Corso di Religione

Pag.  1


Etica della sessualità e della famiglia.
Amicizia e coppia
         


powered by FreeFind








L' amicizia Nella adolescenza la persona è ancora in crescita bio-psichica e la personalità è in formazione anche sotto il profilo sessuale. Si vive una situazione fluida e oscillante tra dipendenza e indipendenza, tra chiusura e apertura, tra slanci ideali e conflitti con la dura realtà.

Un aiuto indispensabile a crescere in modo equilibrato viene dall' amicizia sia con coetanei/e che con adulti.




L'amicizia permette di stabilire relazioni personali e di gruppo
dove prevale la comunicazione spontanea, il confronto informale di idee e valori, la sintonia su un comune senso del vivere.

L'esperienza affettiva delle amicizie tra persone , nella tessitura di relazioni amicali paritetiche , può assumere rilevanza positiva nella preparazione alla formazione di coppie stabili.

Dovrebbe essere normale che l'adolescente viva la relazione amicale (omo o etero-sessuata) senza la carica istintuale sessuale e arrivi così alla giovinezza in clima di tranquillità psicologica.

Se non si dà un'esperienza di relazione amicale, o per timore o per rigidezza, l'adolescente si isola, si chiude, e rinuncia alla gioia della relazione amicale come tale.

Oppure, per evadere, dà luogo al dilagare di relazioni sessuali di tipo prostitutivo, dove è assente la relazione con una dterminata persona .


Le relazioni amicaliLa complessa strutturazione della personalità adolescenziale in cui si plasma la identità attraverso lo sviluppo fisico-genitale, psichico emotivo, morale e teologale, non può attuarsi senza l'esplicita relazione erotico-amicale.

Infanzia

La relazione amicale è possibile per il bambino di 3 anni che ha fiducia nel mondo esterno perchè ha avuto soddisfacimento orale nel primo anno di vita e autonomia in seguito alla organizzazione psicologica, somatica e coscienziale del II e III anno.

3°- 5° anno

La relazione duale-edipica se si risolve in relazioni plurivalenti, con pari ed adulti , pone la premessa perchè ci sia una scelta relazionale futura erotica distinta da quella amicale.

Fanciullezza (Tra i 6 e i 12 anni )

L'assenza di spinta erotica favorisce le funzioni sensitive, l'uso della intelligenza come ragione, l'emergere della esperienza della collaborazione, della pariteticità, della giustizia, della normatività morale rispetto all'altro-di-se e a se stesso. Questo e' il momento piu' adatto per l'instaurazione di amicizie. Ma non in senso proprio perche' ancora manca il senso di responsabilità.

Adolescenza ( Tra i 12 e i 18 anni)

La spinta erotica si fa sempre più forte. Gli amici, i compagni, e i coetanei rivestono un ruolo di particolare importanza nello sviluppo della personalità adolescenziale: collaborazione, dialogo, discussione, comunicazione gestuale, lo stare insieme fanno recepire all'adolescente la reciproca differenza soggettiva, genitale, sessuale, affettiva .
Attraverso l' interiorità aperta alla comunicazione è possibile una reciproca identificazione interna soggettiva.

La coppia adolescenziale di amici è un atto di reciproca identificazione.

Si struttura una identità genitale, sessuale, affettiva.

La relazione amicale omo o etero sessuata è un rapporto tra personalità diverse caratterizzata da reciproca non dipendenza, da non esclusività, da autonomia affettiva di ciascuno, da affettività reciproca, da complementarietà, da pariteticità, da comunicazione, da benevolenza. Nella relazione si stabiliscono obblighi, ma mai diritti.

L'identità a fine adolescenza è pronta per una vita sessuale definitiva e permette di distinguere amicizia e amore erotico e di avere relazioni di amicizia con il proprio e l'altro sesso senza sublimazioni di sorta dell'eros.

La possibilità di distinguere amore di amicizia da amore erotico è data dai differenti caratteri delle due relazioni (amicale ed erotica).

Se la relazione amicale si fissa a livello erotico-genitale diventa chiusa a libere relazioni e quindi a strutturare una identità reciproca che è premessa per la formazione di una coppia.

Età adulta.(18-65)

La personalità adulta vive la relazione amicale omo-eterofiletica più ancora di quella erotica come una atmosfera che pervade tutti i piani del suo autorealizzarsi oggettivo proprio perchè non confonde amicizia con amore erotico- parentale.

Vecchiaia.

E' la progressiva destrutturazione della personalità economico-professionale, sociale, politica, erotico-genitale, affettivo-amicale, psichico-somatica e la tendenza alla ri-strutturazione del passato.
L'amicizia come benevolenza a se stessi, agli altri,e a Dio è la saggezza che può diventare amore eterno.

( Le vignette sono tratte dal libro : COME PARLARE DELLA SESSUALITA' AI VOSTRI FIGLI-PIEMME)


top




AMICIZIA Pag.  1

Intro
Diversità
Significato
Eros
Identità
Attrazione
Amicizia
Affetto


Sentimenti
Coppia
Fidanzati
Sposi
Anticoncez


home

DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato. Navigando nel sito se ne accetta la   PRIVACY POLICY