Corso di Religione



Etica e cristianesimo
I fondamenti
         


powered by FreeFind






L' Etica cristiana Il nostro tempo è il tempo dell' umanesimo , pur concepito secondo diverse tendenze filosofiche e ideologiche.

L' ESPERIENZA MORALE

L' esperienza morale  è costituita dal vissuto di una persona riconducibile a scelte morali, cioè a scelte che implicano
1- la coscienza di una verità sul bene e sul male
2- un giudizio retto sulla situazione ,
3- la libertà di scelta.

E'  l'esperienza della coscienza  di riconoscere il bene , di riconoscerlo come vincolante, e di compierlo.

MORALITA' della persona è la sua capacità in atto di fare scelte morali cioè ispirate ad una verità sul bene e sul male,e libere, senza costrizioni interne o esterne..

LA MORALE
Ogni persona,ogni gruppo sociale ogni popolo ed ogni cultura possiedono una propria morale , cioe' un codice di norme che guida la vita del singolo e della societa' verso il bene che riconoscono ( etica), che sancisce l'orientamento della coscienza nei rapporti interpersonali .
La morale sociale e' il sedimentarsi nella storia del fenomeno morale.

Al centro dell'interesse universale, attualmente, si trova l'uomo, del quale vengono proclamati i diritti fondamentali e il riconoscimento della sua alta dignità.

Il primo fondamento di un sano ordine sociale, economico, giuridico e politico è il riconoscimento che al centro di esso c'è l'uomo, con la sua intelligenza, con la sua libertà, la sua personalità e i suoi diritti.

Tutti i problemi sociali non sono mai problemi di economia pura, di giuridicità pura o politica pura, ma sono sempre anche problemi morali, perché riguardano la realizzazione di un ordine sociale "umano" , che appunto perché umano dev'essere fondato sul rispetto dei diritti naturali o fondamentali dell'uomo.

L''ordine sociale pertanto deve essere fondato su basi etiche in modo da non compromettere mai la dignità umana , anzi , tale da elevarne l'esplicazione a momento di affermazione e di sviluppo integrale della persona.

Ogni attività umana va perciò organizzata nell'ambito dell'ordine morale .

L'ordine morale, in effetti, non è altro che razionalità di ogni espressione della vita umana responsabile e libera, orientata ai valori fondamentali della persona nella totalità del suo essere individuale e sociale, nel tempo e verso l'eternità.

Il Concilio Vaticano II ha richiamato l'attenzione sul fenomeno della disumanizzazione, prodotto nel mondo moderno dalla «superstizione dell'organizzazione», dalla « formula tecnica », o dal «demone dell'organizzazione » che oggi invade e tiraneggia lo spirito umano e trasforma la società in un sistema impersonale nel quale è travolta la coscienza e in cui l'uomo, diventanto puro oggetto dell'organizzazione sociale, perde il suo nome e la sua dignità.

Se vi è una cosa necessaria per gli uomini d'oggi, è proprio quella di ritornare al riconoscimento di quei valori umani e di quei principi del diritto naturale che sono stati così spesso travisati o negletti dalla politica moderna.



top




Pag.  1
1   2   3   4   5   6  

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.