Corso di Religione

Pag.  1
   1   2   3   4  


EBRAISMO
I Patriarchi-Noè
         


powered by FreeFind







Prima di Abramo I sapienti ebrei , al tempo dell'esilio a Babilonia ( -600 circa), contemplando la storia della Rivelazione divina da loro conosciuta hanno costruito e interpretato la storia che va dalle origini del mondo fino ad Abramo .

... D-o ha “creato” il mondo facendo una alleanza : tutto il creato era buono cioè rifletteva l'ordine divino e regnavano pace e benessere .
Ha creato la coppia umana facendo una alleanza : le ha dato le sue benedizioni , pace e benessere, l'ha collocata nel suo Paradiso-Giardino e l'ha impegnata ad osservare l'Ordine Naturale delle cose ubbidendo alla Torah ( istruzione) divina espressa nella forma di permessi ( benedizioni) e proibizioni ( maledizioni).



La coppia non rispetta una proibizione , rompe l’alleanza e viene esiliata dalla terra della vita insieme a D-o nel Paradiso-Giardino, perde le benedizioni divine, fa l’esperienza della sofferenza, del male e della morte.

Da allora l’umanità ha continuato a peccare ma D-o non l'ha mai abbandonata...

L’umanità vive sotto la maledizione legata alla rottura dell’ alleanza dell’Eden.

Il peccato si manifesta nella storia e la sua espressione più forte è la violenza nel sangue.

Gen 6,5 Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male.6 E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo.7 Il Signore disse: «Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti».8 Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore.13 Allora D-o disse a Noè: «È venuta per me la fine di ogni uomo, perché la terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la terra.14 Fatti un'arca di legno di cipresso…17 Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà.

La maledizione puo’ giungere ad un culmine : la decreazione.

La terra, l’asciutto che D-o ha separato dalle acque torna ad essere ricoperto dalle acque : è il diluvio. L’universo è sconvolto dal peccato dell’uomo e tutti gli esseri , l’umanità , periscono. Dal diluvio D-o salva Noè e la sua famiglia e una coppia di tutti gli esseri viventi .

D-o stabilisce con Noè una alleanza.

18 Ma con te io stabilisco la mia alleanza. Entrerai nell'arca tu e con te i tuoi figli, tua moglie e le mogli dei tuoi figli.19 Di quanto vive, di ogni carne, introdurrai nell'arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te: siano maschio e femmina.

Nella storia agisce il peccato universale ma anche la benedizione-alleanza universale che D-o ha stabilito con tutti gli esseri viventi .



C’è una maledizione universale per il peccato dell’uomo che rompe l’alleanza delle origini e una conseguenza in tutta la creazione (la cacciata-esilio dal Paradiso-giardino e il diluvio universale ne sono i segni ) ma D-o si è rivelato come colui che - nonostante il peccato e la rottura dell'alleanza da parte dell'umanità interviene sempre in modo salvifico .

D-o si ricorda sempre della sua alleanza-benedizione // di sua iniziativa interviene continuamente nella storia con la sua azione salvifica ( l'arcobaleno ne è un segno).


I discendenti di Noè
Gen 10,1 Questa è la discendenza dei figli di Noè: Sem, Cam e Iafet,
ai quali nacquero figli dopo il diluvio.
2 I figli di Iafet: Gomer, Magog, Madai, Iavan, Tubal, Mesech e Tiras….Tarsis, quelli di Cipro e quelli di Rodi. 5 Da costoro derivarono le nazioni disperse per le isole nei loro territori, ciascuno secondo la propria lingua e secondo le loro famiglie, nelle loro nazioni.
6 I figli di Cam: Etiopia, Egitto, Put e Canaan. 8 Ora Etiopia generò Nimrod..10 L'inizio del suo regno fu Babele, Uruch, Accad e Calne, nel paese di Sennaar.
11 Da quella terra si portò ad Assur e costruì Ninive, 13 Egitto generò quelli di Lud, Anam, Laab, Naftuch,14 Patros, Casluch e Caftor, da dove uscirono i Filistei.
15 Canaan generò Sidone, suo primogenito, e Chet16 e il Gebuseo, l'Amorreo, il Gergeseo,17 l'Eveo, l'Archita e il Sineo,18 l'Arvadita, il Semarita e l'Amatita. In seguito si dispersero le famiglie dei Cananei.19 Il confine dei Cananei andava da Sidone in direzione di Gerar fino a Gaza, poi in direzione di Sòdoma, Gomorra, Adma e Zeboim, fino a Lesa.
21 Anche a Sem, …, fratello maggiore di Jafet, nacque una discendenza. 22 I figli di Sem: Elam, Assur, Arpacsad, Lud e Aram.

Gen 11,11 Sem, dopo aver generato Arpacsad, visse cinquecento anni e generò figli e figlie. 24 Nacor aveva ventinove anni quando generò Terach;25 ..26 Terach aveva settant'anni quando generò Abram, Nacor e Aran.
Gen 10, 31 Questi furono i figli di Sem secondo le loro famiglie e le loro lingue, territori, secondo i loro popoli. 32 Queste furono le famiglie dei figli di Noè secondo le loro generazioni, nei loro popoli. Da costoro si dispersero le nazioni sulla terra dopo il diluvio.



Dopo il diluvio l’umanità dopo vive ancora nel peccato dunque sotto la maledizione. D-o interviene con una nuova salvezza: l’alleanza con Abramo.




La “tavola dei popoli”
La tavola rappresenta la fratellanza originaria di tutti i popoli e la sua successiva rottura.

p

Nella storia di alcuni popoli si rivela una benedizione divina, in altri una maledizione. Mentre gli imperi politico-religiosi (mattoni-città e torre-pantheon) cadono, l’Impero di D-o si fa strada attraverso le alleanze.

D-o sceglie tra i semiti Abramo, si rivela a lui facendo un patto, una alleanza con lui e con tutti i suoi discendenti.




top






PATRIARCHI Pag.  1
1   2   3   4  



home


DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.