Corso di Religione


CRISTIANESIMO
I FIGLI DI DIO

home   INDICE

Pag.  1


         


powered by FreeFind





Figli di Dio e figli di Jhwh nell 'AT I Figli di Dio ( bni Elohim) come sue creature
Espressione che si riferisce a quelle creature celesti immortali che sono considerate divine nel vicino Oriente ( dèi) ma degradate nell'ebraismo a creature immortali , gli angeli ; divino, nell'ebraismo è solo Jhwh, Dio . (cf .: Dt 32,8 [LXX e Qumran] Gb 1,6   Sal 29,1   Sal 82,1   Sal 89,7) .

Gli angeli sono chiamati "figli di Elohim" [e mai " figli di Jhwh" ], cioè figli di Dio in quanto sono creature che partecipano della sua Vita .

I figli di Israele , come popolo eletto a vivere in alleanza con Dio, e particolarmente il Re , l' eletto del popolo eletto, sono chiamati nella Bibbia, " figli di Dio".

Il re è figlio, eletto a partecipare della Famiglia dei divini  . Egli si considera un servo di casa, nato in casa di Dio ( cf. : Sal 115,16-19) . In questo  è figlio di Elohim , ma mai figlio di Jhwh.

Angeli, Israele, il Re , nella Bibbia sono tutti chiamati figli di Dio come " creature " sue , elette da Lui a partecipare della sua Vita e corresponsabli del governo del mondo.

cf. : [Sal 72,8-11; Sal 110,2  2Sam 7,14 1 Re 3,5   Is 7, 11 Sal 2,8  Sal 20,5  Sal 21,35  Sap 9,4  2Sam 24,12 2Re 2,9 Mcc 6, 21 ].

Il Figlio di Jhwh, l'Unico, generato, non : " creato".
1Gv5,11b Dio ci ha dato la Vita dell'Eterno e questa Vita è nel suo Figlio.

Gesù nato da una donna, Maria ed è Figlio di Dio in quanto Maria è stata"fecondata" dallo Spirito di Dio.

Lc 1,26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, 27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». 29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. 30L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». 34Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». 35Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio .

Gesù è Figlio di Dio, generato, non creato, poichè ha in sè, costitutivamente lo Spirito di Dio, la sua Vita.

I figli di Dio , creature "rinate" dal suo Spirito.
Ef1,3Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. 4In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, 5predestinandoci a essere per lui figli adottivi mediante Gesù Cristo, secondo il disegno d'amore della sua volontà,..

Gesù dona il Suo Spirito//Vita divina ai credenti che "rinascono" figli di Dio.

 CUCC 526 “Diventare come i bambini” in rapporto a Dio è la condizione per entrare nel Regno; [Cf Mt 18,3-4 ] per questo ci si deve abbassare, [Cf Mt 23,12 ] si deve diventare piccoli; anzi, bisogna “rinascere dall'alto” ( Gv 3,7 ), essere generati da Dio [Cf Gv 1,13 ] per “diventare figli di Dio” ( Gv 1,12 ). Il Mistero del Natale si compie in noi allorché Cristo “si forma” in noi [Cf Gal 4,19 ]. Natale è il Mistero di questo “meraviglioso scambio” O meraviglioso scambio! Il Creatore ha preso un'anima e un corpo, è nato da una vergine; fatto uomo senza opera d'uomo, ci dona la sua divinità [Liturgia delle Ore, I, Antifona dei Vespri nell'Ottava di Natale].

1Gv 3,1 Quale grande amore ci ha dato il Padre
per
essere chiamati figli di Dio,
e lo siamo realmente!


us1213 Il santo Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana, il vestibolo d'ingresso alla Vita nello Spirito ("vitae spiritualis ianua”), e la porta che apre l'accesso agli altri sacramenti. Mediante il Battesimo siamo liberati dal peccato e rigenerati come figli di Dio, diventiamo membra di Cristo; siamo incorporati alla Chiesa e resi partecipi della sua missione: [Cf Concilio di Firenze: Denz. -Schönm., 1314; Codice di Diritto Canonico, 204, 1; 849; Corpus Canonum Ecclesiarum Orientalium, 675, 1]

537 Con il Battesimo, il cristiano è sacramentalmente partecipa di Gesù, il quale con il suo battesimo anticipa la sua morte e la sua Risurrezione; il cristiano deve entrare in questo mistero di umile abbassamento e pentimento, discendere nell'acqua con Gesù, per risalire con lui, rinascere dall'acqua e dallo Spirito per diventare, nel Figlio, figlio amato dal Padre e “camminare in una vita nuova” ( Rm 6,4 ): Scendiamo nella tomba insieme con Cristo per mezzo del Battesimo, in modo da poter anche risorgere insieme con lui; scendiamo con lui per poter anche risalire con lui; risaliamo con lui, per poter anche essere glorificati con lui [San Gregorio Nazianzeno, Orationes, 40, 9: PG 36, 369B]. Tutto ciò che è avvenuto in Cristo ci fa comprendere che, dopo l'immersione nell'acqua, lo Spirito Santo vola su di noi dall'alto del cielo e che, adottati dalla Voce del Padre, diventiamo figli di Dio [Sant'Ilario di Poitiers, In evangelium Matthaei, 2: PL 9, 927].

1243  Il nuovo battezzato è ora figlio di Dio nel Figlio Unigenito. Può dire la preghiera dei figli di Dio: il Padre nostro.

Rm 8,29 Poiché quelli che egli da sempre ha conosciuto li ha anche predestinati ad essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli


1692 ... per mezzo dei “sacramenti che li hanno fatti rinascere”, i cristiani sono diventati “figli di Dio” ( Gv 1,12; 1Gv 3,1 ), “ partecipi della natura divina” ( 2Pt 1,4 ). Riconoscendo nella fede la loro nuova dignità, i cristiani sono chiamati a comportarsi ormai “da cittadini degni del Vangelo” ( Fil 1,27 ). Mediante i sacramenti e la preghiera, essi ricevono la grazia di Cristo e i doni del suo Spirito, che li rendono capaci di questa vita nuova.

(vedi anche : Figli di Dio )

Come si riconoscono i "figli di Dio"?Rm 8,14 Tutti quelli infatti che sono guidati dallo Spirito di Dio ,
costoro sono figli di Dio.

Anche se non praticano nessuna religione.

top






I FIGLI DI DIO  Pag.  1  

home INDICE 

home



DISCLAIMER. Si ricorda - ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62 - che questo sito non ha scopi di lucro, è di sola lettura e non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare" : gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate. Non può essere in alcun modo ritenuto un periodico ai sensi delle leggi vigenti né una "pubblicazione"  strictu sensu. Alcuni testi e immagini sono reperiti dalla rete : preghiamo gli autori di comunicarci eventuali inesattezze nella citazione delle fonti o irregolarità nel loro  uso.Il contenuto del sito è sotto licenza Creative Commons Attribution 2.5 eccetto dove altrimenti dichiarato.