Piccolo Corso Biblico

Pag.  1
   1     2      3     4     


Redenzione.
Dio redentore di Israele

Il riscattoC’è un patto ( alleanza ) in cui Jhwh si è impegnato con Abramo . Quando Israele cade schiavo del nemico , Jhwh, che è il parente più prossimo, deve intervenire per “redimerlo” cioè riscattarlo dalla schiavitù.

Quando però Israele pecca e rompe il patto , perde la protezione divina e Jhwh non è più tenuto -non c'è più nessun patto- a liberarlo dal nemico.

In realtà, lungo la storia, Jhwh si è rivelato come Colui che- per sua bontà e iniziativa- interviene sempre e riscatta, redime, libera, cioè salva il suo popolo dalla schiavitù del nemico.

Jhwh è go’el , il redentore.

REDENZIONE - campo semantico : LIBERAZIONE, RISCATTO, SALVEZZA, ACQUISTO, GIUSTIZIA, GIUSTIFICAZIONE, ESPIAZIONE, PURIFICAZIONE, ETC Es 6, 2 Dio parlò a Mosè e gli disse:
«Io sono il Signore! 3 Sono apparso ad Abramo, a Isacco, a Giacobbe come Dio onnipotente, ma con il mio nome di Signore non mi son manifestato a loro. 4 Ho anche stabilito la mia alleanza con loro, per dar loro il paese di Canaan, quel paese dov'essi soggiornarono come forestieri. 5 Sono ancora io che ho udito il lamento degli Israeliti asserviti dagli Egiziani e mi sono ricordato della mia alleanza. 6 Per questo di' agli Israeliti: Io sono il Signore!
Vi sottrarrò ai gravami degli Egiziani,
// vi libererò dalla loro schiavitù e vi riscatterò con braccio teso

e con grandi castighi. 7 Io vi prenderò come mio popolo e diventerò il vostro Dio.
Voi saprete che io sono il Signore, il vostro Dio, che vi sottrarrà ai gravami degli Egiziani.
8
Vi farò entrare nel paese che ho giurato a mano alzata di dare ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe,
e ve lo darò in possesso: io sono il Signore!»


Dio è fedele alle sue promesse anche di fronte alla rottura dell'alleanza: questo rivela un amore indistruttibile per il suo popolo .

Is 52, 3 Poiché dice il Signore: «Senza prezzo foste venduti e sarete riscattati senza denaro».

Dio non paga prezzi per riscattare il suo popolo. Non deve niente a nessuno.

De 7,8 ma perché il Signore vi ama e perché ha voluto mantenere il giuramento fatto ai vostri padri,
il Signore vi ha fatti uscire con mano potente
// e
vi ha riscattati liberandovi dalla condizione servile,
dalla mano del faraone, re di Egitto


Dio redime , riscatta , libera/salva dalla schiavitù del nemico il suo popolo invitandolo a ristabilire una nuova relazione con Lui, in una nuova situazione storica, in una nuova dimensione di vita favorevole insieme a Lui, in Palestina.

Il popolo liberato dalla schiavitù diventa una comunità nuova, rinnovata dalla relazione con Dio ( nuova alleanza), nelle relazioni tra i suoi membri , con gli altri, con la natura.

La redenzione è paradigma della salvezza.
La redenzione divina si rivela come un paradigma della storia della salvezza.
La fiducia nella potenza divina di redenzione come paradigma della salvezza fa così pregare Israele:

Sal 31, 5 Scioglimi dal laccio che mi hanno teso,
perché sei
tu la mia difesa.
6
Mi affido alle tue mani;
tu mi riscatti, Signore, Dio fedele. - cf. : Salmi 26,11  69,19  119,134  44,27 etc.

Il “ riscatto”, la “ redenzione” è nell’ebraismo un atto di solidarietà che restituisce al clan la proprietà della terra, garanzia di una vita libera [ in opposizione ad una vita in schiavitù] Israele è un popolo " riscattato/libero , per Dio", per vivere insieme a Lui ; esso è "testimone" della redenzione che Dio ha operato " nella quotidianità della storia , davanti alle Genti (o Gentili, i non-ebrei).

Lv 25, 25 Se il tuo fratello, divenuto povero, vende una parte della sua proprietà,
colui che ha il diritto di riscatto, cioè il suo parente più stretto,
verrà e riscatterà ciò che il fratello ha venduto,

La famiglia israelita vive libera in quanto vive su un terreno che è dono di Dio. Libertà, proprietà, vita, sono i beni fondamentali di ogni famiglia ebraica e per essi tutti i membri della famiglia si devono sentire impegnati.

La famiglia è radicata nella proprietà della terra e la solidarietà famigliare esige che la proprietà vada difesa.

L'ebreo che per ragioni varie (debiti, etc) cade schiavo , deve essere redento, riscattato, liberato. Il parente più prossimo che interviene a riscattarlo è un “mediatore” della redenzione divina ricevuta gratuitamente , il cui frutto è la Terra in cui si vive da liberi.

La stessa redenzione poteva avvenire per le persone che allora potevano essere vendute come schiavi.

Lv 25, 47 Se un forestiero stabilito presso di te diventa ricco e il tuo fratello si grava di debiti con lui e si vende al forestiero stabilito presso di te o a qualcuno della sua famiglia, 48 dopo che si è venduto, ha il diritto di riscatto; lo potrà riscattare uno dei suoi fratelli 49 o suo zio o il figlio di suo zio; lo potrà riscattare uno dei parenti dello stesso suo sangue o, se ha i mezzi di farlo, potrà riscattarsi da sé.

Il riscatto, la redenzione è un diritto-dovere che si radica nella famiglia solidale, è liberazione da un potere che è estraneo alla famiglia, operato da un redentore, un riscattatore. A livello di nazione il Redentore di tutti è il Re.Sal 72, 12 Egli   [Il Messia=Re]
  
libererà il povero che grida e il misero che non trova aiuto,
13 avrà pietà del debole
e del povero e salverà la vita dei suoi miseri.
14
Li riscatterà dalla violenza e dal sopruso, sarà prezioso ai suoi occhi il loro sangue.

Scegliendo Israele come suo popolo ( clan, famiglia) Dio si è impegnato nella solidarietà famigliare e fa valere i suoi diritti sul popolo che gli appartiene ( è sua eredità). Dio riscatta in virtù della sua misericordia, dell'amore eterno per il suo popolo: "mi sono ricordato della mia alleanza" ma è una sua libera iniziativa ricordarsi dell'antica alleanza.

La morte viene dal Nemico. Il Nemico è concretamente colui vuole privare il popolo della Terra cioè che minaccia la vita del popolo insieme al suo Dio. Dio, in virtù dell’alleanza è chiamato a difendere la sua proprietà, il suo vassallo, e riscattarlo in caso di sconfitta. Questo richiede che Israele sia fedele all’alleanza.

Quando l'alleanza è rotta , il legame di amore famigliare che Dio ha stabilito con il suo popolo non si rompe e Dio lo "redime".

Se l'alleanza è rotta, il popolo non ha diritto ad essere redento, ma Dio sempre fa valere un legame più profondo del Patto , la solidarietà di parentela .

Quando Israele rompe l'alleanza Mosaica e torna schiavo dei Babilonesi. I profeti annunciano al popolo deportato  : fidatevi e sperate, arriva il redentore .

Is 50,2È forse la mia mano troppo corta per riscattare oppure io non ho la forza per liberare? Is 41,14 Non temere, vermiciattolo di Giacobbe, larva di Israele; io vengo in tuo aiuto - oracolo del Signore - tuo redentore è il Santo di Israele.

Dio ha dimostrato nella storia non solo di riscattare il suo popolo perchè Lui è il parente più prossimo ma di amarlo come lo sposo ama la sua sposa.

Is 54, 5 Poiché tuo sposo è il tuo creatore,
Signore degli eserciti è il suo nome;
//
tuo redentore è il Santo di Israele,
//
è chiamato Dio di tutta la terra.

Il dono della redenzione e la sua memorializzazione
Riscattare , redimere
è salvare Israele dall’estinzione , è  “ creare ” Israele. L'azione redentrice di Dio nella Storia è una azione di salvezza come creazione continua del Suo popolo .

LA MEMORIALIZZAZIONE
( Zikkaron in ebraico)
- è la riattualizzazione della costituzione o “ creazione” o “nascita” di Israele
- come reale azione di riscatto/salvezza
( memoriale della pasqua-esodo dall'Egitto)
- come ringraziamento ,
- come testimonianza-missione davanti ai popoli della gloria di Dio, del Suo “ peso” nella storia umana.
[analogia crist. : sacramento e memoriale della pasqua di Gesù]
Is 43,1 Ora così dice il Signore
che ti ha creato, o Giacobbe,
// che ti ha plasmato, o Israele:
«Non temere, perché
// io ti ho riscattato,
// ti ho chiamato per nome:
tu mi appartieni.


Solo la potenza salvifica di Dio puo’ redimere, riscattare, liberare il suo popolo e la memoria del Dio go’el, redentore, suscita il ringraziamento:

Sal 70, 20 Mi hai fatto provare molte angosce e sventure:
mi darai ancora vita, mi farai risalire dagli abissi della terra, 21 accrescerai la mia grandezza
e
tornerai a consolarmi.

22 Allora
ti renderò grazie sull'arpa, per la tua fedeltà, o mio Dio;
ti canterò sulla cetra, o santo d'Israele.

23 Cantando le tue lodi,
esulteranno le mie labbra
e la mia vita, che tu hai riscattato.


24 Anche la mia lingua tutto il giorno proclamerà la tua giustizia,
quando saranno confusi e umiliati quelli che cercano la mia rovina.


La rivelazione storica di Jhwh redentore/creatore di Israele deve essere non solo continuamente "ricordata", ma " memorializzata". Il popolo di Dio vive nella continua memorializzazione della sua redenzione/salvezza senza la quale sparirebbe .

Redenzione e conversione
Is 50, Ecco,
per le vostre iniquità
siete stati venduti
( al nemico )

Il peccato/iniquità è la causa della caduta in schiavitù di Israele .

Os 7, 10 non ritornano al Signore loro Dio e, malgrado tutto, non lo ricercano. ...
13 Guai a costoro, ormai lontani da me! Distruzione per loro, perché hanno agito male contro di me!
Li vorrei riscattare, ma essi hanno proferito menzogne contro di me.

Il peccato fa resistenza alla redenzione divina ; la conversione alla giustizia dell’ alleanza apre la storia alll'intervento salvifico , il riscatto .

La redenzione dalla schiavitù babilonese inizia con il pentimento, il ritorno-conversione di Israele al suo Go’el, il suo redentore. Questo ritorno a Dio, alla giustizia, questa conversione si tradurrà in una reale e storica inversione di marcia, cioè nel ritorno in Palestina, la terra di vita insieme al Redentore.

Is 40, 2 Parlate al cuore di Gerusalemme e gridatele che è finita la sua schiavitù, è stata scontata la sua iniquità, perché ha ricevuto dalla mano del Signore doppio castigo per tutti i suoi peccati». 3 Una voce grida: «Nel deserto preparate la via al Signore, appianate nella steppa la strada per il nostro Dio. 4 Ogni valle sia colmata, ogni monte e colle siano abbassati; il terreno accidentato si trasformi in piano e quello scosceso in pianura…»

Redenzione divina : una buona notizia per tutti
Dio è il vero " pastore" di Israele.

Ger 31, 10 Ascoltate la parola del Signore, popoli, annunziatela alle isole lontane
e
dite: «Chi ha disperso Israele lo raduna e lo custodisce
come fa un pastore con il gregge»,
11 perché il Signore ha
redento Giacobbe,
lo ha
riscattato dalle mani del più forte di lui.

L'azione redentrice/salvifica/creatrice di Dio ha sempre una risonanza universale

Is 49, 26 Farò mangiare le loro stesse carni ai tuoi oppressori, si ubriacheranno del proprio sangue come di mosto. Allora ogni uomo saprà che io sono il Signore, tuo salvatore, io il tuo redentore e il Forte di Giacobbe».

Sal 97,2 Il Signore ha manifestato la sua salvezza , agli occhi dei popoli ha rivelato la sua giustizia.

Is 52, 10 Il Signore ha snudato il suo santo braccio davanti a tutti i popoli;
tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio.

Tutta la storia umana rivela la universale volontà redentrice di Dio e , di più, il suo universale amore incondizionato .

La misericordia divina , la sua volontà e capacità di redimere-salvare gli uomini per portarli a vivere con Lui per sempre rivela universalmente il senso della vita umana.

Is 55,5 Ecco tu chiamerai gente che non conoscevi; accorreranno a te popoli che non ti conoscevano a causa del Signore, tuo Dio, del Santo di Israele, perché egli ti ha onorato.

Sal 85,9
Tutti i popoli che hai creato verranno e si prostreranno davanti a te, o Signore, per dare gloria al tuo nome;

Dio ha dimostrato di voler redimere //riscattare //salvare //ri-creare // amare tutta l'umanità come uno sposo che ama la sua sposa .


top




Pag.  1
   1     2      3     4     

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY