Corso di Religione

CRISTIANESIMO
IL MESSAGGIO DI GESU'

home   INDICE

         


powered by FreeFind



La predicazione del Regno di Dio Dopo essere stato battezzato da Giovanni al Giordano e consacrato pubblicamente " Messia, Cristo" dal Padre, Gesù inizia una attività pubblica ed autonoma di predicazione.

Mt 4, 12 Avendo intanto saputo che Giovanni era stato arrestato, Gesù si ritirò nella Galilea 13 e, lasciata Nazaret, venne ad abitare a Cafarnao, presso il mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, 14 perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: 15 Il paese di Zàbulon e il paese di Nèftali, sulla via del mare, al di là del Giordano, Galilea delle genti;

16
il popolo immerso nelle tenebre ha visto una grande luce;
su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte una luce si è levata.


17 Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire:
«Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».

Lu 8,1 .. egli se ne andava per le città e i villaggi,
predicando e annunziando la buona novella [= il vangelo ] del regno di Dio.

La sua predicazione è la Buona Notizia ( =il vangelo) del Regno di Dio definitivo, cioè la notizia del compimento dell'uomo come Uomo Definitivo.

Gv 18, 37 Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo:
per rendere testimonianza alla verità.
Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».

Gesù è venuto per testimoniare la Verità .
La Verità è testimoniata dalla sua persona : Lui è la verità.


Gv 14:6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la Vita .
Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.


Gesù è la Verità su Dio
Gesù rivela Dio in pienezza.
Dio è come Gesù.

Gv 1,18 Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.
(Testo CEI 2008) Gv 14,9 Chi ha visto me, ha visto il Padre.

Gesù è la verità sull'uomo
Lui è l' Uomo Definitivo

Gv 19,5 Allora Gesù uscì, portando la corona di spine e il mantello di porpora.
E Pilato disse loro:
«Ecco l'uomo!».
Gv 19,30 Dopo aver preso l'aceto, Gesù disse: «È compiuto!».
E, chinato il capo, consegnò lo spirito.


quindi è la Verità sull'uomo ( // sulla creazione)


Gesù è l'unica via per il compimento dell' uomo come Uomo Definitivo
Gesù appartiene alla Verità, alla Carità , e questa è Spirito di Vita ( zoe) , Vita dell'Eterno, Vita eterna .

Gv 1: 4 In lui era la Vita
Gv 14:6 Gli disse Gesù: «Io sono la Vita .
Gv 5,26 Come infatti il Padre ha la Vita in se stesso,
così
ha concesso anche al Figlio di avere la vita in se stesso,

Gesù è la Vita dell'eterno fatta uomo, Egli dona la sua Vita a chi Lo accoglie , Vita che supera la morte , Spirito che compie l'Uomo e lo risorge.

1Gv 5,12 Chi ha il Figlio, ha la Vita;
chi non ha il Figlio di Dio, non ha la Vita.
Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico: chi crede [ in Me ] ha la vita eterna.
Gv 6,54
Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la Vita dell'Eterno e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,57 Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre,
così anche
colui che mangia me vivrà per me.

Gesù è la Via per diventare Regno di Dio.

Gv 14:6 Gli disse Gesù:
«Io sono la via

Il discepolato Appartenere alla Verità, cioè a Gesù-Parola , è capire la Parola e scegliere di seguirlo.

Coloro che accolgono la parola di Gesù, il suo Vangelo, la Buona Notizia, sono da Lui chiamati a seguirlo, come i discepoli seguivano i loror maestri ( rabbini) in Israele.

Chi appartiene alla Verità vive a favore del bene integrale dell'uomo perchè si compia come Uomo Definitivo in virtù dello Spirito/Vita donato da Gesù.

Questa è la "luce" che illumina il cammino.

Gv 1: 4 In lui era la Vita
e
la Vita era la luce degli uomini;

Chi non appartiene alla verità, al bene dell'uomo, chi non ha questo atteggiamento non può capire Gesù e seguirlo.

5 la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta.
..
10 Egli era nel mondo,
e il mondo fu fatto per mezzo di lui,
eppure il mondo non lo riconobbe.
11 Venne fra la sua gente,
ma i suoi non l'hanno accolto.

Mettersi nella verità e ascoltare Gesù o non farlo non è indifferente per il destino dell'uomo.

12 A quanti però l'hanno accolto,
ha dato potere di diventare figli di Dio.

cioè di ricevere lo Spirito/Vita di Dio e compiersi come Uomini Definitivi.

I viaggi di Gesù La  predicazione di Gesù si svolge soprattutto in Galilea, con brevi soggiorni in Samaria, in Fenicia e in Transgiordania; successivamente si trasferisce in Giudea.

Mar 1,39 E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.
Lu 4,44 E andava predicando
nelle sinagoghe della Giudea.
Lu 17,11 Durante il viaggio verso Gerusalemme, Gesù
attraversò la Samaria e la Galilea.
Mar 10,1 Partito di là, si recò nel territorio della Giudea e oltre il Giordano. La folla accorse di nuovo a lui e di nuovo egli l'ammaestrava, come era solito fare.
Mat 4,25 E grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.


Gesù non è taumaturgo ( guaritore) ma è Salvatore dell'uomo. Il centro della predicazione è l' annuncio del Regno di Dio: Io sono il Regno di Dio in mezzo a voi.

Lc 17,21 Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!».

La predicazione di Gesù non è fatta di sole parole ma di opere, i segni ( miracoli e prodigi) che indicano la potenza divina ( lo Spirito) di chi annuncia quelle parole.

Mat 9,35 Gesù andava attorno per tutte le città e i villaggi,
insegnando nelle loro sinagoghe, predicando il vangelo del regno
e curando ogni malattia e infermità.

Gesù opera con potenza divina, come Dio ha operato nella storia di Israele.

Solo Dio si era rivelato Signore di tutti gli spiriti ( angeli) delle forze della creazione ( cf. Esodo), capace di dominare la malattia, le potenze maligne, l'impurità e perfino la morte .

Con i suoi segni Gesù si dimostra 
-dominatore delle forze della natura,
-guaritore dei mali più gravi e ripugnanti, 
-liberatore dall'impurità  del corpo e dello spirito 


Egli è più forte delle potenze del male ,
-capace di perdonare i peccati liberando i peccatori dalla schiavitu' del   maligno 
-capace di richiamare alla vita chi è morto. 

 
IL PRIMO SEGNO DI GESU' A CANA (Gv2,1)

Gesù opera allo stesso modo di Dio : assomiglia a Dio nel suo agire , ne è il Figlio .

Gesu'
-tramuta l'acqua in vino
-moltiplica il cibo
-guarisce da qualsiasi malattia
-libera da ogni spirito maligno
-risuscita i morti sepolti da 4 giorni
-libera i peccatori incalliti dalla schiavitu' del peccato


e tutti si dovevano chiedere: è arrivato il Regno di Dio? 

Gv 1,1 «..ma i suoi ( = i giudei )
non l'hanno accolto !» 


Gesù, ebreo, faceva segni miracolosi ma non rispettava il precetto del Sabato e questo significava per i giudei non rispettare tutta la Torah .

Interpretava le Scritture d'Israele "con autorità" smentendo molte aspettative giudaiche sul Regno di Dio e procurandosi molti guai.

Entra sovente in discussione con i più prestigiosi gruppi religiosi guidaici e in particolare con gli scribi (esperti della Bibbia ebraica ) e con i farisei ( comunità ebraiche "osservanti" della Tradizione rabbinica). L'istituzione giudaica si oppone a Gesù fin dai primi suoi esordi e alla fine lo elimina.

L' azione di Gesù è rivolta a tutti ma trova accoglienza in modo particolare tra gli "ultimi   : i poveri , gli esclusi , le pecore smarrite  del popolo di Jhwh.

Questo gli ha procurato critiche, incomprensioni, ostilità ed infine opposizione fino alla persecuzione e alla condanna a morte come criminale.


Gesù che rivela la misericordia di Dio sugli esclusi con opere inequivocabili appare agli occhi dei capi religiosi come una bestemmia. Proprio in occasione della guarigione di un escluso, un uomo dalla mano paralizzata, in giorno di Sabato , i capi di Israele decidono di ucciderlo.

Mar 3,1 Poi egli entrò di nuovo nella sinagoga, e là c'era un uomo che aveva una mano secca. 2 Ed essi lo stavano ad osservare per vedere se lo avesse guarito in giorno di sabato, per poi accusarlo, 3 Ed egli disse all'uomo che aveva la mano secca: «Alzati in mezzo a tutti!». 4 Poi disse loro: «È lecito in giorno di sabato fare del bene o del male, salvare una vita o annientarla?». Ma essi tacevano. 5 Allora egli, guardatili tutt'intorno con indignazione, rattristato per la durezza del loro cuore, disse a quell'uomo: «Stendi la tua mano!». Egli la stese e la sua mano fu risanata come l'altra.
6 E i farisei, usciti, tennero subito consiglio con gli erodiani contro di lui come farlo morire.

top





IL MESSAGGIO DI GESU'   Pag.  1
1  2   3   4   5   6  

home INDICE 

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.