Piccolo Corso Biblico


LA LEGGE DELLO SPIRITO
Il Verbo e lo Spirito.


Pag.  1
1     2     3     4     5     6  

home




powered by FreeFind

Commenta



Cerca nella Bibbia







Il Verbo Il Verbo, la Parola di Dio , crea Tutto. Con "tutto" non s'intende solo il mondo degli uomini e il mondo naturale che conosciamo più o meno a partire dalla nostra esperienza e che viene studiato e determinato dalle scienze naturali, ma anche il mondo "invisibile" che conosciamo attraverso le rivelazioni .

Dio crea-salva, compie la creazione ricapitolata nell'uomo, con la sua Parola.
Già l'AT esprime la costante storico-salvifica dell'intervento divino nella creazione-storia mediante la sua Parola attraverso il mito biblico della creazione .( Gn1,1ss) .

Gv 1, 1 In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era DioIn principio- Richiama Gn1,1, l'inizio della creazione e della storia . Il mondo non esiste da sempre bensì ha un'origine , una genesi in un atto creatore di Dio. Il mondo è dipendente dall'azione creatrice di Dio , dal suo Verbo-Parola che rimane attivo negli eventi della natura e della storia per guidarla al compimento . Un Progetto.

Il pensiero antico rappresentava l'insieme del mondo e del suo ordine fondandolo una volta per tutte nella sua origine-genesi come se nulla sarebbe più cambiato. Il modo di vedere contemporaneo concepisce invece l'universo come un processo , di conseguenza la teologia della creazione deve esercitarsi sull'intero processo dell'universo, non solo sulla sua origine. L'agire creatore di Dio viene infatti inteso come creatio continua, attività creatrice continuativa.

La teolgia cristiana del mondo naturale quale creazione di Dio non si riferisce quindi solo al fatto che l'universo ha un inizio ma anche al fatto che Dio agisce continuamente in maniera creatrice negli eventi della natura e della storia. Quest azione trova la propria espressione nella contingenza dell'evento stesso.

La Parola precede la creazione-storia , la crea, la sostiene e la guida al compimento. Alla base di tutto ciò che chiamiamo creato c'è la Parola, essa trascende tutto ciò che chiamiamo creazione-storia. Quando pensiamo: cosa c'è aldilà di tutto? possiamo pensare pertanto al Verbo, alla Parola.

ebraico : Sapienza Pr 8,22;
greco : Logos;
latino : Verbum.

Gv utilizza Logos, un termine che intercetta tre culture a lui contemporanee e vicine. Logos in greco indica una parola che include l'idea di un progetto. (Mateos-Barreto 1982)
era presso Dio. - Lett. Era rivolta a Dio, interpellava Dio.
Alla base di tutto c'è il Verbo , la Parola-Progetto che interpella Dio : inizia e guida la creazione fino al suo compimento (come un progetto appunto).
Il Verbo era Dio. La Parola c'era già prima della creazione , era Divina e si volgeva a Dio. E' increata.
Gv1,2 Egli era, in principio, presso Dio:
Egli -
La Parola-Progetto è una Persona . Il Verbo è una Persona Divina increata che esiste dall'eternità e che interpella Dio.
3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.Lui- La Parola è la Persona Divina con cui Dio crea tutto e con cui -nella storia - tutto sostiene e porta a compimento di perfezione.

Gv 1, 14E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi;si fece carne // e venne ad abitare in mezzo a noi- Il Verbo, il detentore del Progetto creativo divino si manifesta come Uomo, abita la storia.

Lc 1,35 «Lo Spirito Santo scenderà su di te
// e
la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra.
Perciò colui che nascerà
sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio.

Il Sacro di Dio , la Potenza dell'Altissimo è il suo Spirito. Lo Spirito Santo ( di Dio). Dio infonde il suo Spirito, la sua Vita, in Maria e il suo Verbo , il Progetto creativo nasce come uomo. A differenza di tutti gli altri uomini Egli è Dio cioè un uomo dotato dello Spirito di Dio, Suo Figlio .L'incarnazione del Verbo è la manifestazione umana del progetto creativo di Dio, il Progetto nella sua completezza . Gesù è uomoDio , uomo che possiede la Vita di Dio, ed è il Verbo,

Gv 5,21 Come il Padre risuscita i morti
e //
dà la Vita,
così anche il Figlio
dà la Vita a chi egli vuole.

ed è il Progetto creativo compiuto. Gesù è il compimento della creazione tutta che si manifesta nella storia , L'Uomo Compiuto.
e noi abbiamo contemplato la sua gloria,la sua gloria- in Gesù si manifesta la gloria di Dio stesso, il suo " peso-presenza" nella creazione-storia. Tutto ciò Giovanni lo ha " visto" in Gesù , nel suo essere e agire.

Mt4,23Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. 24La sua fama si diffuse per tutta la Siria e conducevano a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. 25Grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano

Il Verbo-Progetto si è reso visibile in Gesù . Gesù è manifestazione completa (compiuta) della Parola-Progetto di Dio ed è Uomo ( uomo che Vive di Spirito Santo) Compiuto, perfetto.

Col 1,16 perché in lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potenze.
Tutte le cose sono state create per mezzo di lui
e in vista di lui.

L'Uomo.

-

CUCC 280 La creazione è il fondamento di “tutti i progetti salvifici di Dio”,
“l'inizio della storia della salvezza”,
[Congregazione per il Clero, Direttorio catechistico generale, 51]
che
culmina in Cristo.
Inversamente,
il Mistero di Cristo è la
luce decisiva sul mistero della creazione:
rivela il fine
in vista del quale, “in principio, Dio creò il cielo e la terra” ( Gen 1,1 ):
dalle origini, Dio pensava alla gloria della nuova creazione
in Cristo

[Cf Rm 8,18-23 ].

1,14b gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre,Figlio unigenito . Figlio che viene dal Padre, da Dio, l'unico. Dio è il Padre di Gesù.

che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.viene dal Padre pieno di grazia-
Gesù è dono gratuito ( Grazia) di Dio al mondo.


VITA . In greco:
--bios
, la vita biologica. Muore.
--zoe, la Vita di qualità divina, è eterna.
1Gv1,1
Quello che era da principio ,
quello che noi abbiamo
udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi,
quello che contemplammo e che le nostre mani
toccarono
del
Verbo della Vita .

Gesù è il Verbo della Vita
(.. Vita dell'eterno, Vita di Dio) .


1Gv1,2 la Vita infatti si manifestò,
noi l'abbiamo veduta e di ciò diamo testimonianza
e
vi annunciamo la Vita eterna, che era presso il Padre
e che si manifestò a noi
,

Gv 5,26 Come infatti il Padre ha la Vita in se stesso,
così ha concesso anche al Figlio di
avere la Vita in se stesso.

Mt 4,4 egli rispose: «Sta scritto:
Non di solo pane
vivrà l'uomo,
la vita biologica, bios
ma
di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio».
la Vita di qualità divina , zoe

Gesù è il Verbo , la Parola della Vita divina.
Porta in sè la Vita
e parlando dona (grazia) la Vita all'umanità.

Gv 6,63 È lo Spirito
che dà la Vita
,
la carne non giova a nulla;
l'essere umano per natura non possiede la Vita
le parole che io vi ho detto
sono Spirito e // sono Vita
.

Le Parole di Gesù , Verbo della Vita, comunicano la Vita Divina agli uomini, lo Spirito Santo ( di Dio) . In esse c'è la Potenza Divina Creatrice che comunicandosi all'uomo lo rende Uomo.

2Pt 1,4 egli ci ha donato i beni grandissimi e preziosi a noi promessi, affinché per loro mezzo diventiate partecipi della natura divina,

Gesù è la Verità , il senso della creazione e della storiapieno di verità- Gesù, l'Uomo Compiuto, è la Verità di tutto.
L'Uomo Compiuto è la Verità , il senso di tutto. Chi ascolta Gesù-Parola e lo comprende , comprende la Verità, il senso della propria esistenza : giungere a compimento come Uomo compiuto, perfetto.

Gli uomini sono guidati nel loro agire da ideologie, anche religiose. Queste ideologie spesso sono come dèmoni che li posseggono , orientandoli verso il " male" , facendoli fallire. Cosa potrebbe liberarli da questi dèmoni? Solo la Verità , incontrata, compresa e creduta. Solo la Verità può render l'uomo libero .

Gv 8,32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».
Gv 8,33 Gli risposero: «Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: «Diventerete liberi»?».
Gv 8,36
Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero.
perchè il Figlio è la Verità.

Mt 8,16 Venuta la sera, gli portarono molti indemoniati
ed egli scacciò gli spiriti con la parola
// e guarì tutti i malati,

1,18 Dio nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato. Chi vuol vedere Dio deve guardare a Gesù. Chi vuol conoscere Dio lo può conoscere in Gesù.

Gesù rivela Dio.
Il Dio che Gesù rivela è il Dio Creatore .


Gv 17,3 Questa è la vita eterna:
che
conoscano te, l'unico vero Dio,
e
colui che hai mandato, Gesù Cristo.

Le Parole di Gesù comunicano lo Spirito Santo, la Vita eterna, il Potere creatore di Dio . Per mezzo della Parola che si comunica, il Padre, Gesù e i credenti vengono ad avere lo stesso Spirito, sono in comunione di Spirito. Questa comunione porta alla salvezza, cioè è la condizione storica perchè il Progetto divino manifestato in Gesù, l'Uomo compiuto, giunga a compimento per tutta l'umanità. .

1Gv1,3quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunciamo anche a voi,
perché anche voi siate in comunione con noi.
E la nostra comunione è
con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo.

Mt 4,17Gesù cominciò a predicare e a dire:
«Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».

10Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
Il mondo doveva essere preparato per mezzo di Israele e dei suoi profeti a riconoscerlo ed accoglierlo . Israele non ha creduto alla Parola che aveva ricevuto in dono per questa missione ed ha fallito. Tragedia. Ma ...

Gv3,16 Dio ... ha tanto amato il mondo
da
dare il Figlio unigenito,
il Verbo-Parola che comunica la Vita
perché chiunque crede in lui
non vada perduto, // ma abbia la Vita eterna.
17Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo,
ma
perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.
salvato dal fallimento , il non-compimento della creazione-uomo.

L'uomo non è creazione compiuta , non è Uomo Compiuto come Gesù : l'uomo vive della vita-bios ( la vita che muore) e Dio gli dà in dono la Parola-Vita Divina, la Vita che non muore, perchè giunga a compimento , Uomo Compiuto, come Gesù.

Gv 5,21 Come il Padre risuscita i morti // e dà la Vita,
così anche
il Figlio dà la Vita a chi egli vuole.
Gv 10,10 io sono venuto perché abbiano la Vita
e l'abbiano in abbondanza.


Gesù è la Via per il compimento della creazione in ogni uomo. // Gesù è la " salvezza".

Gv 14,6 «Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Gv 5,24 In verità, in verità io vi dico:
chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato,
ha la vita eterna
Gv 6,47 In verità, in verità io vi dico:
chi crede ( nella mia Parola)
ha la vita eterna
.
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio
ha la Vita eterna;
chi non obbedisce al Figlio
non vedrà la Vita,
ma l'ira di Dio rimane su di lui.

Chi rifuta Gesù, Parola-Vita-Divina " va perduto" ( Gv 3,16) dalla creazione .

Gv 10,28
Io do loro la Vita eterna
// e
non andranno perdute in eterno.

La Vita che Gesù-Parola dona porta l'Uomo Compiuto a superare la morte biologica per entrare in una condizione definitiva, eterna: l'Uomo Compiuto Definitivo.Tutto ciò è avvenuto in Gesù. La sua risurrezione. E Gesù promette di realizzarlo in ogni credente.

Gv 11,25
«Io sono la risurrezione // e la Vita;
chi crede in me,
anche se muore, vivrà;

La Vita supera la morte biologica : si è manifestata anche nella morte di Gesù con la sua risurrezione e la stessa Vita risorgerà ogni Uomo che l'ha accolta nella fede e si è Compiuto nella comunità di Gesù facendo di lui un Uomo Compiuto e Definitivo.

La promessa di Gesù : "Gv 10,28 Io do loro la Vita eterna // e non andranno perdute in eterno" Gv 11,25 «Io sono la risurrezione // e la Vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; " si realizza attraverso il dono di se stesso di gesù , Uomo Compiuto e Definitivo come Pane di Vita eterna , Parola e sacramento, principio di risurrezione.

Il Progetto creativo di Dio compiuto dal Verbo diventando Uomo Compiuto e Definitivo viene donato all'Uomo come un nutrimento Vitale che è principio di compimento e di risurrezione.

Gv 6,40 Questa infatti è la volontà ( il progetto) del Padre mio:
che
chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la Vita eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno»
Gv 6,51 Io sono il pane vivo, disceso dal cielo ( da Dio) .
Se uno mangia di questo pane Vivrà in eterno

e il pane che io darò è la mia carne per la Vita del mondo».
Gv 6,33 Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e
dà la Vita al mondo».
Gv 6,35
«Io sono il pane della Vita; chi viene a me non avrà fame
e chi crede in me non avrà sete, mai!
Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la Vita eterna
// e io lo risusciterò nell'ultimo giorno

L'Uomo interiore.
L'annuncio del Vangelo è una teofanìa :


Mt 26,64 Allora il sommo sacerdote gli disse: «Ti scongiuro, per il Dio vivente, di dirci se sei tu il Cristo, il Figlio di Dio». 64«Tu l'hai detto - gli rispose Gesù -; anzi io vi dico:
d'ora innanzi
vedrete il Figlio dell'uomo seduto alla destra della Potenza
e venire sulle nubi del cielo».
immagine At di Dio che cavalca le nubi per venire a visitare la terra.
Mt 24,30 Allora comparirà in cielo il segno del Figlio dell'uomo
e allora si batteranno il petto tutte le tribù della terra,

viene il Vangelo, la Parola che provoca l'autogiudizio universale.
e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nubi del cielo
con grande potenza e gloria.


Rm 1,16 Io infatti non mi vergogno del Vangelo,
perché
è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede.

1Gv 4,9 In questo si è manifestato l'amore di Dio in noi:
Dio ha mandato nel mondo il suo Figlio unigenito,
perché noi avessimo (in noi)
la Vita per mezzo di lui.
1Gv 5,12 Chi ha il Figlio, ha la Vita;
chi non ha il Figlio di Dio,
non ha la Vita.

Gv 17,3 Questa è la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio,
e colui che hai mandato, Gesù Cristo.

Ef 3, 14Per questo io piego le ginocchia davanti al Padre,
1 5dal quale ha origine ogni discendenza in cielo e sulla terra,
16perché vi conceda, secondo la ricchezza della sua gloria,
di
essere potentemente rafforzati nell'uomo interiore mediante il suo Spirito.
17Che
il Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori,
e così, radicati e fondati nella carità, 18siate in grado di comprendere con tutti i santi quale sia l'ampiezza, la lunghezza, l'altezza e la profondità, 19e di conoscere l'amore di Cristo che supera ogni conoscenza,
perché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio.
2Cor 4,16 Per questo non ci scoraggiamo, ma,
se anche
il nostro uomo esteriore si va disfacendo,
quello interiore invece si rinnova di giorno in giorno.

Ef 2,18 Per mezzo di lui infatti possiamo presentarci, gli uni e gli altri, al Padre
in un solo Spirito.

La scrittura non è un mero insegnamento morale nè un manuale precettistico di vita religiosa , ma è comunicazione del Verbo Creatore, lo Spirito Creatore che agisce nell'uomo creando in lui l' Uomo che vive di Spirito, l' Uomo dotato di Spirito divino .

Gv 6,57 Come il Padre, che ha la Vita,
ha mandato me e
io vivo per il Padre,
così
anche colui che mangia me Vivrà per me.

La scrittura , Parola//Vita Divina, insieme con l'eucarestia, Verbo//Pane divino, nutre e rinnova continuamente l'Uomo Interiore comunicando lo Spirito fino a compierlo nella risurrezione come Uomo Definitivo .

Gv 6,63 È lo Spirito che dà la Vita,
la carne
tutto ciò che è semplicemente umano per quanto religioso e spirituale,
non giova a nulla;
le parole che io vi ho detto
sono Spirito
// e sono Vita
.

Tutte le belle e buone e poetiche e spirituali parole religiose , dagli slogan religiosi ai romanzi sacri etc. sono tutte cose umane che non danno Vita. Non servono a nulla quanto alla salvezza-compimento dell'Uomo.



All' umanità che chiede soddisfacimento del bisogno-sentimento religioso, consolazione, cioè religione , Gesù annuncia e dona se stesso, Verbo che comunica lo Spirito, la Vita , il seme ed il compimento definitivo dell'Uomo.

Mt 28, 18 «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra.
19
Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli,
battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo,
20i
nsegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato.
Ed ecco,
io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo ( di questa epoca) ».

Gesù ha comandato-insegnato con il suo essere nel mondo "una cosa sola", Amare con lo Spirito, la Carità. Questo non è possibile all'uomo ma lo è per l'Uomo. Questo è il suo Vangelo , potenza di Dio per la salvezza-compimento di chiunque crede. (Rm 1,16)
Tra Gesù e l'Uomo c'è "immagine" . L'Uomo è, in se stesso, immagine del creato (è microcosmo) e immagine del mondo creatore .


Tra Gesù e l'Uomo c'è "immagine e somiglianza " quando questi Ama come Lui.
carita

La Vita, incarnata nell'essere umano , lo può compiere nella perfezione della Carità, come un Gesù. Nella eucarestia è la potenza-forza della Carità di Gesù che si incarna nell'Uomo e lo rende forte-capace di amare come Lui.

Gv 13,34 Vi do un comandamento-insegnamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri.
Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.

I suoi discepoli-inviati sono coloro che insegnano ad osservare cioè praticare il comandamento-insegnamento "Gesù", l'unico: "Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Questo comando-insegnamento che è l'essere nel mondo di Gesù stesso, l'Uomo vero, Compiuto secondo il disegno del Padre va compreso e per comprenderlo gli apostoli si sono preoccupati di raccontarLo .

La scrittura cristiana contiene tutto ciò che è necessario quanto allo "Spirito" per comprendere , essere in comunione di Spirito con Lui e con il Padre, farsi guidare da questo Spirito nel metterlo in atto , la Carità .

Per Gesù la Carità non è una scelta di comportamento fra tante ma è il riflesso dell'essenza divina, lo Spirito, origine , fonte della Vita ( zoe) che anima l'Uomo.

Questa potenzialità dell'Uomo di amare è contemplabile nell'Uomo Compiuto Gesù : " come Io ho amato voi"
. L'Uomo è vera immagine di Dio ( assomiglia a Lui, si rivela figlio suo ) quando ama come da Lui è amato.L'accoglienza o il rifiuto di questa Potenza Divina è , e sarà alla morte, l'autogiudizio (con sentenza) di ogni uomo.

Il Vangelo annuciato al mondo provoca il Giudizio universale :
Gv 8,15 Voi giudicate secondo la carne  
secondo la mentalità umana : premiare i buoni e sterminare i cattivi . Invece...
io non giudico nessuno.
Gv5,22 I
l Padre infatti non giudica nessuno,
ma ha dato ogni giudizio al Figlio,

E il giudizio è questo :
Gv 12,47 Se qualcuno ascolta le mie parole e non le osserva,
io non lo condanno;
perché
non sono venuto per condannare il mondo,
ma per salvare il mondo.

Gv 12,48
Chi mi rifiuta e non accoglie le mie parole,
ha chi lo condanna:


la Parola che ho detto lo condannerà ( giudicherà) nell'"ultimo giorno".
Gv 15,22Se io non fossi venuto e
non avessi parlato loro,
non avrebbero alcun peccato; ma ora non hanno scusa per il loro peccato.
Mt 24,35 Il cielo e la terra passeranno,
ma
le mie parole non passeranno.
saranno eterne perchè si saranno incarnate , fatte Umanità, nell'Umanità Compiuta e Definitiva. Il Regno di Dio.

La fede cristiana è l'esistenza guidata dallo Spirito .Gal 5, 16Vi dico dunque: camminate secondo lo Spirito e non sarete portati a soddisfare il desiderio della carne.carne indica la natura umana , l'uomo privo dello Spirito.

La storia dimostra come l'essere umano, posto di fronte a Gesù, il vangelo, la buona notizia dell'Uomo Compiuto che per la sua natura umanodivina è mosso dallo Spirito di Dio , sperimenta un conflitto drammatico : accogliere in sè lo Spirito di Gesù significa dover combattere contro i desideri , le mozioni della propria natura umana.


17La carne infatti ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito ha desideri contrari alla carne; queste cose si oppongono a vicenda,
sicché voi non fate quello che vorreste.
Si tratta di avere in sè due forze che si percepiscono come opposte e inconciliabili : la carne e lo Spirito, l'umano e il divino ciascuna con le proprie mozioni.

Come ha risolto questo conflitto Gesù, colui che per natura è Uomodio? Vegliare e pregare.

Mc 14,38 Vegliate e pregate
per non
entrare in tentazione .

Essere attenti a leggere continuamente la storia e la situazione con lo Spirito e non con la carne, per non entrare nella tribolazione ( peirasmos) , la prova della fede . Stare svegli con lo Spirito impedisce di vedere le cose con gli occhi della carne, con le ideologie umane.

Ef 6,18 In ogni occasione, pregate con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito,
e a questo scopo
vegliate con ogni perseveranza e supplica per tutti i santi.
1Ts 5,17 pregate ininterrottamente,

Pregate continuamente , cioè scambiati i vostri desideri umani con i desideri dello Spirito.
Nella tentazione vi trovereste divisi tra seguire le mozioni della vostra umanità ( la carne ) e la vostra Umanità ( lo Spirito) e questa tribolazione può diventare una prova estrema della fede in cui potreste perire, fare apostasia e tornare schiavi della carne. Perchè ..

Mc 14, 38 Lo Spirito è pronto,
è sempre sveglio e pronto a muovere il cuore //la coscienza al bene
ma la carne è debole».

non è sempre sveglia e nelle prove si dimostra debole verso il maligno , verso tutto ciò che tende a separarci dallo Spirito
per questo è necessario ogni giorno chiedere :
Mt 6,13 Padre Nostro ...non condurci ( lasciarci entrare) nella tentazione,
( CEI 2008 : non abbandonarci alla tentazione )
tienici svegli e pronti con il tuo Spirito che ci muove a compiere i tuoi desideri ; tienici saldi nella comunione di Spirito con Te e con Gesù
// ma
liberaci dal male.
liberaci dal maligno vincendolo con lo Spirito

Solo la comunione di Spirito con Gesù e con il Padre garantisce la Forza per vincere il maligno che continuamente tribola la coscienza umana. Per essere svegli e pronti non c'è che da rimanere fermi in questa comunione.

Gv 1,14 E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.
Gv 6,51 Io sono il pane Vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane Vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la Vita del mondo».
Gv 6,53 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la Vita.
Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la Vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.
Gv 6,55 Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. ,56 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui.
1Cor 10,13 Nessuna tentazione, superiore alle forze umane, vi ha sorpresi;
Dio infatti è degno di fede
//
e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze
ma, insieme con la tentazione,
vi darà anche il modo di uscirne per poterla sostenere.
lo Spirito !

infatti promette Gesù :

1Pt 4,14 Beati voi, se venite insultati per il nome di Cristo,
perché
lo Spirito della gloria, che è Spirito di Dio, riposa su di voi.

Mt 10,6Ecco: io vi mando come pecore in mezzo a lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe. 17Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; 18e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. 19Ma, quando vi consegneranno,
non preoccupatevi di come o di che cosa direte,
perché
vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire:
lo Spirito è sveglio e pronto per ogni tribolazione-tentazione-prova
20infatti
non siete voi a parlare,
non è la carne che è debole, incapace di leggere la verità delle situazioni
ma
è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.

Vegliare // vigilare , leggere la storia

1Tm 6,9 Quelli .. che vogliono arricchirsi,
facendosi orientare da questo desiderio umano
cadono nella tentazione
si trovano divisi in se stessi tra seguire la carne o seguire lo Spirito ; siccome la carne è debole, se non distolgonono subito da questo desiderio finiranno per separarsi dallo Spirito e seguire un desiderio-ideologia umana . Da Uomini mossi dallo Spirito, si decreeranno a uomini , mossi dalla carne..
cadono nell'inganno di molti desideriinsensati e dannosi
che possono far perdere in modo irreversibile la comunione di Spirito , l'unica Forza che può compiere l'uomo come Uomo , salvarlo, desideri insensati e dannosi che fanno affogare gli uomini nella rovina e nella perdizione

Attenti a non spegnere lo Spirito

Gv 3,6 Quello che è nato dalla carne è carne,
l'uomo
e
quello che è nato dallo Spirito
l'Uomo
è spirito
.
possiede lo Spirito

1Ts 5,19
Non spegnete lo Spirito
che avete ricevuto e avete in voi, o saranno guai

Gc 1,12 Beato l'uomo che resiste alla tentazione
rimanendo nella comunione di Spirito
perché, dopo averla superata,
riceverà la corona della Vita,
la corona era segno di vittoria , la vittoria della Vita //Spirito che compie l'Uomo e supera la morte.
che il Signore ha promesso
a quelli che lo amano.

rimangono nella comunione di Spirito con Lui

perseverate nella Vita dello Spirito
Ap 2,29 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese» :

Ap 3,10 Poiché hai custodito il mio invito alla perseveranza,
nella Vita//Spirito
anch'io ti custodirò nell'ora della tentazione
che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra.

Ap 2,7 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese.
Al vincitore darò da mangiare dall'albero della Vita,
che sta nel paradiso di Dio».
Ap 2,11 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese.
Il vincitore non sarà colpito dalla seconda morte».

Lasciarsi guidare dallo Spirito... e non dalla Legge
18Ma se vi lasciate guidare dallo Spirito,
non siete sotto la Legge.
non siete sotto la Legge . E' la Legge- Tradizione giudaica ( che nella parte mosaica in alcuni precetti coincide con Regola d'oro) che cerca di guidare la carne-umanità dall'esterno

Non basta riconoscere in coscienza una Regola d'Oro, perfetta, assoluta, per diventare capaci di osservarla in pienezza e compiersi come Uomini Definitivi ; allo stesso modo tutti sono consapevoli che non si è capaci di amare a comando, di perdonare a comando, di pentirsi a comando, etc. La carne che ha coscienza del Bene rimane una carne debole , e la storia umana lo dimostra .
19 Del resto sono ben note le opere della carne: fornicazione, impurità, dissolutezza, 20idolatria, stregonerie, inimicizie, discordia, gelosia, dissensi, divisioni, fazioni, 21invidie, ubriachezze, orge e cose del genere. Riguardo a queste cose vi preavviso, come già ho detto: chi le compie non erediterà il regno di Dio. Porre la fede in una ideologia umana ( quand' anche la ragione la riconoscesse come una Regola d'Oro cioè perfetta , assoluta , immutabile, irreformabile) , finisce sempre per non osservarla e l'orientamento dell'esistenza che ne consegue impedisce all'uomo di accogliere lo Spirito, diventare Uomo , viverLo e compiersi definitivamente nella risurrrezione.

... non erediterà il regno di Dio.

Chi si lascia guidare , cioè pone la sua fede nella carne, l'ideologia umana , una Regola ( d'oro o d'argento che sia ) o una Legge religiosa , non entrererà mai nel Regno di Dio, nella Vita nello Spirito che compie l'Uomo e supera la morte. L'Uomo Compiuto e Definitivo , Gesù, dimostra storicamente verso dove conduce la Vita nello Spirito:

22Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé; 23contro queste cose non c'è Legge.Chi vive lasciandosi guidare dallo Spirito non ha bisogno della Legge, di nessuna legge esterna che lo guidi perchè compie sempre e solo il Bene:

2Cor 3,17
Il Signore ( Gesù) è lo Spirito
e,
dove c'è lo Spirito del Signore,
c'è libertà.
da ogni Legge

24Quelli che sono di Cristo Gesù hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri. 25Perciò se viviamo dello Spirito, camminiamo anche secondo lo Spirito. Quelli che sono di Cristo Gesù cioè vivono in comunione di Spirito con Lui , in virtù di questa Forza
hanno crocifisso la carne , hanno cambiato mentalità ( methanoia , tradotto spesso con conversione) hanno esorcizzato, gettato fuori di sè ( crocifissi) i desideri-ideologie umane e li hanno sostituiti con la volontà, il progetto di Dio , l'Uomo Definitivo.
L'uomo vive della carne, vita biologica e psichica ( bios-psichè) ; l'Uomo vive -nella carne- la Vita di Dio, lo Spirito, una Vita che supera la morte.

Lo Spirito non annichilisce la carne ma la porta a pienezza, compimento , crocifiggendo tutti gli spiriti che essa produce , le ideologie, i sistemi di pensiero-emozioni che vorrebbero portarla a perfezione . Se il Principio Vitale dell'Uomo è lo Spirito , questa è la sua Legge di Vita , la sua "mozione" .




top




Pag.  1
1     2     3     4     5     6

home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY