7 anime, 7 Gioie ma anche 7 PORTE. Queste porte sono accessi che si aprono verso l' esterno e verso l'interno.

(* COLL. 37 Gitta) Ascolta! Se ti avvicini alla sfera dall'esterno , puoi vedere solo una porta alla volta. Dall'interno , puoi vedere tutte le porte insieme.Dall'esterno si può vedere solo una porta alla volta; dall'interno si possono vedere tutte insieme.
L'uomo può entrare dentro se stesso e vederle tutte insieme. Ma lì è fuori del tempo.

Se l'UOMO anche solo per un istante fosse fuori del tempo, potrebbe vedere dall'interno della Sfera le 7 PORTE.Dare, rirraggiare è crescere(* COLL. 37 Gitta) Il tuo Nuovo Compito è " irraggiare" le 7 Gioie. Gli Occhi ( nell'UOMO) vedono e irraggiano insieme. Che Dio ti aiuti nel tuo lavoro! L'UOMO che dimora all'interno della Sfera , aldilà del tempo, IRRAGGIA la Luce attraverso le 7 porte! Sono i NUOVI OCCHI, radianti la LUCE.

Gv 8,12 Di nuovo Gesù parlò loro e disse: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Gv 9,5 Finché io sono nel mondo, sono la luce del mondo».
Mt 5,14
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte.
Gli occhi del corpo sono stati " creati "dalla luce per ricevere la luce ; i Nuovi Occhi sono stati creati dalla LUCE per irradiarLa. Mc 10,21 Allora Gesùfissò lo sguardo su di lui,// lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va', vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!».
(*Coll. 21 Gitta) IL CORPO NON E' DESTINATO ALL' USO CHE NE FATE. IL CORPO E' DATO SOLO PER DARE. Ora è necessario un cambiamento di mentalità , ovvero una conversione . Il corpo psicofisico nell'uomo spinge a prendere , sia per sopravvivere sia per sentirsi appagato; nell'UOMO invece il corpo riceve una NUOVA FUNZIONE : DARE.
Parola, Sorriso radiante e Nuova Creazione
sono i suoi nuovi attributi. Ora non si tratta di distaccarsi dal corpo psicofisico , di mortificarlo ( come fanno gli asceti) ma di utilizzarlo per un NUOVO FINE : DARE.
(*Coll.68) nel profondo del CUORE. Li è il DARE.Ez 11, 19Darò loro un cuore nuovo, uno spirito nuovo metterò dentro di loro. Toglierò dal loro petto il cuore di pietra, darò loro un cuore di carne, 20perché seguano le mie leggi, osservino le mie norme e le mettano in pratica: saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio.
Il NUOVO CAMMINO del NEONATO è il DARE , ciò che lo fa crescere. Il NEONATO CRESCE nel NUOVO CAMMINO : il DARE.

(*) Dialoghi con l'Angelo, Milano 1979 Dialogues avec l'Ange, DeNoel ,Paris




top


Pag. 5
1    2    3   4   5   6   7   8   9   10   

home


DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY