Corso di Religione

         


powered by FreeFind



Il tempioIl Tempio è uno spazio sacro, separato dal profano, circoscritto, riservato all'incontro con gli dèi.

Puo' essere un campo o un edificio, o uno specchio d'acqua, una montagna.

In ogni cultura il Tempio è un simbolo : esso attiva e orienta la persona umana , il sentimento religioso innato nell'uomo verso il mistero, il sacro , l'incontro con la divinità.



Prima di entrare nel Tempio l'uomo sente il bisogno di purificarsi, lavarsi , perchè percepisce di essere indegno di entrare nella sfera del Sacro.

Nel tempio la persona si sente coinvolta dai simboli e dai riti ; si attiva il senso religioso e la persona si dispone ad incontrare la divinità.

Chiunque entri in un tempio percepisce un cambiamento di atteggiamento in se stesso: sente il Mistero più vicino, si dispone all'incontro con trascendente e spesso l'incontro avviene.

Il Tempio è una istituzione religiosa presente in tutte le religioni ma Ebrei, cristiani e musulmani costituiscono una singolarità :
- per gli Ebrei esiste un solo Tempio di Dio sulla terra, il tempio di Gerusalemme ( distrutto dai Romani nel 70 d.C. e da allora non più in funzione) ;
- per i Musulmani il Tempio di Dio è l'universo in tutte le sue dimensioni ;
- per i cristiani Dio non vuole templi giacchè vuole abitare nelle persone che costituiscono la sua comunità , i cristiani .


I musulmani , in qualsiasi luogo, si ritagliano uno spazio sacro semplicemente distendento per terra un tappetino o un indumento o altro che li "separi" dal suolo, dalla terra profana, e nella preghiera del cuore si dispondono alla relazione con Allah.

Costruiscono comunque le Moschee come luoghi di istituzionali di preghiera in cui la Comunità musulmana sia "visibile" nella sua costituzione, comunione ed unità.

I cristiani si considerano essi stessi -la persona, il loro corpo -il tempio di Dio e non sentono il bisogno di altri segni per relazionarsi a Lui ; da sempre costruiscono le Chiese come luoghi di "visibilità e comunione della comunità".



top





home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.