Piccolo Corso Biblico

VANGELI

Mt 28, 18Gesù si avvicinò e disse loro: "A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. 19Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, 20insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo".  Io ho scelto voi (Gv 15,16 ) Gli operai di DIO
Gesù , l'inviato, l'APOSTOLO di DIO all'umanità, ha NOME  "SALVATORE".Gesù è l'adattamento italiano del nome aramaico יֵשׁוּעַ (Yeshu'a), passato in greco biblico come Ἰησοῦς (Iēsoûs) e in latino biblico come Iesus; si tratta di una tarda traduzione aramaica del nome ebraico יְהוֹשֻׁעַ (Yehoshu'a), ovvero Giosuè, che ha il significato di "Yahweh è salvezza", "Yahweh salva". Salvatore è il nome-COMPITO di Colui che chiamiamo Gesù : la MISSIONE che deve portare a termine è quella di salvare - cioè condurre a perfezione - la Creazione divina .

Gesù ha il compito di far ri- nascere dallo Spirito Santo ( Gv 3) ogni essere umano -che ricapitola in sè tutta quella visibile- come UOMO SPIRITUALE che ricapitola in sè anche quella invisibile ( angeli e serafini che possiedono per natura la VITA eterna) .
All'inizio della Sua attività ...
Mt 9,36 Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore . L'umanità // le folle ,   sono stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore , un  vero Pastore che le guidi ad un pascolo che dia loro una VITA definitiva, eterna . Così .. Mt 9, 35 Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il Vangelo ( la BUONA NOTIZIA) del Regno di DIO e // guarendo ogni malattia e ogni infermità.E' l'inizio della "EVANGELIZZAZIONE" del mondo : la nascita dallo Spirito Santo della UMANITA' SPIRITUALE che possiede la VITA eterna. Gesù non fa tutto da solo e improvvisamente come i giudei si aspettavano dal Re( il Messia finale) che attendevano :
Gesù chiama operai che lo credono e LO seguano  e  ricevano da Lui tutto il necessario per  continuare  insieme con Lui la MISSIONE divina della SALVEZZA del mondo: l'evangelizzazione. Nel " campo di lavoro" di Gesù 
- c'è un GREGGE che vaga senza pastore rischiando di disperdersi e perire e che bisogna raccogliere in un OVILE ;
- c'è una MESSE che richiede SEMINA, CURA per la crescita e la maturazione, la MIETITURA e la PULIZIA finale;
- ha una VIGNA che richiede POTATURA , RACCOLTA e SPREMITURA finale.

Il " lavoro" della evangelizzazione del mondo , la MISSIONE, è iniziata e deve produrre FRUTTO ( un ovile planetario, un raccolto stra-abbondante, una Vite stra-rigogliosa, Vitale e ricca di frutti) e tutto il FRUTTO rimanga ..in eterno!

Il FRUTTO sono UOMINI e DONNE SPIRITUALI , immortali, COMPIUTI, DEFINITIVI, CELESTI.

Sono necessari molti operai per questo "LAVORO" perchè il CAMPO è il mondo, il GREGGE è l'intera umanità e la VIGNA sono  tutti i discepoli .che formeranno la Sua Chiesa.
Per questa MISSIONE gli operai sono sempre pochi : Mt 9,37 disse ai suoi discepoli: "La messe è abbondante, ma sono pochi gli OPERAI! 38Pregate dunque il Signore della messe, perché mandi OPERAI nella sua messe!". .
..I segni Gv 2, 23 Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa,molti, vedendo i segni che Egli compiva credettero nel suo Nome  segni - miracoli e prodigi nei vangeli sono sempre attribuiti ad altri personaggi , quelli di Gesù sono " segni " : indicano , rimandano a qualcosa o qualcuno , sono segni del "mistero del Regno di Dio".
credettero  nel Suo Nome che è " Salvatore" Il sentimento religioso di molti giudei era inculturato nella ideologia messianica giudaica di quei tempi e fraintendeva i segni messianici di Gesù.
L'adesione di molti giudei a Gesù che i segni avevano suscitato non era FEDE nelle Sue Parole ma il frutto di un fraintendimento : secondo loro i segni rivelavano Gesù come il messia   delle loro attese religiose. E' una costante nella storia tribolata degli uomini , ansiosi della venuta di  "santi salvatori" , personaggi risolutori della storia che una volta per tutte fondino o rifondino una religione  efficace secondo le attese umane: il loro sentimento religioso , cerca continuamente segni del sacro ;   miracoli e prodigi .

L'adesione di molti   al Vangelo di Gesù era determinata soprattutto dal segno operato al tempio, la cacciata dei mercanti e cambiavalute che essi interpretarono con il filtro delle loro attese religiose : un segno messianico che attestava Gesù come l' atteso riformatore della istituzione religiosa giudaica , quello che avrebbe agito con il  " flagello del Messia": (cf.: Zc 14,21b In quel giorno non vi sarà neppure un mercante nella casa del Signore degli eserciti". )

Dicevani a Gesù i giudei :
Giovanni 2, 18  " Quale segno ci mostri per fare queste cose?". Giovanni 6, 30    " Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai?Giovanni 2, 24
Lui non si fidava di loro, Gesù sapeva che non avevano FEDE nelle Sue Parole ma che volevano fsegni  che li confermassero nelle loro messianiche
perché li conosceva tutti   li conosceva tutti ma non attraverso informazioni che aveva acquisito su di loro...
25e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza su ( chi sia ) l'uomo. Egli infatti conosceva quello che c'è nell'uomo.Gesù conosce gli uomini , non ha bisogno che nessuno lo informi su questo : essi sono religiosi , cercano il sacro, il potere che fa miracoli, ne fanno una religione e poi cercano la perfezione religiosa per garantirsi  altri miracoli .

Ogni guida religiosa è sempre benvenuta e se si manifesta come riformatrice : la  "seguono"; molti credettero ai segni , credettero al potere che i segni manifestavano ma questo non significa che credessero alle Sue PAROLE .
Matteo 241 Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. 2Egli disse loro: "Non vedete tutte queste cose? In verità io vi dico: non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sarà distrutta". 3Al monte degli Ulivi poi, sedutosi, i discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: "Di' a noi quando accadranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine di questa epoca ?  " 4Gesù rispose loro: "Badate che nessuno vi inganni! 5Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: "Io sono il Cristo", e trarranno molti in inganno.

Per questo - dice l'evangelista che Non chiunque aderiva al suo Nome e lo seguiva  veniva accettato come discepolo : era Lui stesso a chiamare i suoi discepoli .

I chiamati     non devono seguirlo per acquisire nuove competenze religiose , diventare maestri e poi insegnare una Legge Religiosa e rifondare la Religione "di Dio" : la comunità messianica che Gesù chiama da Israele non sarà un nuova istituzione religiosa ma una COMUNITA' DI FEDE (nel Suo Vangelo ) da Lui CHIAMATA ad evangelizzare il mondo

Gesù sceglie i suoi discepoli Nel giudaismo dell’epoca ognuno si sceglieva il proprio scriba preferito che stabiliva con tutti i suoi discepoli una comunione di vita e un rapporto personale ; alla fine del discepolato diventava egli stesso uno scriba , Gesù invece è Lui stesso a scegliere e chiamare i suoi discepoli.

Mt 4,18Mentre camminava lungo il mare di Galilea,il Signore vide due fratelli, Pietro e Andrea, e disse loro:
« Seguitemi e vi farò pescatori di uomini»Le reti dei pescatori tolgono i pesci dal loro ambiente vitale per introdurli   in un cesto, dove muoiono. I discepoli pescheranno uomini con una I rete che li toglierà dalla loro condizione mortale per introdurli nel Regno della VITA immortale.
Mt 9,9 Gesù vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse:.«Seguimi» Ed egli si alzò e lo seguì. Gv 1,43 trovò Filippo e gli disse: « Seguimi!» Mt 8,19 Allora uno scriba si avvicinò e gli disse: «Maestro, ti seguirò dovunque tu vada».
.
I Nomi dei 12 Mt 10,2I nomi dei dodici apostoli sono: Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello; Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello; 3Filippo e Bartolomeo; Tommaso e Matteo il pubblicano; Giacomo, figlio di Alfeo, e Taddeo; 4Simone il Cananeo e Giuda l'Iscariota, colui che poi lo tradì.
I 12 discepoli chiamati da Gesù a " seguirlo" costituiscono il Nuovo Israele ( // 12 tribù) che evangelizzerà il mondo per raccogliere il Nuovo Popolo di DIO da tutte le nazioni ( Mt 28,18)  UNO solo è il MaestroI giudei- lo chiamavano " Rabbì" o " Maestro"

Mt 22,36 «Maestro, nella Legge qual è il grande comandamento?».
Mc 12,32 Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro..
Mt 8,19 Allora uno scriba si avvicinò e gli disse: «Maestro, ti seguirò dovunque tu vada».
Mt 9,11 i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Mt 12,38 Allora alcuni scribi e farisei gli dissero: «Maestro, da te vogliamo vedere un segno».
Mt 17,24 quelli che riscuotevano la tassa per il tempio si avvicinarono a Pietro e gli dissero: «Il vostro maestro non paga la tassa?»
Lc 3,12 Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?»
Lc 11,45 Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: «Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi». Lc 12,13 Uno della folla gli disse: «Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità».


( ed anche i discepoli da Lui chiamati )

Lc 5,5 Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti».
Mc 4,38 Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t'importa che siamo perduti?».
Lc 7,40 Gesù allora gli disse: «Simone, ho da dirti qualcosa». Ed egli rispose: «Di' pure, maestro».
Lc 8,45 Gesù disse: «Chi mi ha toccato?». Tutti negavano. Pietro allora disse: «Maestro, la folla ti stringe da ogni parte e ti schiaccia»
Mc 9,38 Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva».
Mc 10,35 Gli si avvicinarono Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedeo, dicendogli: «Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo».
Mc 11,21 Pietro si ricordò e gli disse: «Maestro, guarda: l'albero di fichi che hai maledetto è seccato».
Mc 13,1 Mentre usciva dal tempio, uno dei suoi discepoli gli disse: «Maestro, guarda che pietre e che costruzioni!».

I discepoli di Gesù non saranno maestri  ( della Legge e giudaica e custodi della Tradizione ) : solo Gesù è "il" Maestro della Legge divina, Lui solo può darne autentica interpretazione  confermando o smentendo la Tradizione giudaica. Mt 23, 31 Allora Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli 2dicendo: « Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi ( maestri  della Legge )e i farisei ( i puri osservanti) . 3Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perché essi dicono e non fanno 4a Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito...
4b Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dalla gente: 5allargano i loro filattèri e allungano le frange; 6 si compiacciono dei posti d'onore nei banchetti, dei primi seggi nelle sinagoghe, 7dei saluti nelle piazze, come anche di essere chiamati «rabbì» dalla gente.  Diceva il profeta :
Isaia 3, 12 Popolo mio, le tue guide ti traviano, distruggono la strada che tu percorri.
Ger 25, 34Urlate, pastori, gridate, rotolatevi nella polvere, capi del gregge! Perché sono giunti i giorni del vostro macello; stramazzerete come vaso prezioso. 35Non ci sarà rifugio per i pastori né scampo per i capi del gregge. 36Voci e grida dei pastori, urla delle guide del gregge, perché il Signore distrugge il loro pascolo.
Daniele 13, "L'iniquità è uscita da Babilonia per opera di anziani e di giudici, che solo in apparenza sono guide del popolo".


Gesù dirà delle guide , i pastori e maestri   giudei:
Matteo 15, 14  Lasciateli stare! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!"
Matteo 23, 16  Guai a voi, guide cieche, etc.

Gesù aveva annunciato l'esigenza di cambiare mentalità : abbandonare la mentalità religiosa per aderire alla nuova "mentalità , quella del Regno di Dio". Diceva il profeta :
Isaia 55, 8  Oracolo del Signore. : i MIEI pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie.
Nel Regno di Dio UOMINI e DONNE sono  SPIRITUALI, rinati dallo Spirito, così che i pensieri di DIO e le SUE vie diventano i loro pensieri e le loro vie .

Solo con questa conversione si potrà scorgere // vedere e poi  entrare nel Regno di Dio. 
I discepoli  sono scelti da Lui per una Nuova Umanità che  
-  VIVE quello che annuncia , il Regno di Dio o Regno dello Spirito
-
LO  si dona gratuitamente
- non  fa nulla per essere ammirata dalla gente
- non  si siede sulla cattedra di Mosè dettando " Leggi"
- nessuno diventa " guida" del popolo
- nessuno si fa chiamare  " maestro" o " padre" o " pastore , o  "monsignore "..
... perchè  UNO solo è il Padre e il Maestro e il Pastore : DIO 
- Ef 4, 11 Egli ha dato ad alcuni di essere apostoli // inviati ad evangelizzare il mondo per " fare discepoli di Gesù tutti i popoli";
- ad altri di essere profeti
// che parlano in Nome di Dio ;
- ad altri ancora di essere evangelisti // custodi e trasmissori delle PAROLE di Gesù;
-   ad altri di essere pastori e maestri // che come Pietro sono chiamati a  "  pascere le pecorelle - discepoli di Gesù "  e ad  " insegnare loro tutto ciò che Lui ha comandato "
E' solo Gesù che chiama a questi ministeri ed è Lui che li prepara a compiere il Ministero ( l'evangelizzazione del mondo) allo scopo di edificare il Corpo di Cristo , edificare la Sua Chiesa che cammina nella storia per evangelizzare il mondo. .. 13finché arrivino tutti all'UNITA' DELLA FEDE ( la FEDE nelle Sue PAROLE crea un solo CORPO , un solo SPIRITO .. evangelizzatore)   e // ( nell'unità ) della CONOSCENZA del Figlio di Dio.. ( che è la VITA intima di comunione di Spirito con Lui ) 13b fino all'UOMO PERFETTO ( l ' UOMO PERFETTO la cui misura non è una LEGGE   ma la Pienezza ( umanoDIVINA) di Gesù risorto : saremo simili a Lui  ( 1Gv 3,2) : UOMINI e DONNE SPIRITUALI, COMPIUTI, COMPLETI, DEFINITIVI, CELESTI. 14Così non saranno più fanciulli in balìa delle onde, trasportati qua e là da qualsiasi vento di dottrina, ingannati dagli uomini con quella astuzia che trascina all'errore.

I discepoli di Gesù evangelizzano il mondoLa natura dell'UOMO è Nuova perchè mossa da un Principio VITALE NUOVO di ordine divino, lo Spirito .Lo Spirito divino non è un aiuto esterno conferito all'uomo che si sforza di "entrare nel  Regno  di Dio" osservando precetti religiosi ma è un Nuovo Principio di VITA che fa dell'uomo , religioso per natura , un UOMO capace di raggiungere la pienezza del suo essere , che muore/risorge UOMO Definitivo, come Gesù. Rm 8,5 Quelli infatti che vivono secondo la carne,
l' umanità del mondo antico
tendono verso ciò che è carnale;
i loro progetti di pienezza umana sono relativi a questo mondo
quelli invece che VIVONO secondo lo Spirito, tendono verso ciò che è Spirituale , il Mondo Nuovo : evangelizzano se stessi e il mondo.I  discepoli di Gesù formano la Chiesa che Egli invia al mondo perchè annunci  e realizzi la volontà del Padre : dare la VITA eterna all'umanità e compierla nella perfezione // salvarla. Gv 20, 19La sera di quel giorno, il primo della settimana , è il giorno dopo il sabato della risurrezione di Gesù cioè la domenica mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: Pace a voi . 20Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. 21Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, a FARE la SUA volontà: dare VITA all'umanità credente
  anche io mando voi»a portare a compimento il SUO progetto , l'UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO.
22Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo.lo Spirito del Padre, che compie l'uomo come UOMO Definitivo .Gli inviati ( greco : apostoli ) di Gesù annunciano il Vangelo dell'UOMO che la VITA e supera la morte , suscitando la FEDE che opera la comunicazione dello Spirito e la NUOVA NASCITA .Gesù inaugura il Regno di PACE promesso dal Padre  come un Regno messianico : i discepoli seguono Gesù camminando nella storia fino al " compimento della evangelizzazione"  quando sarà  Regno di DIO  ...

1Gv 4,7 Carissimi, Amiamoci ( // evangelizziamoci) gli uni gli altri, perché l'Amore ( il Vangelo //lo Spirito-Carità ) è da Dio: chiunque Ama (evangelizza) è stato generato da Dio e conosce Dio.

1Pt 1,22 Dopo aver purificato le vostre anime con l'obbedienza alla verità per Amarvi sinceramente come fratelli, Amatevi intensamente, di vero cuore, gli uni gli altri.... Os 6,6 poiché voglio l'Amore e non il sacrificio, [ cultuale-religioso] // la conoscenza di Dio (la comunione di VITA) più degli olocausti.




L'evangelizzazione è il CULTO CRISTIANO :
sacrificio Vivente
gradito a DIO
1Pt 2,5 quali pietre VIVE siete costruiti anche voi
come EDIFICIO SPIRITUALE ,
per un sacerdozio santo
// e per offrire SACRIFICI SPIRITUALI graditi a Dio,
mediante Gesù Cristo.
Rm 12,1 Vi esorto dunque, fratelli,
per la misericordia di Dio,
a offrire i vostri corpi
come SACRIFICIO VIVENTE, SANTO e gradito a DIO;
è questo il vostro CULTO SPIRITUALE
Paolo esorta i credenti ad offrire i propri corpi, la propria umanità attiva nella storia , allo Spirito , perchè carne e Spirito si sposino . ( linguaggio è giudaico)

ll corpo viene offerto come oblazione a Dio perchè venga da Lui infuso di Spirito e diventi sacrificio ( contiene il Sacro, lo Spirito) che VIVE nella storia ed evangelizza, // salva il mondo.
I corpi (le persone) dei credenti che vengono infusi di Spirito diventano UOMINI e DONNE che hanno in sè lo Spirito cioè la VITA che supera la morte  ; evangelizzando il mondo sono  sacrificio VIVENTE nella storia gradito a DIO. Non sono un sacrificio morto come gli animali sgozzati dei culti religiosi giudaici , ma un sacrificio VIVENTE  che irraggia il Sacro, lo Spirito-Carità  ( a favore di tutta l'umanità. ) L'UOMO generato dallo Spirito di Dio è capace di agire come Gesù  , cioè con Carità ( Gv 1 : FARE  grazia su grazia) e questo è il Segno del discepolo.Il culto cristiano è la VITA quotidiana vissuta come "tempio dello Spirito" .. per l'evangelizzazione del mondo Ogni altro culto a Dio non è "santo e gradito" a LUI : l'espressione indica che non è dovuto, non serve.
AMARE come Gesù ha AMATO è la volontà di Dio: il discepolo che evangelizza il mondo facendo dell'uomo un UOMO SPIRITUALE che supera la morte è un Sacrificio Vivente, quello che è "gradito a DIO"

Il sacramento della evangelizzazione-salvezza Promessa:

Gv 14,23 «Se uno mi Ama, osserverà la mia Parola
si farà evangelizzare da Me ed evangelizzerà il mondo e il Padre mio lo Amerà .. come ha Amato Me : gli donerà Grazia su grazia e //noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di luiSarà la COMUNIONE di "VITA" DELL'UOMO SPIRITUALE CON LA TRINITA' e la TRINITA' condurrà a COMPIMENTO il suo essere UOMO o DONNA SPIRITUALE.
La VITA  è un dono permanente che Gesù fa ai discepoli nella storia : non è solo con la Parola che dà lo Spirito ma eminentemente attraverso la sua "Cena-memoriale" . Lc 22, 14Quando venne l'ora, prese posto a tavola e gli apostoli con lui ...19 prese il pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: "Questo è il mio corpo, che è dato per voi; fate questo in memoria di me". 20 E, dopo aver cenato, fece lo stesso con il calice dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che è versato per voi».

Gv 6,54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la VITA eterna
l'UOMO SPIRITUALE " sopravvive " nella storia solo alimentandosi di Gesù, l'UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO, CELESTE e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. come UOMO COMPIUTO e DEFINITIVO, CELESTE , simile a Lui , nell'ultimo giorno della creazione dell'uomo , il Venerdì Santo 55Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda che " mantiene in VITA" fino a quel giorno
56Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui.e questa COMUNIONE DI VITA lo "sostiene" e lo ispira nella sua opera di evangelizzazione
Il CAMMINO dei discepoli
al seguito di Gesù
1Pt 1,1 Pietro, apostolo di Gesù Cristo, ai fedeli
..scelti 2 secondo il piano stabilito da Dio Padre,
mediante lo Spirito che Santifica,
per obbedire a Gesù Cristo.questo l'obiettivo della santificazione : obbedire a Gesù, evangelizzare il mondo 1Pt 1, 3 La sua Potenza divina ( // lo Spirito)
ci ha donato tutte le Grazie ( la Carità) necessarie
a favore di una VITA ( ζωὴν , eterna)
VISSUTA SANTAMENTE ,
La VITA SPIRITUALE eterna, nuova, cristiana è data da Gesù per essere VISSUTA in obbedienza a Gesù , EVANGELIZZANDO IL MONDO. E questo è possibile ... grazie alla conoscenza di Colui I discepoli seguono Gesù lo CONOSCONO
[ Ef 3,9 essere trovato in lui, avendo come mia giustizia non quella derivante dalla Legge, ma quella che viene dalla fede in Cristo, la giustizia che viene da Dio, basata sulla fede: 10perché io possa conoscere lui, la potenza della sua risurrezione, la comunione alle sue sofferenze, facendomi conforme alla sua morte, 11nella speranza di giungere alla risurrezione dai morti.]

e DIVENTANO SIMILI a Lui
[ 1 Giovanni 3, 2 Carissimi, noi fin d'ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a Lui, perché lo vedremo così come Egli è ]
Colui che ci ha chiamati con la sua Potenza e Gloria. con la Potenza dello Spirito e la Sua Gloria di UOMO PERFETTO ( risorto da morte) DEFINITIVO , CELESTE.
Lo Spirito // VITA infuso da DIO nel credente (i fedeli ) lo  SANTIFICA ( espressione che significa "lo fa rinascere SANTO, UOMO che ha la VITA divina, UOMO SPIRITUALE che supera la morte" ) donadogli il compimento di tutte le promesse divine ( le Grazie) perchè VIVA ( la VITA eterna) SANTAMENTE , evangelizzando il mondo. Lo Spirito Santifica per obbedire a Gesù Cristo : VIVERE SANTAMENTE la VITA ricevuta significa seguire Gesù nella evangelizzazione (// salvezza) del mondo come discepoli ( Mt 28,18).Perciò , per obbedire a Lui :
1Pt 1,14 Come figli obbedienti ( di DIO) , non conformatevi ai desideri di un tempo, quando eravate nell'ignoranza,  15ma,
come il SANTO che vi ha chiamati, DIVENTATE SANTI anche voi in tutta la vostra condotta.  16 Poiché sta scritto: "Sarete santi, perché IO sono santo".
Gesù ( i vangeli) in verità non cita mai questa espressione ma la sostituisce con Luca 6, 36 Siate MISERICORDIOSI, come il Padre vostro è misericordioso. 35Amate.. i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell'Altissimo, perchéEGLI è BENEVOLO verso gli ingrati e i malvagi. Romani 15, 5 E il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull'esempio di Cristo Gesù
2 Corinzi 13, 11 Per il resto, fratelli, siate gioiosi, tendete alla perfezione, fatevi coraggio a vicenda, abbiate gli stessi sentimenti, vivete in pace e il Dio dell'amore e della pace sarà con voi.

Efesini 4, 32  Siate .. BENEVOLI gli uni verso gli altri, MISERICORDIOSI, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo.
1 Pietro 3, 8 E infine siate tutti CONCORDI, partecipi delle gioie e dei dolori degli altri, animati da AFFETTO FRATERNO, MISERICORDIOSI, UMILI.
Romani 12, 16  Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non nutrite desideri di grandezza; volgetevi piuttosto a ciò che è UMILE.  

Lc 6,36 - οἰκτίρμονες : COMPASSIONEVOLI //  misericordiosi
Ef 4,32 - χρηστοί : SERVIZIEVOLI
//   benevoli  - εὔσπλαγχνοι :  COMPASSIONEVOLI //  misericordiosi.
La SANTITA' dei discepoli  si manifestane con sentimenti di umiltà, misericordia, benevolenza, compassione, disponibilità , servizio etc. nella   evangelizzazione del mondo.(TILC) Gv 8,12 Gesù parlò loro e disse: « Io sono la LUCE del mondo;nel contesto giudaico dell'epoca significava " Io sono la Torah divina" , la Parola di Dio : una bestemmia per i giudei chi segue Me i discepoli non camminerà nelle tenebre, anzi avrà la LUCE che dà VITA eterna». Gesù chiama i discepoli ad un esodo : uscire dal mondo antico dominato dalla Legge e dalle tenebre dalla morte per entrare in un Nuova  Terra di libertà dominata dallo Spirito Dio , // dalla VITA immortale . E' il Regno di Dio nel quale essi sono chiamati ad IRRAGGIARE la LUCE divina che hanno ricevuto con la Parola, i Sacramenti che ha comandato di amministrare e la Fraternità nella Carità. Chi crederà alla Sua Parola e // Lo seguirà?
---top

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY