Corso di Religione



Etica
Etica, Moralità e Morale
         


powered by FreeFind




Etica e MoraleL'etica è quella branca della filosofia che studia i fondamenti oggettivi e razionali che permettono di distinguere i comportamenti umani in buoni, giusti , leciti, rispetto ai comportamenti ritenuti cattivi o inappropriati

E' la ricerca di uno o più criteri che consentano all'individuo di gestire adeguatamente la propria libertà; una considerazione razionale dei limiti entro cui la libertà umana si può estendere.


La coscienza umana è libertà e nella coscienza, l'Etica , accompagna l'uomo nella ricerca di un criterio che gli consenta di gestire adeguatamente la propria libertà , in modo da realizzare nei comportamenti la propria e altrui dignità umana .

L'Etica come filosofia tratta dei criteri con cui agire per realizzare pienamente la dignità umana nei propri comportamenti , tratta dell'agire secondo verità ( secondo i valori universalmente riconoscibili dalla ragione) ed è prescrittiva per tutti .

L' opzione fondamentale.

Ogni sistema etico prevede una  opzione fondamentale cioè un atteggiamento etico di fondo che viene identificato da un valore assoluto.

L'opzione fondamentale e' l'orientamento di fondo , una linea permanente di condotta etica. Alla luce della opzione fondamentale va valutata la giustezza etica dei singoli atti personali .


La giustizia morale prende forza dall’atteggiamento interiore, etico, della coscienza ( opzione fondamentale ) , e si attua nella piena consapevolezza e libertà, in " scienza e coscienza" , di ogni singolo atto .

La coscienza morale

"Non c'è più morale" "Una affermazione ormai abusata, che suona in bocca alle persone più diverse, per stigmatizzare comportamenti trasgressivi o inabituali sia a livello di vita individuale che collettiva.

Il problema numero uno della politica? 


« La questione morale» è la risposta unanime di fronte al degrado generalizzato della legalità pubblica e privata in questi ultimi anni.


Non c'è inchiesta sui comportamenti giovanili che non confermi il crescente distacco delle nuove generazioni dalle norme morali della tradizione. Tra giovani e meno giovani è in voga infatti una "morale fai da te" .

«Non avete più coscienza», dicono gli adulti rimproverando giovani.  «Siete voi che non ci date più valori», si lamentano quest'ultimi. «E' la società intera che è corrotta», ripetono molti. basta pensare all'incredibile varietà di giudizi morali che normalmente vengono espressi dai giovani ( e non solo ormai ) su uno stesso fatto.

Le autorità civili e religiose, come anche la famiglia e la scuola, tentano di correre ai ripari, ma l'efficacia educativa dei loro richiami sembra infrangersi contro la valanga di messaggi di segno contrario, provenienti dal costume sociale in fatto di morale, dai mass media, dalla cultura dominante.


La moralità, il costume morale si apprende nella vita sociale in modo inconsapevole : spesso viene inculcato attraverso un sistema di permessi e punizioni.

Si parla di moralità, indicando l' insieme di convenzioni e valori (costumi) di un determinato gruppo sociale o semplicemente di un individuo, in un determinato periodo storico. "

(F.Pajer, Religione, SEI)

L'ordine etico viene realizzato nella pratica come ordine morale   .

Con l'età della ragione interviene nel singolo individuo la capacità di riflettere e valutare la moralità appresa, il costume . Quando questa riflessione si fa sistematica, cioè si fa filosofia , diventa filosofia morale o semplicemente la Morale.

Quando la coscienza psicologica si interroga e valuta sul bene o male che un comportamento realizza, essa si fa coscienza morale. E il suo 'appello morale è : fai il bene ed evita il male in ogni comportamento

La libertà umana ,che razionalmente si può comprendere come assoluta, è sempre capace di realizzarsi come tale? L'uomo è sempre capace di realiizzare liberamente e consapevolmente con la volontà le scelte che ha elaborato nella sua coscienza ?

La storia dice di no : la libertà umana , nel realizzarsi nelle scelte operative, nei comportamenti, si dimostra alquanto condizionata da fattori esterni ed interni la persona stessa. Dunque è

E' necessario accompagnare in qualche modo la coscienza nel realizzare l'etica in ogni singola azione valutando i fattori esterni ed interni che possono limitarne la consapevolezza e libertà.

L'Etica tratta dell'agire secondo verità.
E' prescrittiva per tutti.
La Morale tratta dell'agire secondo coscienza .

E' prescrittiva per la coscienza morale della persona .

Si tratta della coscienza che quella specifica persona, in quello specifico momento , ha della verità e si tratta della libertà di agire che la sua volontà ha in quella specifica condizione, in relazione a quello specifico comportamento.

La Morale come filosofia tratta della capacità della volontà umana di agire in ogni singolo comportamento "in scienza e coscienza", cioè sapendo cosa si fa e perchè si fa , con quali conseguenze ed essendo pienamente liberi di farlo , dove "Scienza" indica la reale conoscenza della verità che ha l'individuo in quella situazione e " Coscienza " indica la sua consapevolezza, la sua capacità di valutazione, la sua libertà di azione.

Il discernimento morale.
Etica e Morale formano la coscienza ad agire in quella situazione particolare della vita 
- secondo verita' (= eticamente)
- in piena coscienza e liberta' (= moralmente)

Non tutti , in realtà, per limiti permanenti o contingenti della loro consapevolezza  e della loro libertà, sono capaci sempre di percepire pienamente l'etica e  pienamente  realizzarla.

In ogni scelta particolare della vita la coscienza morale dell'individuo, cioè la chiamata a fare il bene ed evitare il male spinge al discernimento morale cioè alla ricerca dei modi tempi e mezzi per realizzare quel valore supremo, quel modello che si sente e si valuta razionalmente come giusto per realizzare , in quella determinata scelta, la dignità della persona umana ( l'opzione fondamentale nelle culture occidentali ad ispirazione cristiana).

L' aspetto che compete alle scelte singole della coscienza in rapporto all' Etica richiede una scienza di discernimento degli elementi di responsabilità che compongono l'atto  e che è la Morale .

L'Etica forma la coscienza alla verità delle cose, ai valori e , la Morale accompagna la coscienza nel  cercare di adeguare, discernere, in qualunque momento e situazione il comportamento che meglio realizza la norma etica.

La responsibilità morale
Ogni atto umano è caratterizzato da tutte queste cose , cioè ha una sua propia moralità che può essere valutata dalla ragione in base agli elementi dell'atto stesso.

L'atto morale è sempre costituito da  
- un suo oggetto (finis operis) sul quale viene esercitato
- un suo mezzo d'azione
- proprie circostanze di azione
- un suo fine (finis operandis) , l'intenzionalità
- sue conseguenze
- un soggetto morale , l' agente , colui che agisce l'atto.

La capacità morale dell'essere umano configura per ogni atto un principio di responsabilità morale :
- responsabilità soggettiva per ciò che compete all'agente
- responsabilità oggettiva per ciò che compete l'ambiente esterno, i presenti, la famiglia, la società, e per ciò che attiene all'interiorità dell'agente che però sfugge al controllo della sua coscienza, etc.

Ogni atto umano implica sempre una responsabilità morale soggettiva e una responsabilità oggettiva esterna o interna a chi lo compie.

Non si può mai attribuire la responsabilità di un atto o solo al soggetto o solo a qualcosa di esterno ad esso. Una certa tendenza culturale (sbagliata) in questi ultimi decenni ha cercato di deresponsabilizzare l'individuo focalizzando il principio di responsabilità su fattori oggettivi ( la società, la famiglia, il gruppo, l'ambiente, etc.)



top




Pag.  5
1   2   3   4   5  

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY