Corso di Religione

ALCHIMIA
Origini e scopi

home INDICE

Pag.  1
1   2   3   4
         


powered by FreeFind




L'ipotesi alchimista
Alchimia-portale. Notre Dame-Parigi

L'alchimia è una pratica importante parte della sedicente Tradizione Esoterica , una delle scienze madri .

Mistica ed Astrologia con l'Alchimia formavano   la Trilogia Tradizionale [Le Dottrine Ermetiche] raffigurata nei triplici portali delle cattedrali medioevali.

L'intuizione di base è che Cielo e Terra sono le due polarità del cosmo , chiamate anche Firmamento celeste e Mondo sublunare. Ogni trasformazione nel cosmo, sia essa fisica o spirituale , al di là delle apparenze, non è di natura caotica e casuale ma è favorita dagli influssi intelligenti ("energheja") del cielo sulla terra.

Ciò che avviene " in basso" - in terra- è in realtà quello che avviene "in alto" -in cielo. Azoth di Basilio Valentino

Ogni operazione cosmica avviene nel firmamento celeste , la zona da cui questo mondo sublunare trae il suo vigore , l'attività vitale , e dalla quale provengono tutti i processi di cui la  Natura si avvale .

Il Cielo esercita un influsso energetico sulla terra, il mondo sublunare trae vita dal mondo celeste (cf. : biodinamica ) . Questi processi che il Cielo produce e ordina sulla Terra sono gli stessi che osserva e segue l'Alchimia.

Si può quindi dire che lo scopo dell'Alchimia è il dominio delle leggi che governavano la Natura.



La Tabula Smaragdina
Le numerose relazioni tra il macro ed il microcosmo sono riassunte nella Tabula Smaragdina ( Tavola Smeraldina o di Smeraldo ) .

Tabula Smaragdina, datazione incerta (IX secolo) incisione di Daniel Mylius

« Verità senza menzogna, certa, assolutamente vera.
Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per compiere I miracoli della realtà che è uno.

E come tutte le cose ebbero origine dall’uno, nel respiro dell’uno, così tutte le cose nascono da questa realtà unica, se si può toccarla. Suo padre è il sole, sua madre è la Luna, il Vento l’ha portata nel suo grembo, la Terra è sua nutrice.

E’ all’origine di tutte le virtù segrete di questo mondo.
La sua potenza è completa se arriva alla terra.

Separerai la terra dal fuoco, ciò che è sottile da ciò che è denso, dolcemente e ingegnosamente.
Sale dalla terra in cielo, e poi ridiscende sulla terra, e riceve la forza Di ciò che è in alto e di ciò che è in basso.
Così otterrai la gloria di tutto il mondo; perciò si allontanerà da te ogni oscurità.

In essa risiede la forza possente di tutto ciò che è forte:
vince tutto ciò che è sottile, penetra tutto ciò che è solido.


Così fu creato il mondo.

Da essa si otterranno in questo modo miracoli.

Perciò sono stato chiamato Ermete tre volte grande, poiché possiedo le tre parti della filosofia di tutto il mondo.
Questo è tutto ciò che avevo da dire sull’opera del Sole. »


Ermete trismegisto "Corpus Hermeticum".

Il Regno di Sopra ( in cui l'incisore ha collocato Jhwh , il Dio di ebrei, cristiani e musulmani, l'agnello figlio di Gesù e Thot, le schiere angeliche , etc.) e il Regno di Sotto ( la terra ) sono separati dalle Nuvole della Nonconoscenza : esse impediscono a chi sta Sotto di fare esperienza diretta del mistico splendore del Regno di Sopra.

L'Alchimia speculativa.
Durante il periodo dello sviluppo del pensiero scientifico all’ epoca della Magna Grecia, la alchimia perse quel carattere di attività esoterica correlata strettamente a le concezioni astrologiche e pur mantenendo i principi della antica alchimia ermetica quali, la correlazione tradizionale tra astri ed elementi ed il principio comune alla alchimia di ogni epoca della ricerca della perfezione e della purezza della materia contemporaneamente a quella del pensiero.

In quest'epoca l'alchimia sviluppò la sua dimensione speculativa interagendo con la cultura scientifica e filosofica della Magna Grecia e pertanto l’alchimia accettò la concezione dei Quattro elementi (Fuoco-Acqua-Aria e Terra), come fondamento della composizione di tutti i corpi, ma gli alchimisti correlarono le proprietà di "Estensione e Contrazione" dell’aria e della Terra ai principi attivi del Fuoco e dell’Acqua.

Si ritenne pertanto che i quattro elementi non esistessero puri, in quanto tutte le sostanze venivano ad essere combinazioni di tali proprietà elementari che ancora che tendevano a svilupparsi verso la purezza dell’oro; genuinità che nel campo del pensiero cognitivo fu oggettivamente associata all’idea della scoperta della "Pietra Filosofale".

Quest’ultima è stata interpretata come la chiave della comprensione della via della purezza, che può essere raggiunta tramite salti di livello intuitivo detti "visio" (cioè di immaginazione o di rivelazione divina).

Il simbolismo attribuito ai "Quattro Elementi" fu il seguente:

FUOCO- Triangolo rivolto verso l'alto per indicare la proprietà di salire verso il cielo
ACQUA- Triangolo rivolto verso il basso per indicare la proprietà di discendere verso la terra tagliato da un segmento, per indicare la capacità spontanea di estensione
ARIA- Triangolo rivolto verso l'alto tagliato da un segmento, per indicare la capacità spontanea di estensione
TERRA- Triangolo rivolto verso il basso per indicare la capacità di cadere verso il basso.

Ai quattro elementi furono accoppiate le rispettive qualità, sensazioni e colori:

Fuoco- caldo - luce- rosso,
Acqua -umido -liquido -blu,
Aria- secco - gas - bianco,
Terra - freddo - solido - nero.

I due elementi fluidi , aria ed acqua, vennero considerati i principali enti di trasferimento rispettivamente del calore (fluido oscuro) e della luce (fluido luminoso), e vennero correlati all'influsso (Energheja) del firmamento, che tramite il trasferimento del suo potere di informazione ( = capacità di dare forma alle cose), muove i venti ed il mare, determinando il movimento e che generando i fulmini feconda la terra. 

Attraverso la ricerca della Verità delle cose, l'alchimista penetra le nubi della Nonconoscenza e raggiunge "l' Una Singola Verità" , " Verità senza menzogna, certa, assolutamente vera". La ricerca della Verità Una consiste in un percorso metodico .

Qualsiasi problema ( o mistero ) deve essere esaminato nel Laboratorio Interno considerandone le due facce ( o polarità ) : la natura della nostra realtà tridimensionale è infatti costituita da corrispondenze ed opposizioni ( dicotomie ) .

Il primo passo verso la Verità Una , la Conoscenza, è la ricerca delle dicotomie insite in ogni questione e la loro nominazione ; questo passo è chiamato Calcinazione.

Un esempio applicato ai quattro elementi fondamentali della Natura :
ACQUA : ...l'acqua è pesante , esteriormente volatile ma fissa nel suo interno
ARIA - esteriormente leggera, volatile ed invisibile ; nel suo interno è pesante, visibile e fissa. E' calda e umida ed il fuoco la tempera. E' volatile ma, se fissata, rende penetrabili tutti i corpi. 
TERRA - esteriormente visibile e fissa, nel suo interno è visibile e volatile.
FUOCO - esteriormente visibile, ma invisibile e fisso nel suo interno. E' l'elemento più puro .

Ogni questione poi ha sempre più di due facce e bisogna voler guardarne tutti gli aspetti per scoprirne le verità nascoste; questo secondo passo è chiamato Dissoluzione.

1^ legge alchemica- la chiave del quattro o chiave d'argento ... quattro sono elementi di cui sono composti tutti i corpi di questo mondo sublunare ; nessuno di loro è puro e tutti possono trasmutarsi tra loro. ..

Come l'acqua lava e purifica tutte le cose imperfette che non sono fisse, così il fuoco purifica tutte le cose fisse e le porta a perfezione. Come l'acqua congiunge il corpo disciolto, così il fuoco separa tutti i corpi congiunti. Il fuoco E' caldo e secco, ed è la terra che lo tempera. ..l'aria è fredda e secca, ma l'acqua tempera la sua secchezza.

...La Natura dà il movimento, il movimento eccita l'aria, l'aria eccita il fuoco, il fuoco separa, purga, digerisce, colora e fa maturare ogni specie di semenza, poi la spinge nelle matrici, pure ed impure, e, a seconda della disposizione delle matrici, le diverse cose vengono prodotte nella terra. Il fuoco impedisce che l'acqua sommerga o faccia disciogliere la terra, l'aria impedisce al fuoco di spegnersi e l'acqua impedisce alla terra di essere bruciata.

Il terzo passo consiste nel " separare la pula dal grano" , cioè eliminare tutto ciò che non regge ad una prova di verifica ; questo passo è chiamato Separazione.

L'alchimista compie questo lavoro di discernimento con le " spade della verità "che nell'incisione brandisce con le due mani, ( al centro nell'incisione ) ha alla sua destra il giorno in cui dominano le forze solari ( per esempio fuoco, luce, calore, etc.) ed alla sua sinistra la notte in cui dominano le forze lunari ( per esempio quelle che agiscono fisicamente sui liquidi generando le maree, etc.) .

Queste forze sono simbolicamente la dicotomia di fondo della realtà percepita . Sta scritto sulla Tavola : «Suo padre è il sole, sua madre è la Luna, il Vento l’ha portata nel suo grembo, la Terra è sua nutrice.» L'incisione porta l'iscrizione : " L'alchimista potenziato è il simbolo di una piena integrazione delle forze opposte alla sua sinistra e alla sua destra" ( questo passo finale è chiamato Congiunzione ) .

Ciascun lato della realtà ( solare o lunare ) contiene in sè stesso un seme dell'altro ( cf. il simbolo yin-yang ) ciò significa che un seme di Verità c'è sempre in tutte e due le polarità ed esse vanno sempre integrate ( scartarne una sarebbe perdere la Verità Una).

Le polarità sole-luna rappresentano anche le forze dell'attrazione sessuale e la loro integrazione nell'alchimista è rappresentata con l'axis mundi ( verticale ) che lo attraversa e lo raffigura come ermafrodito.

E' lungo questo asse-albero che l'alchimista sale verso il Regno di Sopra.

Certe verità sono scomode e dolorose da accettare, possono far perdere la faccia ma deve compiere questo passo che è chiamato Fermentazione.

Deve poi accertarsi che si sta lavorando con la Verità Una, la più elevata che si può trovare dietro a tutti i fatti a disposizione , e questo passo è la Distillazione )

Una volta poi che è certo di possedere tutti i fatti l'alchimista penetra le Nubi della Nonconoscenza , conquista la libertà dagli istinti ed è potenziato dalle forze archetipiche .

La pietra filosofale
Una volta che uno " sa" non può più " non-sapere" e può agire con sicurezza per il Bene Sommo e questo passo è la Coagulazione.

Lungo questo percorso-lavoro alchemico l'anima ( Zolfo) verrebbe purificata e unita allo spirito ( Mercurio) attingerebbe alla Coagulazione nella forma di Corpo dei Filosofi (o Sale) , che sarebbe lo stato di coscienza immortale, perennemente illuminato seppure totalmente incarnato noto come Pietra Filosofale ( nell'incisione il disco fatto di cerchi concentrici ) .

In questo stato di perfezione l'alchimista penetrerebbe la Realtà che sta oltre la realtà , oltre la dualità, l'Uno. L'anima si muoverebbe ovunque nel Regno di Sopra per poi ridiscendere nel Regno di sotto purificando le forze e le energie di questo Regno attraverso la sua sola presenza.

La missione alchemica mondo42.jpg (17423 byte) Alchimista al "lavoro"

L'intuizione fondamentale dell'alchimia : l'universo è un continuo processo di trasformazioni attraverso cui tende ad una sua perfezione .

Le sostanze fondamentali che compongono l’universo venivano considerate -in potenza- "oro", simbolo della materia luminosa, incorruttibile, eterna cioè perfetta ; esse temporalmente esistono in varie forme che altro non sono che le diverse fasi della loro purificazione verso la trasformazione ultima in " oro", cioè in perfezione.

Questa purificazione richiede tempi lunghissimi ma l’Opus Alchemica interviene per accelerarla.

In questa fase alchemica il corpo, l'anima e lo spirito delle cose (sale, mercurio e zolfo) vengono liberati da uno stato primitivo in cui risiedono e portati ad una nuova armonia .

Il procedimento alchemico (l' Opera ) consiste nell'attivazione di una serie di operazioni, per lo più di distillazione e purificazione , che portano la Materia Prima a trasformarsi nella Perfezione, l'Oro ovvero nella Pietra Filosofale .

Trasformando la Natura Terrestre secondo le Leggi Celesti , attraverso l'Opera dell'Alchimia , sia la Natura che l'uomo ottengono l'armonia, la Perfezione cui sono destinati dallo Spirito Creatore.

L'Alchimia si credeva rappresentasse l'arte di trasformare qualsiasi metallo in oro, un'arte risalente ai tempi della creazione, avendo avuto il suo primo laboratorio nell'officina del biblico fabbro Tubalcain. Così si presentava agli occhi profani del mondo. Più che rappresentare la preistoria della chimica, essa fu una disciplina esoterica .

-- Laboratorio alchemico

La Pietra Filosofale è la perfezione che l'alchimista deve ottenere accelerando i ritmi temporali delle trasmutazioni  naturali delle cose .

La conoscenza necessaria per questa Opera è il mistero da scoprire, essa può essere raggiunta solo tramite intuizioni della coscienza dette "visio".

Il procedimento alchemico prevede una "illuminazione" dello spirito dell'alchimista.


Carl Gustav Jung scrisse: "Gli sforzi incessanti che esige l'elaborazione della Grande Opera sembrano, in definitiva, destinati a produrre la proiezione della coscienza in stato di veglia su un piano di stato transazionale di risveglio, e quindi l'ascensione della materia fino alla Luce Ignea che ne costituisce il limite"

Una definizione dell'alchimia data da L. Grassot nel 1784 recita: " L'Alchimia produce meraviglie nella Natura introducendo nei corpi la purezza assoluta, ed opera miracoli nella Morale illuminando gli Spiriti di Luce perfetta".

Secondo gli "alchimisti mistici" il Cristianesimo fondato sulla Chiesa si propone di salvare l’uomo, ma non la natura a cui l’uomo appartiene ( ??? ) .

La Natura creata era considerata incompleta e l'uomo attraverso l'Alchimia, sapienza divina rivelata privatamente ad alcuni saggi, portava la Natura e se stesso al livello di Perfezione cui Dio l'aveva destinata.

L'Alchimia era allora considerata una pratica soterica , cioè salvifica della natura e dell'uomo in quanto condurrebbe entrambi alla perfezione : " É la figura del Salvatore delle nostre anime ".

Rappresentava la "Salvezza del Gran Mondo (o Macrocosmo)" poiché eliminava ogni macchia originale e, con la sua virtù, regolava il disordine d'ogni temperamento.

Rappresentazione della Tabula Smaragdina

Era considerata in analogia Sapienza divina biblica : Dio l'ha creata quale agente perfetto della Natura, ed Essa ha ricevuto lo stesso potere dal Cielo per la Morale. Agisce in base alla perfetta correlazione energetica tra Cielo e Terra: se si purificano i corpi si illuminano gli Spiriti. Portando le miscele alla perfezione si elevano gli intendimenti alle ùalte conoscenze. 

Veniva descritta con l'analogia a Gesù : Implica la presenza dello Spirito Universale. Dopo il lungo travaglio iniziale, esso soffre, versa il suo sangue e muore. Sepolto nel suo vaso, sale poi al cielo e, quintessenziata, giudica i sani ed i malati, distruggendo le impurità dei primi ed esaltando i principi degli altri.

L'alchimia non è una prerogativa dell'Occidente , essa si è sviluppata in tutte le grandi civilità antiche.

In Cina ad esempio era nota come ricerca dell' elisir di lunga vita , il " principio" creatore delle cose presente in ogni cosa ( e ricavabile dal cinabro ) con cui si poteva dare  vita a tutto.

L'Alchimia è Arte «Chimerica, che cerca di individuare la sostanza solida, detta pietra filosofale , la sostanza liquida  , l' elisir di lunga vita . E'  una casta meretrice che ha molti amanti, ma tutti delude e a nessuno concede il suo amplesso. Trasforma gli stolti in mentecatti, i ricchi in miserabili, i filosofi in allocchi, e gli ingannati in loquacissimi ingannatori...»


top







ALCHIMIA
Pag.  1
1   2   3   4
home  INDICE

home



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.